BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio

domenica 19 agosto 2012

Cesena - Crotone 3-2 3° turno Coppa Italia 2012/2013


Sintesi CESENA CROTONE 3-2 (Succi 16', Iori (autogoal) 40', Ciano 43'; Graffiedi 50',  D’Alessandro 84')

RISULTATO FINALE: CESENA CROTONE 3-2
CESENA Crotone 3-2. Campedelli modifica lo starter 11 e mette tra i pali Belardi facendo così accomodare Nick Ravaglia in panchina accanto a D'Alessandro e Favalli, al loro posto Turchetta e Rossi. Ceccarelli promosso titolare nonostante le poche ore macinate accanto al gruppo. Crotone sempre avanti nei primi minuti, Belardi dopo 7' mette in angolo un'insidiosa punizione.
Il CESENA riesce a guadagnare metri con Benalouane, palla a Gessa per Succi che si fa respingere il colpo di tacco da Concetti. Dopo nemmeno 10 minuti Belardi chiede il cambio causa infortunio, entra Ravaglia. Arriva il goal del CESENA con Succi: la punta recupera palla, discesa sulla destra dell'imprendibile Gessa, cross in mezzo e l'ariete insacca di testa.
Mille offside e cinquemila falli fischiati contro il CESENA e il pubblico rumoreggia. Punizione da 20 metri sul palo per il Crotone, Ravaglia resta ferma. Altra palla inattiva ospite, palla in area e Iori svetta su tutti e insacca: è autogoal. In tre minuti il Crotone va in vantaggio: Ciano prende la mira da 30 metri, calcia in porta dove Ravaglia è ben oltre l'area piccola, tiro velleitario che gonfia la rete. Si va all'intervallo, birra al volo e si torna a giocare.
I bianconeri preggiano con Mattia Graffiedi: bel passaggio di Rossi, Concetti va a farfalle e per l'attaccante di Cesenatico arriva la seconda segnatura in una settimana, il suo colpo di testa porta il risultato sul 2 a 2. Contropiede CESENA con la collaborazione Succi - Graffiedi, quest'ultio calcia sul portiere. Entra D'Alessandro per l'infortunato/spento Ceccarelli, Gessa fa il terzino destro. Iori ritrova la bussola e lancia in contropiede Graffiedi, la sua conclusione va ampiamente a lato. Il caldo e l'umidità la fanno da padrone ma ci pensa D'Alessandro a regalare la terza gioia ai tifosi del Manuzzi. Altra azione di contropiede, Succi, bomber dai piedi buoni, entra in area dalla destra e serve l'accorrente giocatore ex Bari, prima Concetti respinge ma la sfera ritorna sui piedi del 7 bianconero che segna.
Ultimo cambio per Campedelli, Favalli per Turchetta, ed ultima emozione del match: Brandao trattiene un attacante rossoblu al limite dell'area, punizione che per poco non entra in rete. Fischia Tagliavento, il CESENA accede al 4° turno di Coppa Italia.

PAGELLE - Diamo i numeri! [by Giunkolo]

Belardi 6: titolare al posto di Ravaglia, il tempo di respingere una pericolosa punizione dei calabresi e di chiedere il cambio causa infortunio. Speriamo non sia colpa del sintetico... IELLATO
Ceccarelli 5,5: il mister gli concede una chance poiché la squadra è in emergenza nello spot di terzino destro. Il Crotone punge spesso dalla sua zona di competenza, la migliore condizione è ancora lontana. RESTERA' O SE NE ANDRA'?
Brandao 6: centrale di discreta presenza, avere uno come lui in B non è cosa da poco. Non convince abbastanza ma salva la sufficienza. Il posto da titolare non è così scontato, dovrà guardarsi da Tonucci e, nel caso restasse in Romagna, da Caldirola. PAY ATTENTION
Benalouane 6,5: i suoi interventi saranno rudi ma in questo match si sono rivelati importanti, è il migliore del pacchetto arretrato. Regala pochi spazi agli attaccanti ospiti, avesse piedi più delicati e un pizzico di continuità diventerebbe il difensore perfetto per il team di fratelli Campedelli. INCROCIAMO LE DITA
Rossi 6: spinge il giusto e si fa trovare sempre pronto nelle poche occasioni nel quale è coinvolto. La fascia sinistra è al completo con lui e Favalli. TEST SUPERATO
Gessa 7: un assist, tanta corsa e al servizio dei compagni. Parte da esterno di centrocampo e chiude da terzino per fare posto al peperino D'Alessandro. La corsia destra è sua, non ci sono dubbi. L'ex Pescara ci regalerà emozioni in questa stagione. PROTAGONISTA
Iori 6: è il motore del centrocampo bianconero ma non gira tutto liscio nel corso dei 90 minuti. Qualche lieve sbavatura, mettiamoci in mezzo anche l'autorete... si fa rifà con un buon secondo tempo nel quale mostra la giusta grinta e guida i suoi alla vittoria. COMPENSAZIONE
Parfait 5,5: il camerunense ci mette l'impegno ma, anche per causa sua, il Cesena perde palloni a metà campo. Da rivedere, in ogni caso è giocatore di categoria. POSTO ASSICURATO
Turchetta 5,5: vuoi la mancanza d'esperienza, vuoi la tensione per la prima da titolare in bianconero, il Crotone non ha problemi nel contenerlo. Dalla parte opposta invece il ciclone Gessa è incontenibile... L'ex Bellaria non si rivela ancora pronto per la B. Nessun problema, il mister ed il gruppo sapranno certamente come aiutarlo a crescere. SALVAGENTE
Succi 7: in goal alla seconda presenza con la maglia del cavalluccio, mostra una buona intesa con l'altra punta Graffiedi. Da' una mano anche in fase di copertura, da un suo intervento a centrocampo nasce l'azione che lo porterà in rete. La spariamo grossa: in questo campionato segnerà un numero di reti pari a quello che indossa sulla schiena. OBIETTIVO 19 CENTRI
Graffiedi 7: chi lo dava per rotto e finito deve ricredersi: il suo secondo ritorno a casa potrebbe rivelarsi ricco di gioie. Certo, non è ancora al top fisicamente ma collabora perfettamente con Succi e spesso si lancia in contropiede. 2 reti in 7 giorni, non si può chiedere di meglio. GRAFFIANTE
Ravaglia 5: nota negativa della serata, il suo ingresso rischia di andare all'aria il passaggio del turno. Non proprio incolpevole sull'autogol di Iori (poteva uscire per acciuffare il pallone), palesemente fuori dai pali sulla conclusione di Ciano che lo supera. Altri interventi incerti e poca sicurezza donata ai compagni non fanno altro che peggiorare il quadro della situazione. GUANTI DI BURRO
D'Alessandro 6,5: entra e decide l'incontro, chissà cosa sarebbe accaduto se fosse partito titolare. Nei pochi minuti in campo crea scompiglio nella difesa ospite. Nel contropiede che porta al gol del 3 a 2 è bravo ad inserirsi in area e a ricevere l'assist di Succi. RISOLUTORE
Favalli sv

Campedelli 6: ottimo l'attacco, discreto il centrocampo (fatto salvo per gli imprendibili Gessa e D'Alessandro), da rivedere la difesa. Questo Cesena ha messo in mostra buone trame offensive e contropiedi pericolosi ma dovrà fare i conti con una fase difensiva non certamente perfetta. Il problema del terzino destro è da risolvere in tempi stretti, manca poco all'inizio del campionato ed alla fine del mercato e se Caldirola dovesse partire servirà anche un centrale in difesa. L'acquisto di una punta sarebbe la ciliegina sulla torta... ma intanto godiamoci queste due vittorie consecutive!

Curva Mare Cesena 6,5: gli aficionados dei Distinti, dato che il loro settore è ancora chiuso, passano in Curva per ammirare il match. Solo la parte centrale è in piedi (almeno 500 spettatori), buoni i treni (Romagna Mia e Romagna e Sangiovese le hit). Con gli impegni veri si farà sul serio.

Curva Ferrovia Crotone sv: presenti circa 40 tifosi calabresi in tribuna, ovviamente nulli a livello di tifo.

INTERVISTE POST PARTITA
Nicola Campedelli
"E' stato un match duro, sapevamo che loro erano in condizione ma che potevano concedere occasioni e abbiamo colpito anche su calcio da fermo. Tra le due frazioni di gioco c'è stato un miglioramento come visto contro la Pro Vercelli. Belardi ci ha lasciati dopo pochi minuti, non dovrebbe essere niente di serio, ora staremo a vedere le visite mediche. Ravaglia è entrato a freddo, non ho visto titubanze, dobbiamo sostenerlo tutti. Ci sarà da rivedere il ruolo del vice."

Davide Succi
"Ci sono ancora molti aspetti da migliorare: fase difensiva e possesso palla. Siamo solo ad inizio stagione è normale avere lacune. Io leader? Non credo. Non servono solo esperienza ed età maggiori, bisogna guadagnarseli sul campo ed abbiamo appena iniziato."

Massimo Drago
"Siamo usciti sconfitti dal campo ma abbiamo crato molto, più del Cesena. Oggi i nostri avversari sono stati molto più bravi di noi nelle ripartenze in contropiede. Sarà una cosa da imparare a sfruttare a nostro vantaggio e non concedere."

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti