martedì 19 giugno 2012

Giaccherini ora è tutto della Juventus

Corriere Romagna - Giaccherini alla Juventus: 4,2 milioni al Cesena
La Voce - Ceccarelli: "Spero sempre di tornare di nuovo a casa"
Qui Villa Silvia - Ieri la corte federale della giustizia sportiva ha emesso le prime sentenze del capitolo calcioscommesse. Le posizioni più pesanti erano a carico di Albinoleffe e Piacenza,ma la Disciplinare ha saputo equilibrare durezza e permanenza in vita delle società: 15 punti alla prima e 11 alla seconda che potrebbero non comprometterne il futuro rispettivamente in Prima e Seconda divisione. Il lavoro dell’avvocato Di Cintio ha favorito anche la riduzione della sanzione del Novara da sei a quattro punti. E possono essere soddisfatti anche i legali di Ancona (da -10 a -8) e della Reggina (da -6 a -4). Molto arrabbiati invece a Pescara e a Padova dove le posizioni, rispettivamente,
di Nicco e Italiano hanno penalizzato di due punti i club. Ora per i difensori (ma anche per la Procura federale) scattano i termini di presentazione degli appelli. La segreteria della Corte di giustizia federale sarà aperta per i prossimi quattro giorni per i depositi. I prosciolti potrebbero essere appellati dalla Procura, ma anche i derubricati e per questo solo venerdì si saprà quanti avranno effettivamente fatto appello. Poi ci saranno ulteriori due giorni per le «controdeduzioni». La Corte di giustizia federale a sezioni unite dovrebbe essere convocata tra il 2 e il 3 luglio. I club interessati però promettono battaglia in appello.

Ufficiale - Il riscatto della seconda parte del cartellino di Emanuele Giaccherini da parte della Juventus per 4,2 milioni € è avvenuto ieri, così come confermato oggi da La Gazzetta dello Sport, La Voce, Il Resto del Carlino e Corriere Romagna. Manca solo l'ufficilità, per questioni di Borsa, la società torinese effettuerà il comunicato tra giovedì e venerdì. Per il Cesena si materializza una fantastica plusvalenza.

Notizie calciomercato. Nello speciale di calciomercato serale in onda ogni sera su Sky Sport, Gianluca di Marzio dà due pillole di mercato: il Novara sarebbe interessato all'esubero chiamato Dominique Malonga, su cui già il Pescara ha messo gli occhi. L'altra notizia riguarda Luca Garritano, come detto da Tuttomercatoweb, ma anticipanto ampiamente la settimana scorsa, c'è stato il rinnovo delle compartecipazioni, ma lui non arriverà a Cesena.
In contemporanea al blitz di Campedelli a Torino, il ds Marin e il dirigente Valentini hanno discusso a Parma di Rossini (abbiamo dato la notizia ufficiale in tempo reale del passaggio in comproprietà al Parma) e la cessione di Marco Parolo. Il Parma ha alzato l'offerta a 3,2 milioni € per la metà, oppure 1,5 subito per il prestito e riscatto obbligatorio fissato a 5 milioni. I rappresentanti del Cesena però ora hanno meno fretta, l'operazione Giaccherini ha portato i soldi necessari per l'iscrizione alla B, e si potranno valutare con accuratezza tutte le offerte. Cagliari, Napoli, Fiorentina e Genoa stanno ancora a guardare ma si dovranno muovere. In seconda fila anche il trequartista Gregoire Defrel arriverà in comproprietà in Romagna. Manca solo la firma del giocatore ma i suoi procuratori hanno già firmato un pre accordo, come dice il Corriere Romagna. Da Genova, sponda rossoblù, anche un altro centrocampista come Louis Parfait è destinato a cambiare maglia per quella bianconera nei prossimi giorni. Anche lui potrebbe arrivare in comproprietà o a titolo definitivo.
In avanti ieri pomeriggio è circolato di nuovo il nome di Simone Tiribocchi, già inseguito lo scorso anno e quello prima ancora. Insieme a Succi sono i più probabili candidati per il pacchetto offensivo. Più staccati Granoche, Ardegmani per via dell'alto ingaggio.

Tommaso Arrigoni è stato raggiunto da TuttoB. Queste le sue dichiarazioni per il portale web.
"E' stata una stagione in cui non è girato nulla per il verso giusto. Non so come spiegare la cosa, i valori in campo c'erano. La mia stagione penso che sia stata un sogno e un piccolo passo verso il mio obiettivo. Esordire con il Cesena, ‘la squadra che tifo sin da bambino’ penso sia l’emozione più grande che un ragazzo della mia età possa avere. Non saprei darmi un voto, però, credo che la sufficienza me la sono meritata con l’impegno. Partiamo dalla B, però un occhio c'è da dare anche al calcioscommesse. Le sentenze diranno se faremo ancora parte della Serie A, sarebbe bello, sia per noi ma soprattuttto per i tifosi e la città. La società ora ha una grande peso: preparare una squadra senza sapere con esattezza in che campionato giocare. Spero di rimanere qui a Cesena, sono affezionato a questi colori e alla maglia, qui ho iniziato a dare i primi calci al pallone, però dovunque giocherò darò certamente il massimo."

Anche Tommaso Ballanzini, possibile acquisto del Cesena, ha detto la sua sulle voci di mercato che lo interessano in prima persona.
"Ancora non so nulla della trattativa col Cesena, col mio procuratore mi sentirò quando sarà entrata nel vivo la vicenda. Per ora leggo solo i giornali. Venire a giocare in Romagna sarebbe bello, mi ricordo lo stadio e la Curva quando venni col Cittadella a giocare. Ripartire dopo una retrocessione è difficile ma ci sono i presupposti per fare bene. Lo scorso anno me ne sarei voluto andare da Cittadella, ma sono stato costretto a rimanere. Non c'è cosa peggiore. Ora è giunto il momento di cambiare aria."

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti