CESENA SIENA 1-1 (Pulzetti 60', Succi 90')

RISULTATO FINALE: CESENA SIENA 1-1
CESENA Siena 1-1. Squadre in campo dove aver osservato un minuto di silenzio per la strage dei naufraghi a Lampedusa sotto una leggera pioggerillina che poi diventerà battente nella ripresa. Siena in maglia color ciclamino, mentre CESENA in divisa ordinaria.
Parte bene il Siena dell'ex Beretta con un corner insidioso: Rosina prolunga di testa per Giannetti, la sua incornata sfila di un soffio! Sul rovasciamento di fronte mano dubbia in area di rigore di Morero, ma il signor Borriello lascia correre. Giunti al 13', capita ai padroni di casa la prima palla gol: Tabanelli sradica la sfera a Rosina sulla trequarti, Nadarevic allunga per l'inserimento di Granoche che facendosi spazio col fisico spara però alto di destro una volta entrato in area!!! Cosa si è mangiato!!! Continua il forcing romagnolo: D'Alessandro se ne va in velocità sulla sinistra al 20', ma Lamanna esce in anticipo e spazza via in corner. Palla così messa in mezzo, Volta scapoccia da ottima posizione e palla diretta in rete, ma Dellafiore salva tutto sulla linea!! Si gioca a porta unica, il Siena non riesce a costruire gioco e si rintana dietro la linea della palla. Anche Coppola al 24' ci prova con un bel destro, dopo lo stop, dalla distanza, Lamanna non si fa però sorprendere. Sulla destra però Consolini è in difficoltà, Tabanelli non lo aiuta, mentre Volta - De Feudis e Capelli hanno alzato il muro!
Esce fuori il Siena con un fallo procurato da Capelli dal limite. Giannetti sulla sfera, il suo destro è ben raccolto da Campagnolo, anche oggi poco impegnato. Insistono i toscani, questa volta Paolucci tenta un diagonale di sinistro che fa la barba al palo!! Paura per il CESENA! I bianconeri non si scompongono e provano a ripartire, Renzetti a sinistra entra in zona Politano, quasi riaccade l'evento del miracolo pescarese, ma non c'è la stessa fortuna, palla alta in Curva Mare.
Break del Siena: Pulzeti al 42' a sinistra buca Renzetti, mette in mezzo per Giannetti, ma la sua coordinazione non è ottima e non centra lo specchio. Eposiodio da moviola un minuto dopo: Rosina scappa ancora a Consolini, la butta dentro e trova il taglio di Giannetti che la infila con un colpo di testa-mano sul palo lungo! Gioia per l'1-0 ma poi sfumata dal guardalinee: fuorigioco inesistente, ma tocco di mano irregolare, come si vedrà poi dalla televisione. Doppio fischio, tutti negli spogliatoi ad asciugarsi.
Primo cambio del match: Consolini esce per un problema ad un braccio, dentro Ingegneri. Spinge ancora il CESENA, ma con meno incisività ed il Siena prova ad affacciarsi dalle parti di Campagnolo. Tabanelli però al 55' prova il tiro a giro dal limite, Lamanna intuisce e non rischia nulla. Quando meno te lo aspetti, Pulzetti colpisce. L'ex della gara, autore complessivamente di una discreta partita, sfodera un sinistro micidiale dai 25 metri che buca Campagnolo! Vantaggio senese al 60'!! Iniziano quindi i cambi: dentro Valiani e Succi per Rosina e Nadarevic. Sia Bisoli che Beretta mischiano le carte in tavola. Proprio l'ex Rimini si immischia in un'azione solitaria e spara in porta al 72' senza trovare la gioia del gol. CESENA in avanti alla caccia del pari: De Feudis rimette di punizione per l'incornata di Succi, ma Lamanna smanaccia in corner.
Mossa della disperazione di Bisoli: fuori Ingegneri, appena entrato per Garritano. CESENA spinto in maniera totale in avanti.

PAGELLE - Diamo i numeri! 

Campagnolo 6: non c'è nulla da fare, il Cesena prende gol soltanto da fuori area. Il tiro di Pulzetti è potente, forse il portierone non ha visto partire la palla. Preciso e sicuro sugli attacchi dei senesi lungo l'arco del match. SICUREZZA IN AREA
Consolini 6: spinge un po' più del solito sulla destra... ma non troppo, Rosina e soci non sono da prendere sottogamba. Vittima del cambio modulo di Bisoli all'intervallo, non ha demeritato. SUFFICIENZA PIENA
Volta 7: Paolucci è una punta di livello in cadetteria, ci pensa Max il terribile a guidarlo col guinzaglio. Copre e spazza come pochi a queste latitudini, utilissimo alla causa. KAISER
Capelli 6,5: Rosina e Giannetti non fanno paura al difensore di proprietà dell'Atalanta. Pochi fronzoli e tanta concretezza, giocatori come lui a Cesena sono sempre ben graditi. FATTI, NON PAROLE
Renzetti 6,5: tanti, tantissimi palloni crossati in mezzo all'area a cercare Granoche. Terzino, esterno alto e centrale nel finale: la duttilità è una delle doti più richieste dal mister e il numero 33 non ne difetta. COMPLETO
Tabanelli 6,5: pian piano sta crescendo, mette in campo grinta e utilizza bene quel particolare organo situato tra le spalle. Attivo palla al piede, fastidioso al punto giusto quando è il momento di fare legna. Sta diventanto un calciatore vero. OMETTO
De Feudis 6,5: Giacomazzi quando c'è da avanzare, Rosina quando c'è da coprire. Giornata non proprio comoda per il Conte che comunque esce a testa anche da questo esame. Buona regia dal posto di comando in mediana, è lui il re del reparto. DOMINATORE
Coppola 6,5: oggi ha la "cagna" facile, prova più volte la conclusione da lontano. Regge bene la sfida contro i centrocampisti avversari, gente di un certo livello. SICUREZZA
Nadarevic 5,5: bel primo tempo a girare largo alternandosi con D'Alessandro. Palloni invitanti per Granoche e dribbiling che sono una spina nel fianco per i difensori in divisa rossa. Maluccio nella ripresa, il cambio tattico e la stanchezza lo escludono dalla contesa. DOPPIA FACCIA
Granoche 5,5: il lavoro sporco è il suo mestiere. Cerca sempre di prenderla di testa, appoggia e si muove per trovare spazio. Manca l'appuntamento con il gol nel primo tempo sparando a lato in tu per tu con Lamanna. Vistoso calo nella seconda parte, dura comunque 90 minuti ed è già una buona notizia. CARPENTIERE
D'Alessandro 6,5: peperino imprendibile per la retroguardia senese che per bloccarlo è costretta a fare fallo sulla trequarti. Qualche turno in panchina gli ha fatto bene, ora deve prendere il Cesena per mano e guidarlo alla vittoria da solo. RINATO
Ingegneri 6: esordio "a sorpresa" per il giocatore di scuola bolognese. Un buon precampionato ed una discreta prova contro il Napoli, stop per infortunio e festa finita. Torna oggi in campo e tiene bene da terzo di sinistra nella difesa a 3 disposta da Bisoli dopo la ripresa. Battesimo spezzato dallo stesso mister che per provare a fare punti lo toglie per Garritano. TOCCATA E FUGA
Succi 7: ecco un giocatore con gli attributi. Dopo l'errore pesante contro il Pescara ci riprova dal dischetto: tiro di potenza centrale, Lamanna con la gamba sfiora ma la sfera si insacca. L'incubo cominciato lunedì scorso è terminato, stanotte potrà dormire tranquillo. SOGNI D'ORO
Garritano 6,5: pochi minuti ma buoni, buonissimi. Cerca sempre l'azione personale sulla destra e viene premiato, un suo cross viene bloccato da Giacomazzi con la mano. Succi segna il penalty ma su questo pareggio c'è anche la sua firma. DECISIVO

Bisoli 6,5: parte del Manuzzi rumoreggia per i cambi Ingegneri/Consolini e Garritano/Ingegneri, tatticamente non sembravano buoni accorgimenti. Alla fine conquista un importante pareggio contro il Siena, compagine con tanti giocatori che meriterebbero la A. Come dargli torto?

Curva Mare 6,5: buona prova corale nel primo tempo, in crescita fino al gol di Pulzetti che bagna le polveri e spegne il volume. Il Cesena non demorde, la curva torna a cantare e al pareggio è festa. Tanti cori contro il Bologna vista l'amicizia tra i felsinei e i senesi. Presenti in curva alcuni ragazzi di Mantova e Brescia.

Curva Ferrovia Siena 5: nella città del Palio il calcio passa quasi in secondo piano rispetto al basket. Come presenza lasciano a desiderare, un paio di pezze sui gradoni, 50 tifosi scarsi e nulla più. Pezze presenti: Robur 1904 ed LSB 1904.

INTERVISTE POST PARTITA

Pierpaolo Bisoli
"In questi turni di campionato sono state affrontate le formazioni più forti del torneo e siamo quarti in classifica generale. Il pari di oggi è meritato, il Siena è una grande squadra a cui abbiamo concesso un tiro e puntualmente è arrivato il gol. E' la nostra media, ma dobbiamo essere bravi a non concere nemmeno quello anche se è difficile. Nei primi 35' abbiamo tenuto in mano gli avversari poi nei restanti minuti sono venuti fuori. Non dimentichiamoci che loro hanno lo stesso organico di quello della Serie A".

Mario Beretta
"C'è il rimpianto di non aver portato a casa la vittoria, abbiamo prima contenuto bene il Cesena per 35 minuti e ci siamo fatti vedere in diverse ripartenze, poi nel secondo tempo, disputando una bella partita. E' venuta fuori la qualità, dispiace per gli episodi ma allunghiamo la nostra striscia positiva con questo punto".

La Voce - Cesena, questi non sono punti succinti
La Gazzetta dello Sport - Succi stavolta c'è il Cesena all'ultimo riacciuffa il Siena

11 commenti:

  1. Bisoli 6,5????ma chi da i voti(.........ma forse da i numeri).Non azzecca una formazione, ha una fortuna sfacciata ed ha il coraggio di lamentarsi!!!Anche in superiorita' numerica obbliga i propri poveri giocatori a giocare sempre nella propria meta' campo. Quando finiranno gli autogol ed i rigori "fantasma" come faremo a fare gol? 4 difensori, 5 centrocampisti mediani ed una punta sola che si spacca il c...... e purtroppo non la prende mai!!!!!Bisoli CAMBIA!!!!( non giocatori ma mentalita')

    RispondiElimina
  2. Quando decideranno di cambiare allenatore anche se siamo terzi in classifica faranno felici molti tifosi del cavalluccio.Bisoli hai solo della gran fortuna per il resto non ne azzecchi una.Per quelli che se ne intendono fai della gran macedonia compreso la settimana degli allenamenti rispecchiata poi alla domenica.Anti calcio signori! Ma perche' si chiama Bisoli tutto va bene.Quando la fortuna sparira' ne vedremo delle belle e sentiremo sempre le solite balle raccontate dal nostro allenatore,dove noi tutti abbocchiamo sempre.Strano che ci si lamenti anche quando siamo in alto in classifica ma un motivo ci sara' se Bisoli ha stufato.Non esisti solo te.Bolognese!

    RispondiElimina
  3. 14 punti in 8 partite, parlano i numeri. Le pugnette stanno a zero.

    RispondiElimina
  4. Triste quel che scrivi!il calcio si chiama GIOCO DEL CALCIO!!!!il che presume un aspetto di divertimento x chi lo pratica ma soprattutto x chi lo guarda.......Bisoli non sa cosa fa e soprattutto vuole essere il SOLO PROTAGONISTA dentro e fuori dal campo||

    RispondiElimina
  5. Quello che ho scritto non è triste, è il frutto dell'impegno di allenatore e giocatori. I tifosi si divertono (oddio, tutti tranne qualcuno che trova sfogo su questo blog), il gruppo è unito e la classifica ci sorride. Non roviniamo questo momento. Se volete criticare Bisoli avete pieno diritto di farlo domani all'allenamento. Nel caso fosse presente il presidente potreste proporvi al posto al mister.

    RispondiElimina
  6. Bisoli è bravissimo a sollevare psicologicamente i giocatori e ad allenarli fisicamente (Tabanelli è l'esempio più lampante), ma in fatto di tattica non è molto preparato

    RispondiElimina
  7. Bisoli non ne ha un'idea.Allenare e' un'altra cosa che non appartiene a bisoli.Tutto a caso vedi stiramenti ed infortuni.Ci Sta andando tutto bene.Non parlate che bisoli e' un grande perché non ne ha il verso.Oltretutto ha anche stufato con quel essere superiore a tutti ,che se va bene non ha nemmeno la terza media.

    RispondiElimina
  8. Ciao sono Franco da Cesena,ho trovato per caso questo blog ,lo trovo molto interessante e fatto bene come tuttocesena.Ho letto anche delle critiche rivolte a Bisoli e finalmente ho capito che c'è qualche altra persona che la pensa come me.Bisoli ha stufato,non riesco a vedere niente di costruttivo in ciò che fa.Non facciamo tutti i falsi moralisti dandogli sempre ragione come in questo momento stanno facendo in molti...Era un mio sfogo perche' sono un tifosissimo del Cesena ma con bisoli non mi sento piu' il tifoso che ero prima.Grazie e complimenti per il sito.

    RispondiElimina
  9. Siamo stati tifosi del Cesena con allenatori decisamente che avevano minor personalità ma che allo stesso tempo erano meno abili. Ora siamo in B, non facciamo calcio spettacolare ma , parlo a titolo personale, mi diverto. Le serpentine di D'Alessandro, le chiusure di Volta, i tuffi di Campagnolo... e la curva è calda, gli altri settori si infiammano per una fischiata dubbia. Tutto questo a me piace. Ritengo Bisoli un bravo allenatore. Non sarà il migliore in circolazione ma non posso criticarlo. Rispettiamo ogni opinione nel nostro sito, l'importante è non cadere nel ridicolo e nel volgare. Siamo tutti malati di Cesena, stiamo uniti!

    RispondiElimina
  10. E' vero che Bisoli gode di forte credito e a volte qualche dubbio in formazione lo lascia, ma i risultati sono anche in questa annata dalla sua parte. Diamo spazio alle critiche, quando si comincerà a perdere sul serio e con merito. Negli ultimi turni sono state affrontate delle squadrone come Pescara e Siena, il gioco è leggermente migliorato rispetto al primo mese e almeno la difesa è impermeabile se non con giocate dei singoli.

    RispondiElimina
  11. Dire che Bisoli non ne ha un idea denota quantomeno, oltre ad una memoria molto corta, una palese ed assolutamente ingiustificata ingratitudine..
    Esempi lampanti possono essere la rimonta dell' anno scorso con una squadra qualitativamente incommentabile o, se la memoria non mi inganna, un campionato bellissimo culminato con la promozione in A solo 3 stagioni fa..
    Ma con lo schifo che abbiamo visto negli ultimi anni tra allenatori sopravvalutati e nomi altisonanti (Giampaolo, Beretta, Campedelli, Mutu, Martinez e chi più ne ha più ne metta..) dobbiamo essere davvero così masochisti da lamentarci quando va (quasi) tutto per il verso giusto?
    Mi accodo a Giunko89 nel dire che a far gli allenatori a posteriori e da fuori son tutti bravi..Bela fadiga!!

    RispondiElimina

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha