BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

venerdì 1 novembre 2013

Cesena - Ternana 1-1 12° giornata Serie B 2013-2014

CESENA TERNANA 1-1 (Tabanelli 55', Lauro 73')

RISULTATO FINALE: CESENA TERNANA 1-1
CESENA Ternana 1-1. Il giorno di festa incentiva la presenza dei tifosi ospiti della Ternana che si presentano in buon numero e danno filo da torcere ai bianconeri della Mare. La prima frazione è piuttosto spezzettata con le due squadre  molto equilibrate sulla mediana. Al 9' è però la Ternana a rompere gli indugi con un tiro debole dalla distanza di Botta. E' un susseguirsi di batti e ribatti conditi dalle ammonizioni di Alhassan e Lauro. Al 32' proprio il giovane del Genoa si cimenta in una biciclettata aerea sugli sviluppi di un corner, ma la mira non è precisa.
Gli ospiti alzano il baricentro e il buon Nolè pesca Ferronetti di testa da calcio da fermo, ma Coser non ha bisogno di fare gli straordinari. Primo cambio di Bisoli per natura tecnica, Alhassan viene fatto uscire al 43' per il più reattivo Nadarevic. L'occasione più ghiotta del primo tempo capita sui piedi di Antenucci, durante il primo dei due minuti di recupero. Il talentino si invola sulla sinistra bianconera e sfodera un destro sul palo coperto da Coser. Il portiere spedisce in angolo, poi si va tutti sotto la doccia.
Il CESENA che scende in campo nella ripresa è totalemente diverso da quello sornione visto nella prima frazione. Defrel infatti ci impiegha meno di 40 secondi per puntare la porta difesa da Brignoli, ma il suo rasoterra è debole. La Ternana si sta chiudendo nella sua metà campo, così è Coppola ad imitare il francese ma ha la stessa sorte. Arriva puntuale il fulmine a ciel sereno (55'): buco a sinistra dove Defrel ci si infila, cross in mezzo sul secondo palo e Tabanelli insacca di testa per l'1-0! Gioia infinita del ravennate che si toglie un parastinco per dedicare la rete alla madre, che ha promesso di smettere di fumare.
Dopo qualche minuto cambio per gli ospiti: Faletti rileva Botta, ma la Ternana accusa il colpo. Così spazio anche a Viola, subentrato a Carcuro. Gli uomini di Toscano cambiano marcia decisamente con questi due nuovi innesti e al 71' si fanno vedere pericolosamente dalle parti di Coser. Ceravolo allarga per Antenucci, ma il numero trentasei si distende in presa plastica. Bisoli si gioca l'ultima carta per proteggersi: Camporese rientra dall'infortunio per Defrel, mossa errata. Il pareggio infatti arriva su corner: l'ex di turno, Maurizio Lauro (al 75'), insacca di testa sulla battura di Faletti da corner destro. Il difensore non esulta ma viene abbracciato da suoi compagni, e poi si incastra il piede in un cartellone pubblicitario.
Ultimo cambio anche per Toscano: Maiello riprende Ceravolo. Dopo pochi istanti il tecnico ospite viene espulso per proteste, ma la squadra umbra domina gli ultimi minuti di gioco se non fosse per l'incrocio del pali che ferma la bordata dalla distanza di Nadarevic al 91'. Giunti al 93' ci si avvia negli spogliatoi, prossimo impegno a La Spezia.
Ora due giorni di meritato riposo, poi da lunedì ci sarà la ripresa dei lavori.

PAGELLE - Diamo i numeri! 

Coser 6: compie un paio di interventi di scuola calcio, forse il più duro è sullo scadere del primo tempo su Antenucci. Non ha responsaibilità sulla rete di Lauro. IL RITORNO
Almici 5: soffre tantissimo Botta durante tutto l'arco della gara, si riscatta parzialmente nella ripresa ma non basta. Anche perchè di fronte ha un certo Lauro.. FANTASMINO
Capelli 6,5: neutralizza Antenucci e chiunque gli capiti intorno. L'unica sbavatura è quella di lasciarsi scappare Ceravolo in velocità in una occasione. CATENE
Krajnc 7: uno dei migliori in campo, anche oggi. E c'è da dirla lunga. Nel gioco aereo sovrasta Antenucci ed aiuta si Capelli e Renzetti quando c'è bisogno di dare una mano. SPAURACCHIO
Renzetti 5,5: non brilla come al solito. Ultimamente sta soffrendo molto il ragazzo ed incappa in prestazioni opache. Nolè viene tenuto a bada a corrente alternata ed è così costretto a fare i cross dalla trequarti. Si riprende un attimino nella ripresa dove mette pressione a Carcuro e Fazio. INGOLFATO
De Feudis 6: fa il suo dovere, anche se pure lui parte col freno a mano tirato ma è uno dei meno peggio. Ceravolo gli crea dei problemi e non sempre è attento. CONTE DI MONTECRISTO
Alhassan 4,5: Bisoli lo rileva dopo 43' minuti e gli fa capire il motivo con una mezza sfuriata in panchina. Mai in partita, soffre sia Antenucci che Carcuro. Viene stretto in una morsa da cui ne esce sconfitto. ZOMBIE
Coppola 6: poco preciso inizilamente poi risolleva la sua prestazione. Comunica più volta con Renzetti anche se a volte non c'è intesa. In campo urla e sbraita, è il vice Bisoli. La ripresa gli vale di portare a casa la pagnotta, recupera tanti palloni e combatte nelle zone chiave di gioco. PIRATA
Garritano 4,5: fatica ad ingranare ed entrare nel vivo dell'azione. Prende tantissimi colpi e deve ripiegare per aiutare i compagni. Non è preciso nei passaggi, gioca solo un tempo. SACRIFICATO
Succi 6: partenza a diesel, lotta praticamente da solo, soprattutto nella ripresa contro gli avversari. Fa salire la squadra e va incontro alla palla. ZUCCA
Defrel 6: poche giocate buone e molte meno. L'arbitro non lo aiuta in certe decisioni ma non splende come al solito. Illumina nella serpentina alla mezzora quando salta due avversari, ma poi sbaglia l'appoggio per Succi. Offre l'assist prezioso per il gol di Tabanelli, il cross è firmato dal francese. Fa a sportellate con tutti: Farkas, Migliette e Carcuro. SKELETON
Nadarevic: 6,5: prima mossa apparentemente vincente di Bisoli. Rileva Alhassan in giornata negativa e prova a scardinare di forza la difesa avversaria. L'uomo dalle spalle larghe crea maggiori pericoli di Garritano, tanto che al 91' per poco non azzecca l'eurogol. A piccoli tratti si spegne ma appena ha l'occasione svaria a tutto campo. LUME
Tabanelli 6,5: subentra nella ripresa per Garritano e cambia il volto alla gara. Si fa trovare sul secondo palo per la stoccata di testa del momentaneo vantaggio. Farkas è ancora lì che lo cerca. Colpisce gli avversari con giocate di qualità e sfrutta i cm nella palle aeree. La sua candela però brucia in fretta. DOLCETTO O SCHERZETTO?
Camporese 5,5: il suo apporto alla partita non è molto positivo. Entra in campo e dopo pochi istanti arriva il pareggio della Ternana. SFIGA

Bisoli 5,5: sbaglia molte mosse all'inizio, vedi sia l'atteggiamento in campo che uomini come Alhassan e Garritano. Giovani di belle speranze ma appunto "neonati" per la categoria, occorre certamente pazienza e la colpa non può cadere su di loro. Il tiro viene corretto da altri, come Nadarevic e Tabanelli, ne scaturisce un buon punto che dà costanza.

Curva Mare 6: come al solito è il settore centrale a guidare il pomeriggio i cori della Mare, ma dal numero di presenti ci si aspettava qualcosa in più. Bel colpo d'occhio offerto dalle sciarpate e dal boato dopo la rete del provvisorio vantaggio di Tabanelli.

Curva Est Ternana 6,5: presenti circa 200 tifosi nel settore ospiti. Tantissime bandiere e numerosi stendardi appesi. I gruppi oggi al Manuzzi sono stati: Fiere Roma, Rocca, Maboo, Menti Perdute, Club Rocca rossoverde, Curva Est. Cori e sventolii non sono mancati.

INTERVISTE POST PARTITA

Pierpaolo Bisoli
"A forza di dire che eravamo fortunati la sfortuna c'è tornata indietro. Anche oggi comunque abbiamo disputato una gara di intensità, nonostante avessimo avuto solo tre giorni per prepararla, contro una Ternana che poteva schierare tutti i suoi giocatori titolari, ma che non ci ha mai messo in difficoltà. Anzi avremmo potuto vincere senza quel salvataggio sul tiro di Camporese e quella traversa di Nadarevic. E poi non dimentichiamo che abbiamo giocato con tre '94, un '93 e un '92 , anche se poi abbiamo pagato in esperienza".

Domenico Toscano
"Ai ragazzi ho detto in settimana: ogni partita deve essere quella della vita. Quando ci mettiamo determinazione, grinta i risultati si vedono oltre alle qualità che si detengono. Nel primo tempo abbiamo creato due situazioni pericolose con Antenucci, siamo andati sotto immeritatamente poi abbiamo reagito da grande squadra.
Lauro? Sono contento per Maurizio, in settimana non si è allenato regolarmente a causa del mal di schiena.
Le critiche? E’ normale, quando le cose non vanno bene l’allenatore è il primo degli imputati".

Achille Coser
"Mi sono fatto trovare pronto per questa chiamata, ho lavorato molto con Antonioli e c'è sempre da imparare. Io la penso così, ho preso spunto anche da come si allena Campagnolo, è la mia filosofia.
Eravamo non partiti bene, ma all'inizio del secondo tempo siamo stati bravi ed è arrivato il gol di Tabanelli. Peccato per il pareggio finale. Non ho potuto fare nulla su Lauro.
Prossimo impegno a La Spezia: possiamo riposare un po' strano metterci la gara in posticipo lunedì a Novara e poi giocare oggi".

Andrea Tabanelli
"La mia esultanza per il gol è per mia madre: mi ha promesso di smettere di fumare. Ho fatto finta di chiamarla col parastinchi. L'azione è stata simile col Varese, ma oggi l'ho messa dentro.
Non ci sarò per la prossima gara, ho preso un'ammonizione un po' stupida, ma ora possiamo un po' riposare".

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti