BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

martedì 17 gennaio 2012

News Ac Cesena 17-01-12

Qui Villa Silvia - Oggi il Cesena torna in campo a Villa Silvia per riprendere gli allenamenti in vista dell'anticipo di sabato 21 gennaio all'Olimpico contro la Roma di Luis Enrique. Da valutare le condizioni di Adrian Mutu, uscito dopo l'intervento rozzo di Rianudo.

Notizie calciomercato. Ieri Campedelli si è incontrato con Cattoli per discutere del giovane Cazzola (Juve Stabia). Oltre ai bianconeri c'è anche il Padova, ma si vuole offrire un prestito oneroso con diritto di riscatto a dpulice cifra in caso di retrocessione o permamenza in Serie A. Nella trattativa potrebbe rientrare uno tra Ghezzal, Bogdani (no per Ofere dal Lecce, ma più gradito Grossmuller) e Djokovic.
Dalla Lazio si stringe per l’arrivo di una punta: Kozak o Alfaro. Dalla Juventus potrebbe arrivare Luca Toni: ingaggio molto alto per le pretendenti tra cui Bologna, Cesena, Siena, Marsiglia e Monaco.
Antonio Candreva rimane vicino al Napoli ma si aspetta lo sblocco della trattativa, il giocatore non vuole andare in prestito ma vorrebbe la comproprietà almeno. La Fiorentina pare essersi intromessa nella trattativa, eventualmente offrendo Munari. Santana per ora è bloccato. Intanto per Luc Castaignos oltre al Bologna si è fatto avanti anche il Liverpool!
Secondo La Gazzetta dello Sport a sorpresa la società più vicina al greco Gentzoglou (Aek Atene) è la Sampdoria che ci sta lavorando da qualche settimana. Il capitano dell’Under 21 greca però, in caso di chiusura positiva dell’affare, verrebbe parcheggiato in un altro club fino al termine della stagione. Su di lui si erano mosse anche Atalanta e Cesena.
Secondo Sky anche Kasami (Fulham), vecchi pallino di Campedelli, potrebbe rientrare nelle opzioni della mediana.
Incredibile interessamento per Marco Parolo: il Real Madrid ha inviato osservatori al Manuzzi per le ultime uscite casalinghe. Pronta però l'offerta dal CSKA Mosca di 9-10 milioni €. Cagliari, Lazio, Inter ed Udinese sono fuori gioco a queste cifre.
Eder ha le valigie in mano: la Sampdoria ha stretto per la punta ed il Cesena è pronto a cederlo non appena arriva un più che degno sostituto tra Daniel Pudil (Granada, ieri sera la firm ma manca l'ufficialità) e Pilar dal Viktoria Plzen, via Wolfsburg.Con i blucerchiati si discute anche per il francese Remy Amieux (Nec).
Yohan Benalouane invece è vicinissimo al Newcastle. Da definire il passaggio del giocatore in Premier League.

Trigoria (Roma). Ieri l’unico che si è presentato ieri al Fulvio Bernardini è stato Osvaldo. L’argentino è ancora alle prese con la lesione ai flessori della coscia destra che si è rimediato in allenamento il 4 gennaio. Fuori discussione la sua presenza col Cesena, ma tra almeno due settimane sarà arruolabile.
Oltre al bomber argentino Luis Enrique oggi non avrà a disposizione il lungodegente Burdisso, Pizarro, ancora in Cile, e Borini che rientrerà domani sera nella capitale dalla tre giorni di stage con l’Under 21 di Ferrara. Chi dovrà svolgere lavoro differenziato è Aleandro Rosi. Oggi quindi seduta alle ore 14.00

Daniele Arrigoni parla sul giornale Il Romanista della capitale sponda giallorossa.
"Roma potrebbe essere un’occasione. I numeri parlano chiaro: in casa il filotto è impossibile, perché incontreremo ancora squadre forti. Dunque senza vittorie fuori casa la salvezza è molto difficile. I punti parlano chiaro, per i 40 ne mancano 25 e quindi si parla di almeno 7-8 vittorie. La nostra certezza è che dobbiamo lottare, e anche se arriveranno nuovi giocatori devono venire a Cesena con lo spirito giusto, perché il nostro campionato è questo."

Sono in vendita da oggi alle ore 14.00 i biglietti per Roma - Cesena, gara valida per la 19° giornata di Serie A alle ore 18.00 di sabato 21 gennaio.

Il commento del lunedì. [by Giunkolo]
I primi tre punti dell'anno solare arrivano dopo una vittoria convincente e rivitalizzante ai danni dell'inerme Novara, compagine rinforzatasi nelle prime battute del calciomercato invernale ma che mostra ancora gravi mancanze a livello di compattezza difensiva e di incisività. Al di là della caratura dell'avversario, il Cesena ha compiuto il proprio dovere segnando tre reti, dominando il match e limitando al minimo gli errori. Il risultato positivo vale certamente doppio in virtù del successo a sorpresa del Lecce a Firenze che ha portato i salentini a quota 12 al pari della stessa squadra piemontese; i romagnoli hanno raccolto sino ad ora 15 punti e vedono meno offuscata la linea salvezza, posta attualmente sul numero 18: su di essa sono collocate Siena (sconfitta a Parma) e Bologna (in attesa del posticipo al San Paolo). Possesso palla, conclusioni a rete dalla corta e dalla lunga distanza, collaborazione tra i reparti ed un pizzico di contropiede: questi gli ingredienti utilizzati da mister Arrigoni per raccogliere la seconda gioia casalinga della stagione che, guarda caso, è coincisa con la seconda doppietta di Adrian Mutu e con la seconda marcatura in 7 giorni di Eder, lontano parente del tosaerba ammirato fino a dicembre ed ora sempre più distante dalla Sampdoria. Il tecnico pare aver trovato la chimica giusta, ora sta a lui individuare coloro che potranno permettere al team bianconero di raggiungere la salvezza.

Il triplice fischio del Bolo. [by Bolo]

Sul primo gol Mutu, resiste a un netto fallo da rigore di Radovanovic (e sarebbe stato anche rosso diretto). Al 38’ arriva il penalty per un intervento di Morganella su Candreva: molti i dubbi perché il giocatore del Cesena sembra quantomeno accentuare la caduta, ma soprattutto prima di questo intervento c’è un fallo di mano di Parolo che andava punito. E’ netto, invece, quello assegnato nella ripresa: entrata davvero pericolosa di Rinaudo sulle gambe di Mutu (costretto a uscire), troppo poco l’ammonizione.
Valeri 5,5
Petrella 6/ De Luca 6

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti