BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

mercoledì 1 febbraio 2012

21° giornata Serie A 2011/2012 Napoli - Cesena

Mercoledì sarà in scena la ventunesima giornata di Serie A 2011/2012. Al San Paolo di Napoli scenderanno in campo Napoli - Cesena (ore 20.45) che sarà trasmessa su Sky Calcio 3. Puoi vedere la diretta streaming di Napoli - Cesena cliccando qui.

Previsti circa 30.000 spettatori. In pochissimi saranno gli ospiti.



Durante l'ultima seduta di mercato di ieri, Arrigoni non ha convocato Mutu, che oggi si allenerà a Villa Silvia assieme a Iaquinta saltando la trasferta di Napoli. Seduta sicuramente al chiuso visto l'abbondante nevicata serale a mattutina di oggi. Infatti nella serata di ieri la squadra ha raggiunto il ritiro in Campania e questa mattina ha effettuato la rifintura lontano da occhi indiscreti. Al via il 3-5-2 per Arrigoni e come punte Malonga e Rennella.
Durante il viaggio in treno Bogdani è andato a Siena e Candreva a Roma alla Lazio.
La Voce - Cesena, facci sognare sotto il Vesuvio

Martedì Mazzarri ha effettuato la rifinitura ma questa sera in campo non ci saranno sicuramente Lavezzi e Cannavaro. Quindi dal primo minuto ci sarà Pandev nel tridente con Hamsik e Cavani. In difesa Fernandez.

Probabili formazioni.
Napoli - De Sanctis; Grava, Fernandez, Aronica; Maggio, Gargano, Inler, Dossena; Hamsik, Pandev; Cavani.

Cesena - Antonioli; Moras, Von Bergen, Rodriguez; Comotto, Martinho, Guana, Parolo, Pudil; Malonga, Rennella.

I precedenti.
Ben 11 precedenti al San Paolo di Napoli in massima serie. Ben 10 vittorie del Napoli e un solo pareggio per il Cesena nell'81-82 per 2-2 (Garlini e Schachner per il Cesena e doppietta di Pellegrini).

INTERVISTE PRE PARTITA
Walter Mazzarri
"Noi ci proveremo, ovvio. Il Cesena è avversario ostico, nessuno dimentichi cosa ci ha fatto passare in Coppa Italia. Sull’impegno dei miei garantisco io: daranno il massimo fino al 95’. In campionato poteva andare addirittura peggio, ricordate la Lazio e la Fiorentina nel loro primo anno di Champions? Invece siamo al settimo posto e possiamo ancora recuperare posizioni. Purtroppo non abbiamo ancora completato il processo di crescita. Come dice Conte, il Milan è una grande squadra perché vince alcune gare quasi senza sprecare energie. Noi non ne siamo capaci. Invece anche con i titolari, dobbiamo dare il 120 per cento. Altrimenti sono guai. Noi non siamo in crisi, questa parola non mi piace. Si gioca tanto, pure io faccio fatica ad incidere su una gara quando si va in campo con questa frequenza. Tornando dalla Liguria mi dicevo: se gli metto pressione addosso, i miei ragazzi neanche mi sentono più. E allora li ho lasciati in santa pace. Spero che stasera i tifosi ci sostengano altrimenti la partita si farà ancora più in salita."
 
Daniele Arrigoni
"Mutu Rifiata per prepararsi al meglio alla sfida di sabato contro il Catania. Iaquinta è il giocatore perfetto per il Cesena che ho in testa: un mese fa dissi ai dirigenti che il mio obiettivo per l’attacco era Iaquinta.  Questa sera se vogliamo pensare di salvarci dobbiamo sapere che qualche punto bisogna portarlo a casa a anche contro le grandi squadre, per cui andremo a Napoli per giocare la nostra partita. Non possiamo accontentarci, ma abbiamo bisogno di provare a vincere."

Massimo Agostini
"L’assenza di Mutu è una bella notizia per il Napoli perchè era l’unico che tecnicamente poteva spaventare la retroguardia degli azzurri. Mi aspetto una partita difficile e ricca di gol. Non sarà la partita della vita per il Cesena. Sarà tutto un altro match rispetto a quello di Coppa Italia.
Le squadre in coppa hanno fatto giocare le riserve, in campionato sarà tutta un’altra storia. Il Cesena ha bisogno di punti, ma il Napoli sulla carta è nettamente superiore. E’ probabile che il Cesena si schiererà a specchio per contrastare il Napoli soprattutto sugli esterni."

Igor Campedelli
"Siamo molto felici dell'arrivo di Iaquinta, siamo fiduciosi che possa darci una mano. Con il suo arrivo e con quello di Santana, insieme a Moras che era già arrivato, speriamo di fare il massimo per raggiungere il nostro obiettivo, che è quello di salvarci. Ci crediamo e speriamo di riuscirci.
Abbiamo puntato sull'esperienza per recuperare il divario in classifica, scegliendo giocatori capaci di darci qualcosa in più da questo punto di vista -ha spiegato Campedelli-. Da domani parte una nuova stagione per noi, sappiamo di dover fare più degli altri, abbiamo il dovere di provarci anche se non è facile. Mutu? E' la nostra stella, anche se noi puntiamo sempre sul gruppo. Da lui pretendiamo tanto, sono sicuro che da qui alla fine possa darci molto. Certo non può vincere le partite lui da solo".

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti