Qui Villa Silvia - Mercoledì alle ore 17.00 il Cesena affronterà, si spera l'ultima amichevole, la Savignanese allo stadio Manuzzi. I lavori devono ancora essere ultimati e sarà quindi a porte chiuse il match.
Ieri l'allenamento è stato svolto a Villa Silvia e non al Manuzzi (oggi appunto). Novità assoluta l'arrivo di Abdel Kader Ghezzal al centro sportivo Rognoni, di ritorno dalla trasferta in Tanzania con la nazionale algerina (ha giocato ed è finita 1-1) per la qualificazione alla Coppa d’Africa. Anche Alex Calderoni si è aggiunto alla squadra. Chi ha giocato sabato l’amichevole di Novara ha sostenuto una seduta atletica, gli altri (ad eccezione degli acciaccati Martinho e Rennella) hanno disputato una partitella contro la Primavera sul nuovo campo in sintetico del centro sportivo di Villa Silvia.
Oggi allenamento pomeridiano allo stadio a porte chiuse per prendere confidenza col campo in sintetico.
Il transfer che avrebbe dovuto definire il passaggio in Italia di Guillermo Rodriguez, ha subìto un rallentamento tanto da portare il giocatore in patria per reperire i documenti. Problemi quindi di formazione per il Cesena nel reparto delicato della difesa: al suo posto potrebbe giocare titolare Marco Rossi.

Qui Castel Volturno (Caserta) - Ieri il Napoli è sceso in campo, per la prima volta di Pandev, in vista della preparazione del match contro il Cesena di sabato 10 alle ore 20.45.
Mazzarri ha fatto iniziare i suoi con esercizi di riscaldamento e corsa blanda e ad ostacoli. Poi si è passati a giocare con la palla a campo ridotto e chiusura con lavoro aerobico. Oggi è in programma una doppia seduta: mattina e pomeriggio.
Nella mattinata di ieri Marco Donadel si è sottoposto ad un’ecografia di controllo alla coscia destra in seguito all’infortunio subìto la settimana scorsa durante l’allenamento. Le analisi hanno evidenziato un lieve stiramento al retto femorale. Per evitare il rischio lesione, Donadel in via precauzionale farà allenamento differenziato fino a lunedì dopodichè verrà nuovamente valutata la sua situazione clinica. Dovrebbe saltare le prime 3 gare, col Cesena e quelle di Champions.

Ieri vi è stata al Manuzzi la conferenza stampa ufficiale della chiusura degli abbonamenti. Luca Mancini è intervenuto.
"Ci siamo trovati qua a metà luglio e già allora ci eravamo posti l'obbiettivo di raggiungere le 12000 tessere, ora dopo quasi due mesi e alla chiusura della campagna abbonamenti siamo qua e possiamo dire con orgoglio che la campagna si è chiusa con questo record storico. Rispetto alla scorsa stagione chiudiamo con un + 8,7 % passando dalle 11143 tessere alle 12114. Si tratta di un risultato per noi molto significativo, l'aver lavorato per fare del Manuzzi "un salotto" dove poter andare a vedere la partita è uno dei motivi di questo grande risultato e a conferma di ciò c'è il dato degli abbonamenti famiglia che quest'anno hatto toccato quota 212 per un totale di 747 abbonamenti."

La conferenza stampa di Marco Giampaolo oggi prima dell'allenamento.
"Mutu è un giocatore libero di fare la prima punta o il rifinitore. È libero di cercarsi gli spazi che ritiene più opportuno, qualche metro più su o qualche metro più giù. A seconda di quello che farà Adrian, dovranno fare gli altri. Lui non è dentro a qualche cosa di preordinato, lui è libero di svariare.
Martinez alla Juventus è stato un mese in ritiro senza mai disputare partite. Si è sempre allenato senza palla e in particolare nell’ultima settimana in maniera differenziata. È un giocatore che non ha ancora il ritmo partita. Sabato scorso nell’amichevole di Novara volevo impiegarlo per cominciare a ritrovare il ritmo partita, ma non ci siamo riusciti, perché ha avuto un problemino. È  uno di quelli che deve lavorare e che dobbiamo aspettare di ritrovare nella migliore situazione. Questa è la situazione di Martinez oggi. Per sabato contro il Napoli si vedrà, può succedere di tutto, anche perché la formazione non l’ho ancora pensata.
Indipendentemente dagli aspetti burocratici, sabato contro il Napoli non lo avrei schierato. Rodriguez non è ancora pronto. Deve ancora entrare nella nostra mentalità, deve ancora capire cosa vogliamo, come la squadra cerca di comportarsi come collettivo e come reparto. Deve capire ancora tante cose, comunque non c’è in fretta. La difesa non mi dà preoccupazioni. Se facciamo un discorso riferito soltanto ai quattro difensori potremmo parlare di molte cose, mai i quattro difensori per fare bene devono avere il supporto degli altri compagni e noi stiamo lavorando per essere una squadra che sappia giocare in maniera collettiva."

Attilio Tesser, allenatore del Novara spiana la strada al Napoli, primo avversario sabato del Cesena in campionato.
"Il Cesena è una squadra molto valida, ha cambiato molto ma ha migliorato la rosa rispetto alla scorsa stagione. Candreva, Parolo e Guana formano un ottimo centrocampo, mentre Mutu ed Eder si riveleranno importanti per i romagnoli. Il Napoli giocherà al Manuzzi sul campo sintetico, che premia i calciatori più tecnici in quanto la palla viaggia velocemente ma non comporta problematiche dal punto di vista muscolare. Tuttavia gli azzurri non troveranno difficoltà sull'erba artificiale. Sono legato all'ambiente partenopeo, ho giocato due stagioni all'ombra del Vesuvio e spero che il Napoli riesca a vincere a Cesena."

Anche Luca Mancini è intervenuto ai microfoni azzurri di Radio Marte Stereo.
"Abbiamo molte richieste dei supporter azzurri. L’anno scorso c’è stato qualche disagio legato alla tessera del tifoso e all’orario del match, mentre per sabato c’è tutto il settore inferiore dedicato ai tifosi azzurri, che dovrebbero essere almeno un migliaio mentre la capienza dello spazio dedicato ai supporter partenopei è di 5.800 unità. Il Manuzzi è uno stadio importante, per la visibilità e la sicurezza è uno dei migliori."

Mimmo Malfitano ha parlato in vista di Cesena - Napoli, dalla parte azzurra ovviamente....
"C’è un’evidente differenza tecnica tra le due squadre per qualità e valore, ma a volte questo può non bastere; i romagnoli tra l’altro si sono rinforzati con gli acquisti di Mutu, Eder, Candreva e la riconferma di Parolo. Sfida aperta ad ogni tipo di risultato perché la prima è sempre un’incognita, ma il Napoli è chiamato a vincere queste partite per imporsi subito nel campionato che sta per iniziare. Per quanto riguarda Pandev, è un innesto di qualità che potrà convincere Mazzarri delle proprie qualità, l'ex interista rende più competitivo il Napoli, Mascara e Lucarelli non completavano a sufficienza il reparto."

Anche Enrico Fedele, procuratore dei fratelli Cannavaro, ha parlato del primo scontro degli azzurri: il Napoli è avvisato.
"La partita con il Cesena sarà più difficile di quella contro il Manchester visto che sarà la prima di campionato. Bisogna far crescere i nostri giovani c'è talento in Italia." 

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha