BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio

domenica 22 aprile 2012

Highlights 34° Giornata di campionato 2011/2012 Cesena 2 - Palermo 2


SCARICA LE FOTO DI CESENA - PALERMO

RISULTATO FINALE: CESENA PALERMO 2-2
CESENA Palermo 2-2. Quinto pareggio consecutivo, continua la striscia positiva di Beretta.Partita spettacolare e giocata a viso aperto, le quattro reti sono arrivate nel primo tempo. In vantaggio i rosanero con Bertolo, Munoz approfitta a destra della caduta di Comotto, supera Arrigoni e serve il compagno che insacca facilmente (20'). Moras non è esente da colpo. Il blitz binaconero colpisce in due minuti il Palermo: prima ci pensa Santana che supera tre avversari e batte Viviano (27'), poi il 2-1 è di Rennella che stoppa e supera di nuovo l'ex bianconero (28'). Al 47' del primo tempo firma il definitivo pari Silvestre che supera con un'incornata Von Bergen da calcio d'angolo pennellato di Miccoli. Secondo tempo meno combattivo ma comunque con buon gioco da parte del CESENA, anche se proprio nel finale il Palermo ha l'occasione del ko. Pari tutto sommato giusto, anche se il CESENA potrebbe recriminare per il buon gioco fatto vedere oggi. Ora gli occhi sulla Juventus, ancora la fiammella è accesa per la salvezza, ma si spegnerà con la Vecchia Signora quasi certamente mercoledì.

PAGELLE - Diamo i numeri!

Antonioli 6: becca due gol non per merito suo e non è nemmeno impegnato in grosse parate. TRANQUILLO
Comotto 5,5: scivola sul più bello durante il vantaggio rosanero Munoz - Bertolo, poi beccato dal pubblico per tutta la partita riesce però a stare a galla. SCIVOLONE
Von Bergen 6: si perde Silvestri che è un maestro di testa, unica pecca della partita comunque giocata molto bene. A fine partita esce un po' zoppicante. GIOCO DI TESTA
Moras 6,5: un monumento della difesa, azzera Miccoli ma soffre solo nel finale gli assalti aerei di Budan. Perde però Bertolo sullo 0-1. PILASTRO DEL PARTENONE
Lauro sv: esce all'8' per un colpo ricevuto alla testa, si arrabbia in panchina.
Guana 6,5: rientra in campo e si sente, piedi buoni e giocatore di sostanza. Aiuta a difendere, tappa le falle e riparte con eleganza e intelligenza. CPU
Arrigoni 5,5: corre a destra e a manca, insegue tutti, scalcia e recupera qualche pallone. Distratto a volte come su Munoz nello 0-1, cala vistosamente nel finale. GIOVINCELLO
Colucci 6: non al top fa sentire la presenza con consigli ad Arrigoni e qualche tackle duro. RIENTRATO
Santana 7: il migliore in campo dei bianconeri mette a segno la rete del momentaneo pari. Piedi buoni, dribbling e astuzie di alta scuola. Tocca quota 250 presenze, segna la rete a Viviano per festeggiare. MAESTRO
Rennella 6,5: finalmente il duetto con Mutu funziona, e tira aria di soffio al posto di Malonga, ancora imbarcato nelle nebbie cesenati.Nel blitz bianconero è lui a segnare il 2-1 su palla sporca. Oltre a questo però combina solo qualche contropiede o qualche maldestro assalto areo. Piuttosto fragile. ERA ORA
Mutu 6,5: gioca come sa fare, illumina i compagni, non sempre azzecca i dribbling ma oggi i numeri sono dalla sua. SPLENDENTE
Ceccarelli 6,5: grinta e corsa non mancano. In avanti ha l'occasione anche di segnare, ma era in offside, pecca un po' in difesa per le sue avanzate ma Labrin non riesce a fermarlo mai. PERICOLO COSTANTE
Iaquinta 5,5: l'infortunio non gli consente di avere il pieno regime, combina poco dal suo rientro in campo. RODAGGIO
Parolo 6:anche lui come Iaquinta era da tempo fuori, nello sprazzo giocato ci mette gamba e pressing. RITROVATO

Curva Mare Cesena 5: le presenze tengono in curva ma i cori sono davvero pochi, come così i colori. Dal punto di vista disciplinare fischi a Comotto dopo l'erroraccio sul vantaggio rosanero ma a fine partita sono arrivati gli applausi, come così dalla gradinata e tribuna durante le belle giocate di Mutu e Santana.

Curva Ferrovia Palermo 5: ok le presenze (circa 120) ma davvero pochi cori, giusto qualche bandiera colorata e niente altro. Molto bene invece i cori scambiati con i cesenati, addirittura la tribuna di casa si è messa ad applaudire.

INTERVISTE POST PARTITA
Mario Beretta
"Stavolta avevo pensato di vincere. La squadra ha giocato con impegno e ha giocato a calcio. La squadra mi è piaciuta e ha dimostrato di onorare il campionato. Forse se fossimo andati negli spogliatoi in vantaggio sarebbe andata diversamente. Nel secondo tempo ci abbiamo comunque provato ma eravamo stanchi. Il gol di Silvestre? Lo marcava Von Bergen, che è il nostro miglior marcatore, e credo che ci sia stato un fallo di Silvestre che non l'arbiitro non ha visto."

Bortolo Mutti
"E' stato un Cesena combattivo e abbiamo giocato male le nostre chance, infatti non siamo stati capaci di mantenere il vantaggio sull'1-0, anzi siamo andati in confusione e poi addirittura sotto. Non possiamo prendere gol in quella maniera. Poi a fine primo tempo abbiamo riagguantato il pari e a poco dallo scadere abbiamo avuto due occasioni per strappare i tre punti. Stiamo attraversando un buon periodo in trasferta e ora vedremo a Parma."

Vincenzo Rennella
"Sono felicissimo del mio gol, finalmente è arrivato. Il Mister mi ha dato l'ufficialità che sarei stato della partita solo poco prima di mezzogiorno, lui non fa trasparire nulla in settimana. Infatti sono corso subito da lui e alla panchina appena ho segnato." 

Mario Alberto Santana
"Abbiamo giocato una bella partita ma concediamo sempre qualcosa, soprattutto sui calci da fermo. Sono uscito perchè ero stanco e l'ho chiesto al Mister. Con la Juventus sarà una grande partita, faremo di tutto per fermarli, loro si giocano tanto noi non abbiamo nulla da perdere ormai."

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti