lunedì 3 dicembre 2012

Il giorno dopo di.. Lanciano - Cesena 3-3

La Voce - Con un Succi così la salvezza è più vicina
Corriere Romagna - Lugaresi e Massone scendono in campo
La Voce - Che spreco, i bianconeri non si rilanciano
Corriere Romagna - La beffa arriva al 91'
La Gazzetta dello Sport - Succi non basta, cuore Lanciano
Qui Villa Silvia - Inizia una nuova settimana dopo il deludente pareggio, ma scoppiettante di emozioni, tra Lanciano e Cesena terminato per 3-3. Oggi quindi appuntamento alle ore 14.30 per Iori e compagni che saranno agli ordine di mister Bisoli al Centro Sportivo Rognoni. Per sabato, arriverà l'Empoli in grande forma, sarà disponibile Ceccarelli che ritornerà dalla squalifica, mentre il Giudice Sportivo fermerà Denis Tonucci, anche se ha accusato sabato al Biondi un problema al flessore destro. Rimangono da valutare Graffiedi e Parfait e per Morero la situazione si complica per un probabile stiramento al bicipite femorale della coscia sinistra.

Il commento del post-partita
Domini la partita come mai era avvenuto in questa stagione lontano dal Manuzzi, l'attaccante di riferimento segna tre volte nel solo primo tempo, la seconda punta gioca la palla che è un piacere, l'esterno di centrocampo tanto atteso e finalmente recuperato ha detto la sua e, nonostante tanti aspetti positivi visti nell'arco di novanta minuti, torni a casa con un solo punto in tasca. Il campionato del Cesena è ricco di alti e bassi, conferme che non diventano mai realmente tali ed eterne promesse che prima o poi si realizzano. Rossi che riesce a stoppare un lancio di 40 metri con l'avversario a fianco e due secondi dopo regala la sfera all'altra compagine, lo stesso che va a saltare in area a mo' di Superman con il braccio alzato, Djokovic che ha due piedi come pochi nella categoria ma ha una percentuale di passaggi sbagliati pari a quella raggiunta da Bersani nel secondo turno delle primarie del centrosinistra (guarda caso la stessa posizione assunta a centrocampo dall'ex Monza), Belardi che indovina 13 partite senza commettere errori gravi e poi non blocca un comodo pallone in area con la squadra in vantaggio di una rete a pochi secondi dal termine. Episodi a non finire - gli arbitri non c'entrano, quest'anno il Cesena non ha mai vinto o perso grazie ad una fischiata non corretta - ma spesso ci si ricorda troppo facilmente soltanto di quelli a proprio sfavore...

Il triplice fischio
Gara piuttosto tranquilla per Candussio ed i suoi collaboratori che si beccano un bel sei politico. Non ci sono episodi particolari, nemmeno troppi falli. Ne ha certamente avuto favore lo spettacolo che ha concesso ben sei reti. L'episodio del rigore per fallo di mano di Rossi in area, seppur molto vicino, è giusto, peccato per la mancata respinta, di poco, di Belardi.
Gli ammoniti sono stati: Falcinelli, Tonucci, D'Aversa, Rossi. I recuperi nel primo tempo sono stati di 1 minuto e nel secondo ben 4.
Candussio 6
Paiusco 6 - Chiocchi 6

L'intervista a Nicola Campedelli a Lato B andata in onda sabato pomeriggio negli studi di San Marino Tv.
"Essere esonerato ad una settimana dalla chisura del mercato mi ha fatto male perchè non ho avuto fiducia e soprattutto perchè la squadra era ancora un cantiere aperto. Anche quando le cose andavano bene, come in Coppa Italia, la squadra passava in secondo piano e la mia parentela con il Presidente era stata strumentalizzata dai media.
Un altro fattore è stato quello delle espulsioni: ogni partita abbiamo giocato in inferiorità numerica.
Il mercato estivo? I giocatori venuti dal Bellaria sono di proprietà del Cesena e quindi nulla di strano se Tabanelli è arrivato, che sta dimostrando il suo valore. Bamonte è stato giudicato negativamente partendo da una sola partita negativa. Non mi pento per quello che ho fatto perchè loro come altri sono pronti per la cadetteria."

2 commenti:

  1. Finalmente campedelli ha cominciato a parlare e a dire le cose come stavano.Rimango della Mia idea e quella di molte altre persone che si sono ricredute che solo il buon Nicola puo' salvare questa squadra e non bisoli che e' in netta difficolta' e che non sa piu' che scuse trovare.Vedi(datemi 2 partite,poi 5,poi aspettiamo gennaio,poi bisogna stare attenti a salvarsi,poi 1 punto a partita ecc.ecc)Ma mi chiedo perche' ancora la stampa lo sostiene.Ma quello che sta'facendo bisoli non puo' farlo anche campedelli?io credo tolte l'inizio con problematiche non sue forse avrebbe fatto meglio visto che la squadra e I giocatori voluti da Lui Li conosce meglio.Diamo merito anche di aver portato anche I vari defrel d'Alessandro tabanelli ecc che Saranno Dei grandi giocatori.Chiudo dicendo,bisoli non aveva messo a posto la difesa?6 gol in3 giorni"atalanta e lanciano"Smettiamola cosi andiamo dritti in c.Bisoli torna nella tua amata bologna come avevi detto...

    RispondiElimina
  2. Le attenuanti per campedelli ci sono: epulsioni e soprattutto il mercato ha scombussolato le cose. Resta il fatto che Defrel e Tabanelli hanno giocato BENE le ultime 3 partite? Massimo 4? Le altre sono stati dei completi fantasmi.
    I tre gol presi con il lanciano effettivamente sono troppi: resta il fatto che pure noi però ne abbiamo segnati tre, cosa non da poco vista la scarsità là davanti.
    Infine il capitolo Atalanta: per chi ha visto la partita può certamente dire che il Cesena per parte della gara se l'è giocata alla pari e poteva benissimo finire anche 3-2 se non con un clamoroso pareggio, ma sarebbe stato un vero e proprio miracolo. La formazione schierata da Colantuono, seppur piena di riserve, sarebbe da playoff in campionato cadetto.

    RispondiElimina

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti