BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

venerdì 26 agosto 2011

Stop al Campionato. NON SI GIOCA!

Oggi 26 agosto 2011 è quasi certo che la prima giornata di campionato non si giocherà. Clamorosa ma allo stesso tempo antipatica la notizia che il campionato di calcio ormai alle porte, sarà posticipato per far conciliare Lega Calcio ed il Sindacato dei calciatori capitaneggiato da Tommasi. L'ipotesi più papabile è far recuperare la prima giornata il 21 dicembre, così i calciatori salteranno solo 3 giorni di ferie invernali e si partirà a giocare direttamente dalla seconda giornata, nel nostro caso salterebbe quindi Atalanta - Cesena e si partirebbe con Cesena - Napoli a settembre dopo la sosta con la Nazionale.
In aggiunta a ciò l'ex Roma Tommasi ha annunciato che senza firma non si parte, per cui non solo è in pericolo la prima giornata, ma anche la seconda e così via ad oltranza, proprio come sta avvenendo in Spagna. Solo la Serie B partirà, perchè le due leghe si sono separate e tra i cadetti i club sono disposti ad accettare gli accordi, cosa che in Serie A non accade. In terra iberica è stato però trovato l'accordo:  creazione di un fondo salariale cui l’Afe (Assocalciatori spagnola) contribuirà con denaro che sarà restituito nell’arco di 4 anni; i giocatori senza stipendio potranno rescindere dopo 3 mesi; ci saranno garanzie per i calciatori dei club retrocessi.

In tal proposito anche Colucci ha parlato come referente per il Cesena.
"Abbiamo tanta voglia di giocare perchè l’esame della domenica è la cosa più bella per un calciatore, ma per questo non vogliamo rinunciare ai nostri diritti. Io so cosa si prova ad essere messo fuori rosa, perché lo sono stato per sei mesi quando ero al Catania. Ci vogliono delle regole, ci vuole l’accordo collettivo. A questo punto però è giusto prendere una posizione ferma, non si può arrivare alla vigilia dell’inizio del campionato senza averlo ancora firmato dopo avere aspettato un anno e mezzo per farlo. Le ultime notizie sulla possibilità che domenica si giochi non sono positive.
La tassa del contribuito di solidarietà ancora non esiste. Quando ci sarà una legge che la prevede la pagheremo come ogni cittadino italiano."

Anche la società di Murdoch, Sky, ha emesso un bel comunicato simpaticone. Da non dimenticare che il prossimo anno ci saranno le rivalutazioni sui contratti delle tv, con Rai e Mediaset ed eventuali mancanze di tutele potrebbero portare meno soldi alle casse delle società.
"Sky Italia auspica che il dibattito sul rinnovo contrattuale collettivo possa essere risolto quanto prima e che non abbia alcun riflesso sul regolare avvio del campionato. Sky, nel pieno rispetto delle trattative in corso e senza voler in alcun modo interferire sul loro andamento, rivolge quindi alle parti coinvolte un forte appello al senso di responsabilità e un invito a superare con il dialogo le difficoltà emerse in questi giorni, per non tradire le aspettative di milioni di sportivi e appassionati che seguono dal vivo e in televisione lo spettacolo del calcio e che sono in trepidante attesa dell'inizio di questa nuova stagione sportiva. Rispettare il regolare inizio del campionato rappresenta un gesto di attenzione e di rispetto nei confronti di milioni di tifosi, il bene più prezioso del calcio italiano."

Qui Villa Silvia - Dopo il test di ieri disputato contro l'Equipe Romagna (1-3), il Cesena Calcio oggi si allenerà a porte chiuse, in attesa di aver la conferma ufficiale di non giocare la prima di campionato a Bergamo. Mister Giampaolo probabilmente cambierà l'assetto della preparazione.
Sul foente abbonamenti, la società sta avendo ragione sul suo operato, sia in termini di mercato che di rivoluzione al Manuzzi. Ieri è stata raggiunta la soglia degli 11022, secondo fonti ufficiali della stampa del Cesena Calcio. Mancano però ancora 132 tessere al nuovo record storico degli abbonamenti per superare quello dello scorso anno.

Notizie calciomercato. Fiorentina, Cagliari e Lazio sono sulle tracce di Marco Parolo. Non dimentichiamo anche il Milan che però ha allentato la presa o spera di giocarsi le sue carte all'ultimo giorno di calcio mercato. Proprio i viola però, in caso di cessione di Montolivo, si tufferebbero sul mediano di Gallarate.
La Gazzetta dello Sport annuncia il possibile addio di Malonga: al Bari per Ghezzal che sostituirà Giaccherini, ieri presentato alla stampa con la nuova maglia della Juventus. Il Palermo ha offerto per la porta Benussi e Rubinho, ma il Cesena non li vuole.
Si sta chiudendo anche il capitolo portieri: Ravaglia come secondo e Calderoni, più esperto, come terzo.

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti