Corriere Romagna - Cesena, gioie e dolori dagli 11 metri
Il Resto del Carlino - Cesena adesso Defrel
La Voce - Quelli che.. hanno gli attributi
Qui Villa Silvia - Domenica e lunedì di riposo per Succi e compagni. Bisoli ha infatti disposto di tirare il fiato maggiormente dopo la scorsa settimana che è stata invece ricca di impegni. Dunque, messo in cassaforte l'1-1 col Siena (Pulzetti e Succi) si dovrà pensare all'insidiosa trasferta di Castellammare di Stabia di domenica prossima. In infermeria rimangono Almici, Bangoura, Rodriguez a cui si aggiunge Consolini (trauma contusivo al braccio destro dopo lo scontro di gioco a metà campo con Rosina). Defrel ed Alhassan torneranno invece disponibili. Camporese sarà valutato nel corso della settimana.
La ripresa è quindi fissata per martedì alle 15.00.

Il commento del post partita
Il Cesena strappa un pareggione dalla sfida contro il Siena, la bomba di Succi dal dischetto regala ai romagnoli un punto tutto sommato meritato anche se raggiunto con un “rigorino” concesso dall’arbitro. Primo tempo discreto, un buon numero di occasioni per gli uomini di Bisoli e Siena ridimensionato nonostante il valore della sua rosa. Toscani più arrembanti e pericolosi dopo il giro di Borghetti al bar, cavalluccio messo alle corde dalla bordata dell’ex Pulzetti ma che ne esce grazie al gol del Cigno. La classifica sorride ai romagnoli, 14 punti in 8 partite sono bottino di ottimo livello che non può esser frutto solo della beata sorte. Fino ad ora il Cesena non ha mai sofferto l’avversario per l’intero match, ha saputo recuperare situazioni di svantaggio e sta mostrando giornata dopo giornata un gioco sempre più umile e convincente. Gli esteti del calcio non gradiranno ma devono capire che la serie B è per palati tutt’altro che raffinati, le 42 giornate del campionato possono includere brodini caldi e scialbe minestre. Primo obiettivo è non prenderle (… e i bianconeri lo stanno facendo bene), il secondo è darne una in più all’avversario per portare a casa il risultato.

Il triplice fischio
Pochissimi episodi dubbi, ma decisivi. Partiamo dalla fine, il nodo cruciale del rigore assegnato al 90'. Garritano entra e ci mette del suo: cross dalla destra e pseudo zampata di Giacomazzi. Non è chiaro l'episodio ma sembra il braccio attaccato al corpo, considerando la distanza ravvicinata non è corretto concedere il rigore.
Nel primo tempo invece il fuorigioco di Giannetti sembra proprio non esserci, ma il suo gol è viziato da un tocco di mano, quindi cartellino alla mano, l'attaccante sarebbe dovuto uscire in anticipod al campo, ancor prima dell'espulsione che arriva solo al minuto 83'
Nel complesso gara corretta ed equilibrata, con appena 11 falli commessi dai romagnoli e 10 dai toscani. Unico giallo a Pulzetti, rimediato al 10' per aver bloccato la serpentina di D'Alessandro. Però, a nostro avviso manca anche la sanzione per Nadarevic (brutto fallo su Grillo).
I minuti di recupero sono stati 0 nel primo tempo e 4 nella ripresa. Convince in questo caso la scelta.
Borriello 4,5
Pegorin 5,5 - Soricaro 6

2 commenti:

  1. E' vero la classifica sorride, ma il gioco ancora non decolla. Seppur ci siano stati netti miglioramenti rispetto alle prime giornate. Speriamo bene

    RispondiElimina
  2. I miglioramenti si sono visti, alcuni singoli stanno crescendo giornata dopo giornata, altri sono ancora indietro rispetto al gruppo. Il campionato è lungo, tutti dovranno dare una mano. Lo dico anche io, speriamo bene.

    RispondiElimina

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha