BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

domenica 15 gennaio 2012

Highlights 18° Giornata di campionato 2011/2012 Cesena 3 - Novara 1

SCARICA LE FOTO DI CESENA - NOVARA

RISULTATO FINALE: CESENA - NOVARA 3-1
CESENA Novara 3-1.Parte subito forte il CESENA, già daopo 4' Candreva ruba palla a Morganella all'altezza della tre quarti del Novara e scocca un tiro rasoterra carico di veleno che sibila vicino al palo. Continua la manovra del CESENA, il Novara fatica a difendersi e a ripartire. Corner di Candreva, Eder in rovesciata colpisce benissimo ma Ujkani compie un miracolo, sulla respinta Mutu è predatore d'area ed insacca il suo centesimo gol in Italia!! CESENA in vantaggio meritatamente (19'). Dopo il gol il CESENA prova ad addormentare la partita con una buona circolazione di palla. Il Novara sembra invece stordito. La risposta del Novara arriva solo al 24': Jensen suggerisce bene per Caracciolo che colpisce però debolmente per impressionare l'attento Antonioli. Il raddoppio di Mutu arriva su rigore poco dopo la mezzora, Morganella stende nettamente Candreva sul dribbling. Il romeno non fallisce ed è 2-0! Novara alle corde. Il CESENA invece continua a spingere cercando di approfittare del momento di difficoltà della squadra ospite ed arriva la terza rete. Sempre Mutu, oggi ispiratissimo, mette in mezzo dalla sinistra un rasoterra per Eder, ma Rinaudo nel contrastarlo devìa in rete! Curva Mare in delirio! Nel secondo tempo il Novara ci prova, già al 47' Caracciolo tenta l'azione personale ma il tiro è nuovamente impreciso. A centrocampo discreto il lavoro di Rigoni e Mascara ma non innescano azioni pericolose. Anzi, su contropiede dopo un corner, Parolo agguanta e si invola verso la porta ospite, al limite sgancia per Eder sulla destra ma il tiro è fuori sopra la traversa (55'). Secondo rigore del match: Mutu ne salta due e poi viene steso dallo stesso Rinaudo. Il romeno esce per infortunio e sul dischetto va Candreva, il suo rasoterra a sinistra però è respinto da Ujkani che salva dal poker la sua formazione! Ancora CESENA al 73', Comotto serve Parolo e tenta il tiro, Ujkani l'agguanta facilmente al centro. Capitolo secondo dopo altri due minuti, questa volta su punizione Parolo inzecca l'angolo ma Ujkani si supera! Grandissima prestazione dell'estremo difensore del Novara. Nello stesso minuto Candreva ha l'occasione del riscatto ma spara di nuovo alto! Incredibile!!! Novara fuori dai giochi, non produce nulla! Solo all'88' arriva il gol della bandiera: Caracciolo impatta benissimo ma Antonioli salva tutto, poi Rodriguez nel tentativo di spazzare via colpisce Morimoto e la palla si insacca! Il match finisce qui, CESENA meritatamente vittorioso!

PAGELLE - Diamo i numeri! [by Giunkolo]

Antonioli 6: finalmente una domenica tranquilla e senza troppi patemi, gli errori di Udine sono un lontano ricordo. Subisce il gol della bandiera da Morimoto, poco male. RITROVATO
Comotto 6,5: il nostro terzino destro spinge come mai aveva fatto dall'arrivo a Cesena, molto più pericoloso lui del collega Ceccarelli. Gli avversari avanzano di rado dalle sue parti. Ad un passo dal gol nei minuti finali, conclusione in area ben respinta da Ujkani. FURIA
Rodriguez 6,5: se il Cesena è tornato alla vittoria buona parte del merito va anche al centralone sudamericano. Limita la coppia offensiva Caracciolo-Mascara, sempre pronto a spazzare e ad anticipare. GUIDA
Von Bergen 6: buono il lavoro svolto sul lungo Caracciolo, apparso in ombra al Manuzzi sia con la maglia Genoa sia con la maglia dei novaresi. Rischia grosso nella ripresa commettendo un fallo al limite dell'area romagnola, per il resto nulla da segnalare. APE OPERAIA
Rossi 6: Comotto è un treno in corsa, lui al confronto è un Pendolino ormai prossimo alla pensione nonostante la giovane carriera. Confronti in stile ferroviario a parte, poche le sbavature del numero 13: il ruolo di terzino sinistro non gli viene proprio benissimo, per fortuna sua gli avversari non fanno nulla per indurlo all'errore. ADATTATO
Guana 6,5: pressing a tutto campo, amministrazione della palla eccellente, conclusioni da fuori area, polmoni da maratoneta: le telecamere di Sky e Mediaset Premium non saranno mai in grado di filmare le poderose gesta del centrocampista pelato. DIETRO LE QUINTE
Parolo 6,5: era la giornata giusta per vedere il secondo gol del (vice) capitano. Nel secondo tempo arriva spesso in zona tiro ma non è così fortunato da insaccarla alle spalle del portiere. L'anno scorso era lui il re della mediana, ora ha ceduto il ruolo di leader al buon Roberto Guana. SPARRING PARTNER
Ceccarelli 6: parte venti metri più avanti rispetto a Comotto ma per assurdo tra i due è quello che tocca meno palloni in fase di possesso nella meta campo offensiva. Attento in posizione, Gemiti & company non creano grattacapi al gambettolese. CONSERVATORE
Mutu 7: andando in ordine è doveroso ricordare il primo gol segnato da azione d'angolo, il secondo su rigore, l'assist per la terza segnatura di Eder e un penalty conquistato...il tutto dando l'idea di giocare in pantofole. Quando indosserà gli scarpini da calcio saranno dolori per le squadre avversarie. LIVELLO SUPERIORE
Candreva 6,5: suo l'angolo del primo gol cesenate, guadagna il rigore realizzato da Mutu, corre come un dannato a destra e a sinistra. Questo è il giocatore che Arrigoni vorrebbe sempre vedere. Il rigore sbagliato? Una sciocchezza, il Novara era già sul torpedone per tornare a casa. PROTAGONISTA
Eder 6,5: secondo gol in sette giorni, vai te a pensarlo un mese fa! Oltre alla rete segnata mette in mostra tutto il suo arsenale: scatti negli spazi, dribbling e collaborazione con i compagni. Iachini, aspetta pure con calma... POZIONE MAGICA
Colucci 6: prestazione opaca ad Udine, ripresa a Napoli e conferma col Novara, finalmente il capitano è tornato. I veri esami cominciano nel secondo semestre, il suo apporto non farà che bene al Cesena. OPERATIVO
Rennella 6: esordio al Manuzzi per la punta italo-francese. Si conferma propositivo come già visto al San Paolo in Coppa, aiuta i compagni a mantenere il vantaggio. MATTONCINO ALLA CAUSA
Martinez sv

Arrigoni 6,5: Tesser la butta sulla difensiva mettendo cinque uomini davanti ad Ujkani ed il resto disposto alla carlona. Fermare Mascara e Caracciolo appare come il problema meno rilevante della domenica, non cambia modulo dopo le ultime due disfatte in campionato e ritrova punti importanti dopo un mesetto di digiuno. Rende Candreva più libero dai dettami tattici mandandolo sul centro sinistra in modo da servire meglio Eder e Mutu.


Curva Mare Cesena sv

Curva Ferrovia Novara 6: un gruppetto di 80-100 tifosi arriva al Manuzzi con ornamenti bianco azzurri e per buona parte della gara canta lanciando insulti a destra e a manca (vedi Mutu). Si squagliano sotto la pioggia di reti (sfiorato il 4-1) e la B è sempre più vicina. Rimangono sino alla fine.

INTERVISTE POST PARTITA
Daniele Arrigoni
"Oggi abbiamo disputato un'ottima gara, soprattutto dal punto di vista dell'atteggiamento in campo. Il mercato? Qualcosa da fare c'è, e ne ho parlato alla società: innanzitutto devono essere presi giocatori con le giuste motivazioni, non si può prendere gente tanto per infoltire l'organico. Parolo? Spero che resti, è fondamentale per noi."

Attilio Tesser
"Durante il primo tempo abbiamo avuto diverse occasioni ma non le abbiamo sfruttate. I gol poi ci hanno condannato e nelle ripresa abbiamo fatto il possibile per riprendere terreno. Ho deciso di far giocare i nuovi perchè avevo bisogno di gente dalla mente più libera, in grado di apportare freschezza ed energia nuova. Non credo che questo fosse un confronto da dentro o fuori, ma è chiaro che per il Cesena vincere significa aver fatto un bel passo in avanti."

Giuseppe Colucci
"Sono contento di essere tornato in campo, era da ottobre che mancavo. Mi sto allenando per tornare in tempo e dare una mano al gruppo. E' stata importantissima questa vittoria, il gruppo c'è, come ha detto Parolo ma servono rinforzi. Spero che lui non se ne vada."

Marco Rossi
"In uno scontro diretto come questo siamo usciti vincitori, non era facile. Valgono doppio questi punti, considerando che veniamo da due match negativi. Non dobbiamo guardare le altre, ma solo a noi stessi e fare più punti possibili."

Vincenzo Rennella
"E' tanto tempo che non gioco, ero tornato per la Coppa Italia a Napoli e mi sono fatto conoscere dal nuovo mister che ora potrà contare su di me. Oggi il 3-1 ci va benissimo, siamo felicissimi. Adesso la situazione è difficile, il campionato è lungo ma uno scontro delicato come questo lo abbiamo fatto nostro."

Samir Ujkani
"Dopo il 2-0 è stato difficilissimo ripartire, dobbiamo tirare fuori la nostra anima e cercare di ribaltare la classifica già dal prossimo match."

Leandro Rinaudo
"Non è stato un ritorno a Cesena felice, è andata malissimo oggi. Ci servono risultati per portare a casa punti preziosi per la salvezza. E' un periodo delicato, serve tempo ai nuovi come me per dare il proprio contributo."

Adrian Mutu
"Raggiungere i 100 gol è un traguardo molto importante, ora spero di farne ancora tanti altri. A chi va la mia dedica? Ai miei figli, spero che un giorno li possano guardare tutti."

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti