TRAPANI CESENA 0-1 (Volta 27')

RISULTATO FINALE: TRAPANI CESENA 0-1
Trapani CESENA 0 -1. Prima gara in assoluto tra le due squadre che mai sono affrontate in un match ufficiale. Si fa vedere subito il CESENA con Nadarevic al 3': è sua la punizione che finisce di poco fuori. Sul ribaltamento di fronte prima Volta e poi Consolini salvano due situazioni pericolossime ai bordi dell'area piccola. Il Trapani prende fiducia e si porta in avanti, Ciaramitaro dalla distanza ci prova di destro, ma il tiro è centrale e non spaventa Campagnolo. L'occasione più nitida del primo tempo è la traversa colpita da Pirrone: colpo dal limite, ma il portiere bianconero smanaccia sul legno orizzontale! Brividi per i bianconeri.
Dalla sinistra arrivano troppe incursioni, Renzetti fa fatica a tenere a bada Garufo. L'alto pressing del Trapani impedisce ai romagnoli di uscire dalla propria metà campo!!! Il brek però è inaspettato: corner di Nadarevic al 27' e palla messa bene in mezzo, Succi spizzica di testa e favorisce Volta appostato poco lontano per la capocciata in rete. Tutto solo il difensore batte Nordi che nulla può! CESENA in vantaggio 1-0!
I padroni di casa non accusano il colpo ed ancora si riversano nella metà campo bianconera ma non creano fortunatamente palle gol. Primo cambio al 38' per Boscaglia: fuori l'infortunato Dai e dentro Mancosu con qualche cambio di posizione dei suoi. La lavagnetta segna tre minuti di recupero, si va negli spogliatoi sull'1-0 ospite.
Bisoli preferisce giocarsi la carta Alhassan per coprirsi togliendo lo spento D'Alessandro, ora si passa al 3-5-2 dal 3-4-3 iniziale. Al 50' Consolini spara debolmente tra le braccia di Nordi, ma è sempre il Trapani a condurre questa gara. Occasione dei padroni di casa con Gambino che partendo da sinistra si accentra saltando Renzetti e poi Alhassan, ma il suo tiro di punta finisce fuori. Continua la spinta dei siciliani, Mancosu verticalizza per  Djuric, tutto solo all'altezza del dischetto del rigore, ma lo stop non lo favoriesce e la difesa bianconera spazza via. Il Trapani cala e vengono effettuati altri cambi: Pacilli prende il posto di Gambino e De Feudis quello di Cascione, che non ha per niente giocato bene. Proprio il Conte al 73' se ne va sulla destra, immette un bel cross tagliato in mezzo ma Succi sul primo palo e Nadarevic sul secondo steccano la conclusione! Peccato, sarebbe stato il 2-0 definitivo.
Al 77' ultimo cambio per il Trapani: Abate sostituisce Ciaramitaro, mentre tre minuti dopo Tabanelli entra per Nadarevic, visibilmente stanco in volto. I padroni di casa non accennano ad attaccare, ma il fortino del CESENA regge praticamente da oltre un'ora, il portone di casa Campagnolo è saldamente chiuso. L'assedio si fa però durissimo al 93', proprio all'ultima azione. Il Trapani scodella dalla destra in mezzo all'area affollatissima e prima Garufo, da pochi metri dalla porta, poi l'acrobazia di Mancosu impegnano seriamente Campagnolo in due super interventi che gli valgono non solo il voto come migliore in campo, ma addirittura come salvatore dei tre punti. Due interventi strepitosi, il miracolo Antonioli continua.
Bianconeri che salgono a 12 punti, dietro solo al lanciatissimo Empoli, ma a parimerito con il Lanciano.

PAGELLE - Diamo i numeri! 

Campagnolo 8: odrinaria amministrazione, solo due conclusioni in 90 minuti, poi al 93' salva per ben due volte prima su Garufo e poi sulla girata spettacolare di Mancosu! Gli valgono due medaglie. Graziato dalla traversa di Pirrone al 17' se la gode. OLIMPIONICO
Volta 7: inizia già al 4' a salvare palle gol avversarie, tiene a bada Gambino alzando il muro. Posizione propiziatoria sul corner, azzecca la spizzata di Succi e la butta dentro come se non ci fosse un domani. TORRIONE
Capelli 7: presente dovunque, Djuric gli fa mangiare le merendine del mercoledì pomeriggio del dopo scuola. Nonostante proprio l'ex Cesena gli dia una capocciata, tiene duro con un vistoso bendaggio in faccia e non molla fino alla fine. COLOSSUS
Krajnc 6,5: continua il trend positivo, seppur il commentatore di Sky gli sbagli continuamente il nome per tutta la gara. Offre sostanza e sicurezza sulla sinistra, dove spesso Renzetti è sopraffatto. Garufo è una bestiola docile. ACCHIAPPACANI
Consolini 6: è messo subito alla prova dal salvataggio in extremis sull'ex Ciaramitaro, poi alla lunga offre copertura anche se in avanti raramente si propone. LIVELLO
Cascione 5: forse il peggiore in campo, primo tempo da coperta e biscotti nel latte sdraiato sul divano, continua il secondo tempo mettendosi le infradito in quel di Trapani. Ma non siamo in spiaggia. Bisoli giustamente lo rileva a fine primo tempo. VACANZIERO
Coppola 6,5: alza il baricentro della squadra ed ha una grande visione di gioco. Dispensa bene i palloni e guadagna tempo prezioso conquistando falli soprattutto nella ripresa quando bisogna perdere tempo il più possibile. METRONOMO
Renzetti 6: leggermente in difficoltà su certe incursioni di Garufo e Pirrone, ma negli ultimi metri è decisivo e raramente viene saltato. L'uomo fascia è lui. CONTINUITA'
D'Alessandro 5,5: riceve pochi palloni ma nemmeno si fa vedere tanto, anche se c'è da dire che il Trapani ha giocato per oltre un'ora nella metà campo bianconera. La fase di ripiegamento è sofferenza. FUORI DAI GIOCHI
Succi 6: è lui che spizzica la palla per il tocco vincente di Volta per la rete del match, ma saltando questo, non fa altro. Si guadagna la sufficienza per la vittoria collettiva, per il resto è solo lavoro, poco, di trincea. MOSCHETTO ED ELMETTO
Nadarevic 6,5: tocca molti palloni e in quei momenti crea il panico a  Dai e Pagliarulo. Si nasconde nella ripresa, dispensa qualche fallo di troppo. Arriva sino all'80' poi esce per Tabanelli. LOTTATORE
Alhassan 6: rileva dopo appena un tempo D'Alessandro per garantire maggior copertura davanti la difesa e fisicità. Non tira mai indietro la gamba. GIOVANOTTO
De Feudis 6: prende il posto di Cascione a 20 dalla fine, il Conte ha rifiatato oggi e scuote i suoi con la sgaloppata sulla sinistra ed il bel cross immesso per il duo Succi - Nadarevic, ma nessuno appoggia in rete. Sicurezza e qualità sono le sue caratteristiche. SIGNORE DEL CENTROCAMPO
Tabanelli sv

Bisoli 6,5: mezzo punto in più per la vittoria, ma il pari sarebbe stato più giusto. Il gioco anche oggi non ha decollato, ma ha il merito di aver insegnato ai suoi di sfruttare anche l'unica palla gol del match e di tenere duro fino alla fine, vedi Campagnolo e i suoi miracoli. Cascione ancora è indietro di forma, meglio Alhassan che però rileva D'Alessandro. L'ex Rimini esce solo al 70' per il solito roccioso De Feudis. Nella mischia pure Tabanelli, a 600 secondi dal termine, ma anche lui poteva starsene in spiaggia.

Curva Nord Trapani 6,5: pubblico delle grandi occasioni, altissima affluenza per assistere ad un match non proprio di cartello. Tante bandierone e colore granata uniforme. Il sostegno del pubblico c'è.

Curva Sud Cesena 6: circa quaranti tifosi che rappresentano Coordinamento, Kick-off, 0547, Torcida Bianconera, Club Capanni, e Club Tartari. Tasferta più lunga della storia, la gioia è loro.

INTERVISTE POST PARTITA

Pierpaolo Bisoli
"Faccio i complimenti al Trapani, la prima squadra che in questo campionato ci ha messo in difficoltà, soprattutto con le sovrapposizioni sugli esterni, ma noi siamo stati bravi a rimanere compatti. Il Trapani è stato tambureggiante, giocando a ritmi molto alti, noi però li abbiamo contenuti e fondamentale è stato l'ingresso di Alhassan a fare da schermo davanti alla difesa. Non siamo riusciti a contrattaccare, siamo comunque riusciti a fare gol in una delle due occasioni che abbiamo avuto. La loro pressione è stata costante anche se grandi occasioni le hanno avute solo nel finale. Al di là di quelle due parate (ma in una occasione c'era fuorigioco), Campagnolo ha dato alla squadra grande sicurezza".

Roberto Boscaglia
"La partita l'abbiamo giocata solo noi, non abbiamo mai concesso campo all'avversario. Siamo sempre stati aggressivi cercando di scardinare la loro difesa e creando tante occasioni da rete, mentre il loro portiere ha fatto i miracoli. Abbiamo annichilito e messo in difficoltà un Cesena che era venuto qui a difendersi in 11 e che non è riuscito a fare tre passaggi a fila. Ha fatto gol su un calcio da fermo in cui noi siamo stati disattenti."

1 commento:

  1. Che sofferenza. ancora il gioco non si vede

    RispondiElimina

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha