lunedì 22 ottobre 2012

Il giorno dopo di.. Cesena - Reggina 1-1

La Gazzetta dello Sport - Il Cesena scappa Comi lo riprende
Corriere Romagna - E' questo che passa il Cesena
La Voce - Cesena beffato sul più bello e vaffanComi!
Corriere Romagna - Cesena, è la prima rimonta subìta
Corriere Romagna - Cesena, l'arte di arrangiarsi non basta
La Voce - Cesena fra Roma e Milano, la settimana più lunga

Qui Villa Silvia - Nessun attimo di pausa, anche se noi ce la siamo presa per digerire queste due piuttosto magre gare interne con Crotone e Reggina, con laseduta del mattino defatigante di ieri al Manuzzi alle 11.30. Oggi e domani si tornerà a lavorare alle ore 15.00 in vista dell'importante scontro a Livorno. La gara è valida per l'11° giornata di Serie B e vede nettamente favoriti i toscani all'appuntamento di venerdì sera in anticipo.
Tornando a ieri, è arrivata una brutta notizia da Gessa. L'importante esterno destro, che fino ad ora ha giocato più minuti di tutti, sabato non è uscito dal campo per crampi ma si teme uno stiramento. Ieri, infatti, è rimasto praticamente fermo, oggi verranno effettuati gli accertamenti così come per Rossi che deve fare i conti con una distorsione al ginocchio e non sarà convocato. Il Resto del Carlino è chiaro, mancherà anche  Iori, ma almeno tornerà Ceccarelli. Il centrocampo sarà di nuovo da inventare, con Djokovic, Parfait, Meza Colli, Tabanelli che ancora non convincono del tutto.

Per la gara di Livorno, il Coordinamento Clubs Cesena organizza i pullman con prezzi da 35€ a 45€ (comprensivi o meno di cena). E' valida l'iniziativa "porta un amico", con cui un tifoso in possesso di tessera del tifoso può portarne uno senza tessera. I biglietti potranno essere acquistati presso il circuito BOOKINGSHOW o direttamente alla sede del Centro Coordinamento fino a giovedì 25 ottobre.

Il commento del lunedì [by Giunkolo]
Due punti in casa in altrettante sfide contro avversari di media-bassa classifica significano una sola cosa: il Cesena quest'anno punta a salvarsi. Premessa: il sottoscritto non ha assistito al match dal vivo ma il parere comune tra tifoseria ed esperti del settore è che questa squadra non sia in grado di dominare l'altra, d'altronde in 10 partite questo non è mai avvenuto e non si può affermare il contrario. 45 minuti bene, il resto così così se non peggio. Segnano i difensori e le punte col cavolo che la buttano dentro, ti ritrovi in vantaggio e becchi la pera del pareggio a pochi minuti dal termine. C'è qualcosa che non va, anzi c'è molto che non va. Una rosa con alcuni individui di valore contornata da elementi che difficilmente troverebbero spazio altrove. Non è giusto fare nomi e tanto meno cognomi, resta comunque evidente con questi giocatori è dura poter pensare di viaggiare nella parte sinistra della classifica. Ad un quarto delle riprese è già possibile buttare giù qualche parere sulla pellicola. Il regista e sceneggiatore Bisoli è di quelli bravi, in precedenza attore in ruoli importanti nella Hollywood della pedata e già vincitore di due statuette nel giro di un anno una volta messosi dietro la cinepresa. Purtroppo il cast a sua disposizione non è eccezionale, la produzione ha dovuto tirare la cinghia dopo il fiasco al botteghino dell'annata precedente: qualche figura d'esperienza mista a recitatori provenienti dalla strada e con alle spalle qualche sporadica comparsata in lungometraggi di bassa lega. La trama finora è stata tutto fuorché eccitante, il copione improvvisato in estata dal fratello del produttore si è rivelato insensato e senza logica. Ora tocca ad Alfred Hitchcock Bisoli dare le giuste dritte a coloro che vanno in scena. Il regista si dia da fare poiché difficilmente altri volti vorranno mettersi alla prova in questo film, nonostante la scenografia e il panoramo sia uno dei più incantevoli della nostra penisola.

Il triplice fischio
Gara non troppo a rischio sul campo. Il direttore di gara sfodera non troppi cartellini gialli che sono affibbiati a Ely, Morero, Caldirola, Di Bari, Comi. Non ci sono sanzioni rilevanti e la gara non è troppo nervosa. Vede bene Giancola ad annullare la prima rete della Reggina di Di Bari per fuorigioco. Ok anche i suoi assistenti.

Giancola 6,5
Stallone 6,5 – Di Vuolo 6,5

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti