Ieri sono stati celebrati i funerali. Coriano è stata definita "cuore d'Italia", tantissime le presenze sia dello sport ma anche di gente comune per star vicino alla famiglia. Nelle pagine qui sotto tutto il resoconto della giornata con le interviste a tutti i campioni e istituzioni che ieri han partecipato. Il traffico già da giorni era stato veicolato fuori da Coriano per non permettere a quasi nessuno di entrare nel centro storico, infatti ieri erano più di mille i tifosi a Misano che han assistito sui maxischermi al funerale in diretta tv.

 



Qui Villa Silvia - Ieri tra l'indifferenza dei tifosi il Cesena è tornato ad allenarsi al Centro Sportivo C. A. Rognoni, non come detto ieri al ritiro a Forlì, che invece sarà ripreso da domani a tempo indeterminato. I migliori di ieri Ceccarelli e Malonga, i quali potrebbero partire titolari sui rispettivi Comotto e Bogdani. Mutu ancora deve scontare una giornata di squalifica ma Rennella potrebbe essere convocato per la prima volta dopo aver smaltito il lungo infortunio. Out invece Colucci (in cure dai medici dopo l'operazione al menisco) e Martinho (ha svolto lavoro differenziato per problemi alla cervicale).
Da registrare prima della seduta l'incontro a ritmi serrati tra Minotti e la squadra. Oggi e sabato il Cesena si allenerà a porte chiuse.

Jorge Martinez intervistato da Sky Sport.
"Penso che la squadra nel secondo tempo ha giocato con una mentalità giusta. Siamo in un momento delicato in coda con tre punti e dobbiamo uscire da questo tunnel. Il rapporto con Giampaolo? Non giocheremo mai contro l’allenatore, perchè crediamo in lui e anche lui crede in noi. Siamo tutti sulla stessa strada e ringraziamo sempre tifoseria e società che sono sempre con noi."

Centro Sportivo Collecchio (Parma) - Allenamento mattutino a Collecchio per i gialloblu che hanno svolto una seduta defatigante, eccezion fatta per Floccari in via di recupero. Poi la squadra ha svolto una partitella finale a ranghi misti. Al termine di questa però uno scontro verbale e pare fisico è scoppiato tra Nwankwo e Marques, dopo la delusione di San Siro. Lucarelli e Crespo sono stati i paceri. Contro i romagnoli, probabile il ritorno in campo dal primo minuto di Biabiany, Jadid e di Lucarelli. In panchina Valiani, Nwankwo e Feltscher. 

Francesco Valiani ieri ha parlato in conferenza stampa. Uno stralcio dal sito ufficiale.
"E’ inutile nascondere che sappiamo che le nostre partite sono quelle come quella con l’Atalanta e col Cesena. Ma non esiste che partiamo per Milano pensando di perdere in partenza, se no non saremmo neanche mai partiti per Napoli e mi pare che non sia stato così. Se mi avessero detto, prima delle trasferte affrontate fino ad ora, tra Juventus, Fiorentina, Napoli e Milan che avremmo fatto due punti, non sarei stato felicissimo ma mi sarei accontentato, invece ne abbiamo fatti tre. Abbiamo perso qualche altro punto come con l’Atalanta, però non abbiamo rimpianti perché ce la siamo giocata fino alla fine. E’ quello che vogliamo, non pensiamo che certe partite siano più importanti di altre, vedendo anche com’è ora il campionato.
Ognuno ha le sue situazioni. In queste ultime due partite non abbiamo fatto quello che volevamo. Quindi col Cesena diventa importantissima. Dobbiamo rilanciarci, perché non abbiamo intenzione, voglia e capacità di soffrire fino alla fine. Ma questo non ci deve far pensare che sarà facile salvarci. E’ la mentalità che devono avere tutti."

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha