BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

martedì 11 ottobre 2011

News Ac Cesena 11-10-11

Qui Villa Silvia - Nella giornata odierna i ragazzi di Giampaolo sosterranno un doppio allenamento, quello mattutino con inizio alle ore 10.00, mentre quello pomeridiano inizierà alle ore 15.00 entrambi al C.S. di Villa Silvia.

Ieri il Presidente Igor Campedelli ha parlato a 360° in conferenza stampa per suonare la carica ai suoi giocatori e spiegare il momento di crisi nera del Cesena Calcio.
"Il Cesena attuale è un brutto quadro ma con un bel pittore. E come pittore intendo sì il tecnico ma anche tutto il lavoro che c'è dietro, squadra,società. Insomma ci si sta muovendo tutti insieme perchè anche ildipinto diventi migliore secondo le possibilità reali. Ho visto la fame giusta, quelle determinazione che a Cesena più che mai porta ai risultati. Dopo quattro ko di fila e la gara con il Chievo che avremmo meritato di vincere, ho visto che la sveglia è scattata nella testa dei giocatori e dell'allenatore. Preferisco, e lo dico sinceramente, questa brutta posizione in classifica con i segnali che sto notando che un paio di punti in più e un team mentalmente piatto. L'importante è continuare a fare passi in avanti, non abbattersi. E questa positività la squadra l'ha.
Giampaolo è la persona giusta, abbiamo parlato di quello che si può migliorare e modificare. Ha la squadra in pugno, è sul pezzo, i ragazzi sono con lui e lo seguono. Non è certo lui il nostro problema. Penso che con qualche correttivo che porterà saremo in grado di esprimere il nostro potenziale che è da salvezza. 
Adrian è il nostro valore aggiunto, la squadra deve andare bene con lui o senza lui. Adrian però potrà farci vincere partite che di solito per una provinciale sono proibitive.

Ballardini cresciuto nel settore giovanile del Cesena, sia come calciatore e successivamente allenatore, dopo aver rifiutato il Bologna ora aspetta una futura chiamata dai bianconeri.
"Se allenerò il Cesena sarà però ad inizio di una nuova stagione, non subentrerò cioè a campionato in corso perché significherebbe che la squadra non sta andando bene e a me, che sono tifoso solo del Cesena, questo dispiacerebbe molto."

Gianluca Comotto ha parlato di se stesso e del suo compagno Adrian Mutu, entrambi ex Viola, della gara di Domenica.
"I recuperi miracolosi li ho fatti spesso, spero di farcela anche questa volta. Purtroppo con l'età qualche acciacco ci sta. I risultati sono quelli che fanno la differenza, ora però mandar via l'allenatore sarebbe un errore, ci sono tanti motivi per questo inizio difficile. Cerchiamo di mantenere la calma.
Mutu è stato subito affascinato dall'idea del presidente Campedelli, come è successo a me. E' normale che il Fenomeno sia al centro delle polemiche dopo questo inizio della squadra, io fossi nella Fiorentina temerei uno con questi stimoli e questa voglia di riscatto"

Notizie calciomercato. Dopo la brutta partenza del Cesena, si pensa già al mercato di riparazione e il primo rinforzo potrebbe essere Matteo Brighi attualmente all'Atalanta ma già cercato nel mercato estivo.
La notizia più eclatante riguarda il "Mago" Luis Jimenez pentito della scelta effettuata in estate, potrebbe ritornare al Cesena. Resta il fatto che il cileno dovrebbe o rescindere il contratto o abbassare l pretese per il suo alto ingaggio.
Bomba di mercato degna del ricordo dei pendolini di Maurizio Mosca. A gennaio dello scorso anno una piccola voce in bocca a Minotti ha parlato di un possibile arrivo di Filippo Inzaghi. L'attaccante rossonero è ai margini della squadra, nemmeno convocato in Champions Legue dove ha fatto davvero sempre bene giocandosela con Raul per chi ha realizzato più reti nella competizione. Ora il sogno sembra non essere un'utopia: il rossonero potrebbe arrivare in Romagna ma l'operazione è molto ardua, soprattutto per l'ingaggio. La nota positiva è la vicinanza di Milano Marittima, sede dei divertimenti del rossonero e di suo fratello Simone con le rispettive famiglie. Un po' di commerciale conviene, ma spetta solo ad Inzaghi immedesimarsi alla piccola realtà Cesena.


Centro Sportivo Olimpia "campini" (Firenze) - Dopo lo stop di due giorni, oggi i ragazzi di Mihajlovic riprenderanno gli allenamenti con una seduta pomeridiana a porte chiuse.

La legge sugli stadi va avanti così, con lo stralcio dei diritti tv. La Gazzetta dello Sport ne parla oggi. Dei quali si è parlato ieri e di cui le leghe tratteranno lunedì a Milano. È il succo dell’incontro di ieri a Palazzo Chigi tra Governo, Coni, Figc e le 4 Leghe (A, B, Pro e Dilettanti). Un incontro di 2 ore, dopo il quale le Leghe (domani a Milano c’è l’assemblea di A) hanno parlato di mutualità. Sotto la direzione del «vigilante» dello sport Rocco Crimi, si è confermato l’iter attuale della legge sugli stadi, approvata alla Commissione Cultura della Camera senza diritti tv (previsti dalla legge Melandri).

Ieri sera nella trasmissione di Teleromagna Bianco e Nero d'Autore, era ospite Maurizio Lauro.
"Sabato ci hanno fatto lavorare tantissimo sulla parte atletica, un po' di riposo ci voleva. Domani torneremo alla carica, peccato che ci sia stata la sosta delle nazionali. Eravamo desiderosi dopo il Chievo di tornare subito in campo per rifarci.
Adrian, ocme ha detto il presidente, è un valore aggiunto, la squadra deve metterlo in condizione di segnare, ma conta il gruppo. La sua classe è indiscutibile."

Anche Adriano Piraccini, storica bandiera bianconera è intervenuto alla trasmissione tv.
"Il Cesena non sta attraversando un buon momento ma sento che Giampaolo sia l'allenatore giusto. E' controproducente cambiare subito allenatore come altre squadre addirittura prima del campionato. Ho apprezzato anche la scelta dell'ingresso di Bogdani, anche se l'allenatore è sembrato incalzato dai cori del pubblico "Bogdani Bogdani". E' un segno di maturità e consapevolezza, non di abbandono alle volontà del pubblico."

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti