Qui Villa Silvia - Il Cesena ieri si è allenato al Manuzzi alle 12.00, allenamento per tutti coloro che non sono scesi in campo titolari contro il Genoa, mentre per gli altri "riposo" con seduta defatigante. Esentati anche gli infortunati Colucci e Martinez, che si sono sottoposti a terapie mediche solo Malonga ha svolto lavoro differenziato. Comotto oggi sosterrà visite mediche per scoprire l'entità del suo infortunio. Sono invece tornati in gruppo Candreva, Ghezzal, Meza Colli e Rennella, che hanno smaltito i problemi di salute (Candreva) e fisici (gli altri) accusati nelle ultime settimane.
Oggi vigilia di Coppa Italia col Gubbio con allenamento ancora al Manuzzi in mattinata, chi non giocherà domani, si allenerà comunque al Centro Sportivo di Villa Silvia. Per il campionato invece, saranno assenti per squalifica Ravaglia e Ceccarelli, il primo espulso per proteste, il secondo per diffida e giallo col Genoa. Intanto oggi scenderanno in campo Catania - Novara e Parma - Verona.

Striscia lo Striscione con Militello prima di Cesena Genoa 2-0

Il martedì è EXTRATIME! 
Tutti i precedenti di Extratime della Gazzetta dello Sport sono rileggibili nel nostro archivio.
Prima pagina dedicata al sorteggio di venerdì per gli europei 2012. Attenzione all'osservato speciale GERMANIA, da evitare ad ogni costo, una vera fortezza. Anche più paurosa della Spagna, non partente col favore della critica. A seguire Olanda, Portogallo, Inghilterra e Francia.
Intervista a Felipe Melo, un giocatore rinato al Galatasaray, ora parla con Dio prima delle partite e si è dato una calmata con la redenzione. Un uomo nuovo che la Juve ha scaricato ma sta rinascendo. E' pronto per vincere il mondiale nel suo paese in Brasile e magari tornerà in Italia dove ancora ha tanti amici nella squadra bianconera.
EUROGOL DELLA SETTIMANA: Feret del Rennes parte da 40 metri palla al piede, ne scarta quattro, arriva in area e supera il portiere con un tocco da sotto. Gol partita!
TOP 11: CABAYE, KEHL, BENZEMA, DERDIYOK, HART, GIROUD, DIAWARA, VALERA, VANBUYTEN, JAVIGARCIA, WIJNALDUM.
Le ire dei padroni del Manchester, ma anche dei ed Devils. L’ultimo turno di Premier ha aperto un nuovo fronte: quello della contrapposizione delle due squadre di Manchester con la classe arbitrale. La critica garbata di Mancini riguardo l’operato di Atkinson è poca roba in confronto all’ira di Alex Ferguson per il rigore concesso al Newcastle su segnalazione del guardalinee, il sergente Flynn.
Dopo 3 anni in Liga c’è una novità. Il Barcellona deve inseguire. Da quando c’è Guardiola dopo 13 giornate aveva fatto 32, 33 e 34 punti. Oggi ne ha 28. La differenza? Tutta in trasferta. Lo scorso anno il Barça lontano dal CampNou aveva infilato 6 vittorie su 6 (e arrivò a 10), 21 gol fatti, 3 subiti. Quest’anno ci sono 2 vittorie per 1-0 (Gijon e Granada), tre 2-2 (Valencia, S. Sebastian, Bilbao) e 1 k.o. sabato a Getafe, trasferta che Pep a San Siro aveva definito «terribile» suscitando l’ironia generale. Pep sa come stanno le cose in casa sua, e aveva ragione.
In Germania cè la strana coppia in vetta: le due Borussia a 29 punti. Bayern subito dietro a 28 punti.
Olanda: fa parlare di se il bomber del Twente Janko. E' poco funzionale agli schemi del tecnico però fa gol a raffica.Eil suo club è andato in rete per 41 turni. In testa ancora l'AZ con 34 punti, dietro PSV 31 e Twente a 27.
E adesso, la
simulazione del portiere accaduta in Romania. Domenica, in Vointa Sibiu-Cluj, il portiere ospite Beto ha rinviato sui piedi di un attaccante avversario, libero di calciare in porta, e poi è addirittura inciampato. Per rimediare, la furbata: si è buttato a terra fingendo di essere stato colpito e l’arbitro ci è cascato. Punizione per il Cluj e Vointa Sibiu disperato: la squadra di Felice Piccolo, grazie al suo attore coi guanti, ha vinto 1-0 ed è rimasto nella scia della Dinamo Bucarest.
La gabbia in Portogallo. Indispettiti per la gabbia che il Benfica ha costruito sul terzo anello dello stadio Da Luz, dentro la quale sono stati rinchiusi i 3.400 ultrà dello Sporting, che erano al derby di sabato (finito 1-0 per il Benfica, gol di Javi García), i dirigenti del club ospite hanno rifiutato l’invito di assistere alla partita sulla tribuna presidenziale, preferendo vederla coi tifosi. Peccato che poi questi abbiano dato alle fiamme la «gabbia», provocando incidenti.
La scommessa di Recoba. Con un punto di vantaggio sul Danubio a una giornata dal termine del torneo Apertura, il Nacional intravede il traguardo di un titolo insperato fino a un mese e mezzo fa. Recoba dunque è vicino a vincere il primo titolo in patria, anche se la squadra campione d’Uruguay verrà definita in estate nella finale contro la vincitrice del Clausura.
HOT. La ragazza della settiamana è la modella brasiliana Simone Villas Boas. Parente non è col tecnico del Chelsea, però la sua ultima campagna per Venus miete consensi e sguardi proprio mentre il Chelsea di André (in basso) è in crisi. In Inghilterra i tabloid ironizzano dicendo se la scelta per l'uomo è stata sbagliata a scapito della bellissima ragazza.
Prossimo appuntamento tra una settimana con EXTRATIME della GAZZETTA DELLO SPORT!

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha