BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

mercoledì 1 febbraio 2012

Highlights 21° Giornata di campionato 2011/2012 Napoli 0 - Cesena 0


SCARICA LE FOTO DI NAPOLI - CESENA

RISULTATO FINALE: NAPOLI - CESENA 0-0
Napoli CESENA 0-0.Dopo le ultime uscite disastrose, Arrigoni schiera in campo lo stesso modulo usato proprio contro in Napoli in Coppa Italia un 3-5-2 che in fase difensiva i due esterni di centrocampo si abbassano per fare i terzini, con l'inserimento di Pudil dal primo minuto.
Il Napoli parte subito forte, infatti su retropassaggio verso Antonioli e pressing di Cavani, il portiere ferma la palla con le mani, ma per l'arbitro il primo a toccare la palla è stato il giocatore Napoletano. La prima vera azione avviene al 6' quando Dzemaili serve un'ottima palla a Pandev ma prontamente Moras, da grande difensore, sventa il possibile gol. I bianconeri si vedono pochi minuti dopo quando Martinho, nella trequarti parteneopea, stoppa la palla con la coscia e tiro di prima intenzione ma è debole e centrale, De Sanctis para facilmente. Il pallino del gioco rimane sempre a favore del Napoli, mentre il CESENA si difende e cerca nelle ripartenze l'arma per far male, ma non sempre gli riesce.
L'uomo più pericoloso per i bianconeri rimane sempre Martinho che al 28' si ripete cercando il tiro dalla distanza ma sta volta termina molto alto, Rennella e Malonga ancora non sono entrati nel vivo del gioco.Brutto fallo sul ginocchio di Inler su Martinho e l'arbitro assegna il giallo (35'). Continua il pressing del Napoli ma ora è davvero debole e lento, il CESENA si chiude a riccio! Senza minuti di recupero e con qualche fischio si chiude la prima frazione di gioco.
Esce Inler per Hamsik nel Napoli ad inizio secondo tempo. Napoli ancora pimpante nei primi minuti, galvanizzati dall'ingresso del trequartista. Arrigoni si copre ulteriormente inserendo Guana al 55' per Martinho. Nella punizione dal limite Cavani batte sul palo di  Antonioli che di tuffo para in maniera plastica. Napoli vicino al vantaggio: dal limite sinistro Dossena crossa per la testa di Cavani, la palla si stampa sul palo (56')! Strappo per il buon Moras ed esce lentamente coperto di fischi per Rossi al 60'. Mazzarri replica con Zuniga per Britos, ora super offensivo il Napoli. Lavoro a sinistra di Pudil, cross sbagliato rasoterra, Parolo tenta la conclusione ma è altamente alta  al 63'. Conlcusione che si ripete dalla distanza sempre di Parolo appena quattro minuti dopo con il medesimo risultato. Al 68' Pandev mira la porta, imbambola tre difensori e dal limite tenta il tiro rasoterra angolato ma Antonioli si distende facilmente. Napoli super offensivo che concede qualche ripartenza al CESENA: Malonga ci prova dal limite ma il tiro è debole e centrale per impensierire De Sanctis (70'). Espulso per proteste Arrigoni al 74'. Primo rosso con la panchina del CESENA. Malonga esce per Martinez, si aumanteno i centrimeti in campo per i bianconeri. Napoli vicino al gol: Hamsik crossa bene per Pandev che sporca la conclusione in porta ed Antonioli in tuffo miracoloso salva tutto gettandosi alla sua destra (80')! Occasione CESENA sul ribaltamento di fronte al'81'. Martinez in contropiede libera per Guana a destra, il Napoli pasticcia in difesa e De Sanctis fa fatica a metterla in corner su pressione di Rennella dopo un retropassaggio! Nervi tesi del Napoli che per tutta la partita ha attaccato e rimedia gialli, così il CESENA può venire fuori e provarci sul finale a centrare la posta piena. L'occasione più nitida arriva all'87' per gli azzurri: Cavani si libera a destra con Antonioli fuori dai pali e Rossi salva sulla linea di testa! Si riscatta dall'autogol di domenica! Continua il forcing azzurro ma al 92' viene annullato gol a Pandev per fuorigioco. Il match finisce 0-0, oro colato per il CESENA che questa volta regge per tutta la gara.

PAGELLE - Diamo i numeri!

Antonioli 6: primo tempo pulito, rischia solo al 4' con retropassaggio di Pudil, ma Cavani non ne approfitta. Secondi tempo più impegnativo su Pandev ma torna il Batman di sempre. CRISTALLO
Moras 6,5: chiude ogni spiraglio a Cavani. Si arrende ad un problema muscolare poco dopo la ripresa. MUSERUOLA
Von Bergen 6,5: al centro della difesa a tre fa il massimo e blocca tutte le offensive di Cavani e poi Hamsik e Pandev. CEMENTO ARMATO
Rodriguez 6,5: chiusure lampo e fisicità in altezza. Rischia qualcosa ma si merita il voto. GHIACCIO SECCO
Comotto 5,5: piuttosto traballante sulla fascia di competenza, Dzemaili, Cavani e Hamsik sono ossi duri. NEVE AL SOLE
Parolo 6: oggi due conclusioni sbilenche e prova a costruire azioni pericolose trovando pochissimi spazi. GENIERE
Colucci 6: piuttosto impreciso ma a volte ripiega dando tutto quello che ha in corpo. Compie tanto lavoro sporco. CAPITAN CORAGGIO
Martinho 5,5: fuori posizione al centro del campo, ci prova per tutta la partita a far del suo. In fase offensiva si verticalizza al centro. Rimedia una botta da Inler, acciaccato esce nel secondo tempo. MEGLIO DI COSI'
Pudil 5,5: se in fase difensiva è poco impegnato nel primo tempo, in quella offensiva combina poco. Nella ripresa la musica cambia ed è piuttosto imballato come prima uscita. FOCA MONACA
Rennella 5,5: qualche sortita in avanti e prende due falli. Le palle giocabili sono rare, ma nel finale del secondo tempo potrebbe avere l'occasionissima su errore di De Sanctis. SCI DI FONDO
Malonga 5: primo tempo al buio, secondo idem. C'è da dire che non ha palloni giocabili..... NO POSSIBILITA'
Guana 6: entra ed è riposato per dare mano a Colucci e Parolo spompati dai continui ripiegamenti. E' la sua la sgaloppata sul finale in una delle rare occasioni per il Cesena. SFONDAGHIACCIO
Rossi 7: dopo l'autogol di domenica si riscatta salvando il risultato. Vale come un gol. BONUS CON DIO SALDATO
Martinez 6: entra nel finale e proprio da lui partono le uniche due occasioncine che capitano al Cesena. SCINTILLA

Arrigoni 6,5: il 3-5-2 funziona, gabbia su Cavani ok e in fase difensiva la difesa diventa  a 5. Oggi senza Mutu, che rifiata per essere in coppia con Iaquinta, la fase offensiva è scarna. Pudil ancora deve rientrare negli schemi e Martinho non è da centrocampo interno. Viene anche espulso per proteste ma questa volta la barca non affonda per merito suo, dell'arbitro e questa volta di Mr Rossi. PRIMO PARI: FATTO

Curva A Napoli 6: curve piene e tanto calore come al solito per i loro beniamini. Peccato il resto dello stadio vuoto...

Curva Cesena sv

INTERVISTE POST PARTITA
Walter Mazzarri
"Il gol è nettissimo. Abbiamo perso due punti dopo una condotta arbitrale a noi non favorevole. L'arbitro ha fatto una pessima partita e ha sbagliato tantissimo a nostro sfavore. Ha condizionato in maniera macroscopica la gara, impedendoci una vittoria che avremmo meritato. Oltre al gol e ad alcuni fuorigioco dubbi fischiati contro di noi l'arbitro non ha neanche espulso un giocatore del Cesena per una gomitata netta. Fino ad oggi siamo stati zitti, ma ora non possiamo più far finta di nulla. Nelle ultime tre partite ci sono stati tolti almeno 5 punti. Sono stanco e ho finito la pazienza"

Daniele Arrigoni
"Nei 75 minuti che sono stato in panchina, posso dire che abbiamo giocato molto bene e abbiamo strappato un punto importante. Grande prestazione di tutti. In campo abbiamo messo equilibrio senza concedere troppo a una squadra che crea tantissime palle gol. Allo stesso tempo però non siamo stati piccanti in fase offensiva. Il finale non l'ho visto perchè sono stato cacciato dalle scalette, dopo l'espulsione rimediata per aver superato la mia area tecnica. Mi hanno riferito che siamo stati sotto pressione e abbiamo rischiato ma non ho visto gli episodi discussi. Di fronte avevamo il Napoli, ci sta soffrire."

Gianluca Comotto
"Buon pareggio al San Paolo. Abbiamo combattuto su ogni pallone. È un punto d’oro per il nostro cammino in campionato. Grande prestazione di Antonioli, gli anni passano per tutti e non per lui. Abbiamo fatto una grande gara, anche Rennella e Malonga. Il gol di Pandev? Lasciamo stare. È stato premiato il coraggio del Cesena. Domenica siamo stati sfortunati, abbiamo perso per un autogol, mentre questa sera la fortuna è stata dalla nostra parte."

Morgan De Sanctis
"Abbiamo giocato un tipo di partita che era preventivabile giocare rispetto ad un avversario venuto al San Paolo per chiudersi e sfruttare le occasioni di contropiede. Loro hanno chiuso bene e noi non siamo stati bravi a sbloccare il risultato, cosa che dovevamo fare all’inizio della partita per far si che il Cesena si aprisse e ci lasciasse gli spazi per il contropiede.
Non siamo riusciti a fare un buon ciclo di partite dal post - Champions e ci ritroviamo con pochi punti, la classifica si fa poco brillante. Arbitro? Può succedere a tutti di sbagliare anche se 5 ammonizioni mi sembrano troppe considerando anche che il Napoli non ha fatto una partita cattiva e questo ci ha dato un po’ fastidio ma ne parlerà la società, non devo essere io a farlo presente così come sul gol annullato a Goran che mi sembrava regolare. Comunque vorrei sottolineare che non è stato l’arbitraggio di questo periodo a condizionare i risultati."

Dominique Malonga
"Dopo due sfortunate prestazioni a Roma e contro l'Atalanta speriamo di aver imboccato la strada giusta. Questo è un punto d'oro arrivato dopo una gara di grande sacrificio. Sono convinto che anche giocando in questo modo potremmo dire la nostra nella lotta per la salvezza.
La mia prestazione? Non giocavo da tanto tempo e sono rimasto in campo per tanto tempo, sono contento e mi ha dato la giusta carica. Voglio essere protagonista sino alla fine del campionato."

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti