BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

mercoledì 24 agosto 2011

News Ac Cesena 24-08-11

Qui Villa Silvia - Ieri Giampaolo ha radunato la squadra a Villa Silvia dopo il giorno concesso di pausa dalla vittoria in extremis in Coppa Italia.
Seduta pomeridiana aperta alle 17.45 sul secondo campo, il principale è ultimato ma disponibile dalla prossima settimana in sintetico, ma per ora ci sono solo cattive notizie. Infatti Luca Ceccarelli ha riscontrato un problema in partitella tra difensori al ginocchio sinistro e domenica non arà probabilmente in panchina. Adrian Mutu invece si è allenato a parte per recuperare adeguatamente dal match di Coppa, Rennella e Martinho invece non erano presenti perchè ancora afflitti dagli infortuni muscolari. Il trio in attacco visto ieri era composto da: Giaccherini (che si è allenato regolarmente, forse oggi il passaggio alla Juventus) a sinistra, al centro Bogdani e a destra Meza Colli al posto di Malonga con staffetta con Eder.
Oggi è repvista uan seduta al mattino ed una al pomeriggio. Domani invece allenamento mattutino a porte chiuse e amichevole serale a Milano Marittima presso lo Stadio dei Pini contro Equipe Romagna, con inizio alle ore 20.45. Venerdì seduta a porte chiuse, sabato rifinitura e partenza per Bergamo.
Questa sera alle ore 20.45 sarà presentata la prima squadra al completo dell'AC Cesena ai Giardini Savelli dal Chiosco. Sul palco, a fare gli onori di casa il Sindaco Paolo Lucchi, il Presidente del Cesena Igor Campedelli e il mister Marco Giampaolo. Saranno presenti anche giornalisti che rivolgeranno le loro domande ai giocatori: Luca Serafini, Luca Alberto Montanari e Flavio Bertozzi. La serata è totalmente a ingresso libero e i tifosi (da evento) non mancheranno di certo.

Qui Zingonia (Bergamo) - Intanto a Bergamo sponda Atalanta proseguono gli allenamenti. Ieri riscaldamento, possesso palla e partitelle. Il Mister Colantuono ha potuto lavorare con la squadra al completo, ad eccezione dell'ex bianconero Ferreira Pinto che procede con il lavoro differenziato per rientrare dall'infortunio. Oggi doppia seduta al Centro Sportivo Bortolotti: una mattutina alle ore 10.00 ed una pomeridiana alle ore 16.30.

La storia di Emanuele Giaccherini "Piccolo e interista, così si prepara a far grande la Juve". La Gazzetta dello Sport ha riepilogato i suoi anni. Oggi forse l'annuncio ufficiale del passaggio in comproprietà alla Juventus.
Il nostro saluto ad Emanuele Giaccherini.
Ufficiale - Emanuele Giaccherini passa alla Juventus L'accordo con il club di Campedelli è stato trovato sulla base di 3 milioni di euro e il prestito gratuito di Martinez per la comproprietà. L'ingaggio della contropartita sarà pagato interamente dalla Juventus, solo per questo anno.

Notizie calciomercato. Il vice Antonioli pare essere destinato come ruolo ad giovane Ravaglia. Tramonate forse le piste per Frison (al Vicenza è stato proposto Riski ma non interessa) e Rafael (Hellas Verona), il Cesena Calcio ha visionato durante la Coppa Italia Guarna (Ascoli). Il portiere ha esperienza e non è molto attempato. Potrebbe essere l'alternativa a Ravaglia ed eventualmente Calderoni.
Cesena, Lecce ma soprattutto Grosseto stanno lavorando per portare a casa il difensore sudamericano Victor Mareco (Brescia). Con l'infortunio di Britos, secondo il Corriere dello Sport/STADIO, il Napoli si sarebbe infiltrato nella trattativa per strappare il rincalzo per Mazzarri.
Il Palermo si è inserito nella trattativa col Catania per acquistare dalla Juventus Almiron. Il giocatore era stato accostato anche al Cesena ma l'arrivo di Candreva e Guana hanno chiuso ogni porta.
In uscita Giaccherini, ieri allenatosi regolarmente, in serata Campedelli si è incontrato con Marotta e han discusso del passaggio a Torino della Pulce. Oggi Minotti parlerà con la contropartita Jorge Martinez per convincerlo a venire in Romagna, ieri secondo Sky sport24 c'è stato un forte avvicinamento tra le parti ma manca l'intesa finale. Se così non fosse la Juventus alzerebbe il conguaglio economico da 3 a 4 milioni  € per la metà del cartellino e Giaccherini firmerebbe il rinnovo a favore del Cesena.

Igor Campedelli ieri a Torino insieme a Minotti ha incontrato Marotta e Martinez. Le sue parole al Resto del Carlino di oggi. Presto avverrà l'incontro con il procuratore Delgado atteso per oggi in Italia.
"Noi vogliamo lui a tutti i costi e quindi non possiamo permetterci di perdere tempo. La reazione avuta da Martinez lunedì è comprensibile: il “tu vai a Cesena” che si è sentito dire dai dirigenti della Juventus è stato pesante quanto il pugno che ti arriva in faccia a sorpresa. La reazione che hai in quell’istante è rabbiosa. Poi piano piano ti calmi e inizi a riflettere. Chiudere la trattativa nella notte non sarà semplice, però conto di avvicinarlo decisamente a Cesena».

Continua lo scontro calciatori Lega Calcio per i diritti collettivi di lavoro.
L'A.C. Cesena comunica tramite il proprio sito ufficiale che i biglietti per la partita Atalanta-Cesena, in programma domenica 28 agosto alle ore 20.45 presso lo Stadio Atleti Azzurri d'Italia di Bergamo e valida come prima giornata del Campionato di Serie A Tim 2011-2012, saranno in vendita a partire da oggi, mercoledì 24 agosto alle ore 16.00.
I biglietti per il settore ospiti destinato ai tifosi TESSERATI romagnoli sono disponibili presso le ricevitorie LIS/LOTTOMATICA della rete calcio ospiti abilitate sul territorio. Quindi i biglietti non saranno acquistabili per tutti i residenti in Emilia Romagna privi di tessera del tifoso.
Il termine ultimo per il Settore Ospiti sarà fino alle ore 19:00 di venerdì 26 agosto e per acquistare i biglietti sarà necessaria la Tessera del Tifoso.

I PREZZI:
Tribuna d’onore Nerazzurra 205
Tribuna centrale 125 (intero), 50 (ridotto)
Tribuna laterale 68 (intero), 34 (ridotto)
Parterre 18 (intero), 12 (ridotto)
Centrale Creberg Coperta 34 (intero), 23 (ridotto)
Laterale Creberg Coperta 30 (intero), 20 (ridotto)
Laterale Creberg Scoperta 20 (intero), 13 (ridotto)
Parterre creberg 18 (intero), 13 (ridotto)
Distinti nord 16 (intero), 10 (ridotto)
Curva sud 14 (intero), 9 (ridotto)
Curva Pisani 14 (intero), 9 (ridotto)
Settore ospiti 14

Giuseppe Colucci oggi ha parlato ai microfoni del Corriere dello Sport/STADIO in vista della prima sfida di campionato contro l'Atalanta.
"L’Atalanta? Loro sono arrabbiati per il brutto tonfo in Coppa contro il Gubbio. A Bergamo troveremo sicuramente un clima caldo, ma la cosa francamente non mi interessa. Queste cose non ci mettono certo paura. Siamo belli carichi. Mutu? Adrian è un giocatore fantastico, però per nostra sfortuna non possiede il dono dell’ubiquità e quindi non può fare contemporaneamente centrocampistas ed attaccante. Mutu farà benissimo nel Cesena. Giaccherini via? Ammetto che questa è una perdita importante, non perdiamo infatti solo un grande giocatore, ma anche un grande uomo. Lui è da tempo che dice che avrebbe lasciato Cesena solo per una big. Ebbene: ora quella grande, vale a dire la Juve, si è fatta avanti."

Ieri invece sempre il Capitano Colucci è stato raggiunto dal Corriere di Romagna.
"La prima missione è stata portata a termine anche se con un po’ di fatica, ma non era facile trovare gli spazi contro l’Ascoli. Alla fine abbiamo avuto pazienza e siamo stati premiati. Adesso possiamo concentrarci sul campionato."

L’uomo al centro del progetto del Cesena è Adrian Mutu, che capitan Colucci conosce molto bene. "Adrian è un giocatore fondamentale e con un talento illimitato, però non possiede il dono dell’ubiquità e quindi non può fare contemporaneamente il trequartista e il centravanti. Nessuno legge il gioco come lui e ha le sue capacità di smarcare un compagno, ma quando gioca dieci metri più avanti ci fa comodo ugualmente perché sa anche segnare. Sono sicuro che si calerà perfettamente in questa realtà e farà un campionato da protagonista."

Poi il capitano si sofferma sul discorso tattico che lo riguarda, con Giampaolo che quest’anno punta tutto sul fraseggio e sul possesso palla. E proprio per questo motivo le mansioni dei centrocampisti sono cambiate rispetto a un anno fa.
"E’ stato chiaro fin dall’inizio nel suo centrocampo a tre non esiste la mezzala o il play, ma ci sono tre registi che devono sapere impostare. Inizialmente Giampaolo, con l’arrivo di Guana, ha detto che mi avrebbe fatto giocare sul centro-destra, con Roberto davanti alla difesa ma finora il play basso l’ho quasi sempre fatto io e devo dire che quello è il ruolo che prediligo. Ma indipendentemente dalla posizione, il modo di giocare scelto è stimolante e molto divertente. Quando saremo al top fisicamente, sarà ancora più redditizio."

Domenica la sfida con l’Ascoli è cominciata con un concerto di fischi per Giaccherini, che lascia dopo un’estate piena di mugugni. Ecco la versione di Colucci sulla vicenda.
"E’ una perdita importante per tutti, perché se ne va prima di tutto un uomo. E vi assicuro, visto che ho imparato a conoscere Emanuele fuori dal campo, che lui è un ragazzo in gamba e corretto. D’altronde ha detto che avrebbe lasciato Cesena solo se si fosse fatta avanti una big e alla fine la big, cioè la Juventus, si è fatta avanti. Semmai io non avrei gestito la vicenda in questo modo, ma non tocca a me entrare in queste situazioni visto che ci sono due manager che lavorano per questo. Posso solo dire, da compagno, che mi dispiace molto perdere un giocatore così forte e fargli un grandissimo in bocca al lupo."

Anche il difensore Marco Rossi in settimana è stato raggiunto dal Corriere Romagna per la prima intervista personale da dopo la presentazione.
"L’obiettivo del Cesena? Fare 40 punti il più presto possibile e mettere al sicuro la salvezza. L’anno scorso a Bari c’era un grande entusiasmo in estate, alla prima giornata riuscimmo addirittura a battere la Juve, poi, però, sappiamo tutti come è andata a finire. Voglio riscattare quell’amarissima retrocessione con una stagione da protagonista. Credo che Cesena sia il posto giusto per riuscirc».Fase difensiva. Io non sono preoccupato. Anzi, la squadra e quindi anche la difesa è stata costruita molto bene. Con Giampaolo, poi, ho ritrovato gli stessi meccanismi difensivi sui quale puntava Delneri due anni fa, quando ero alla Sampdoria: il tecnico vuole una linea corta e compatta, capace anche di iniziare l’azione e di impostare. Conosco bene questi movimenti e questo tipo di gioco.
Nel mio reparto siamo stati in difficoltà soprattutto quando si alternano giocatori nuovi: io, Benalouane e Ricci non abbiamo mai giocato insieme, Von Bergen è rimasto fuori un mese. Però l’intesa sta migliorando e ci stiamo abituando agli schemi di Giampaolo. Vedrete che con il passare del tempo e degli allenamenti la squadra crescerà ancora di più. Tutti, da Antonioli a Giaccherini, sono stati determinanti all’inizio e hanno aiutato i nuovi a inserirsi. Questa squadra è stata costruita con intelligenza e soprattutto a immagine e somiglianza delle idee dell’allenatore. Stiamo cercando sempre di giocare palla, senza affidarci ai lanci ma puntando sul fraseggio e sul possesso palla. Insomma, il Cesena è una squadra costruita per giocare a calcio e soprattutto per giocare bene. La mentalità è quella giusta e io non vedo l’ora di cominciare. Cosa mi incuriosisce? Personalmente la voglia di riscattare una stagione piena di delusioni. Ma io non mi illudo: il nostro obiettivo è la salvezza."

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti