lunedì 11 luglio 2011

News Ac Cesena 11-07-11

Il riassunto dalla giornata del ritiro ad Acquapartita (FC) - La squadra è arrivata insieme allo staff tecnico nella serata di domenica 10 luglio. Oggi, lunedì 11 luglio, sarà condotta da Mister Giampaolo la prima seduta di allenamento al mattino e poi una seconda al pomeriggio per tornare in confidenza col pallone dopo i test atletici di giovedì e venerdì scorso. Alle 17.00 vi sarà l'inaugurazione A.C. Cesena Village e
dalle ore 17.30 alle 18.30 saranno impartite lezioni gratuite di GroupCycling a cura di Technogym in collaborazione con la palestra BodyArt e Icyff. Infine la serata sarà occupata dalla messa in onda del film: "Harry Potter I doni della morte - parte I".
Nel corso della giornata effettueremo gli aggiornamenti (o nel post di domani).

Ufficiale - La Fidelis Andria ha ufficializzato oggi il passaggio in prestito del 20enne Mattia Evangelisti, in comproprietà tra Vicenza e Cesena.

Notizie calciomercato. La Juventus ha offerto ufficialmente al Cesena Calcio Cristian Pasquato, trequartista di 22 anni. Se svanisse il colpo Santana, reputato prima scelta ma ormai prossimo a nozze col Napoli, potrebbe giungere il ragazzo che non approderà al Cagliari come si pensava durante la settimana scorsa. Anche Ekdal è stato proposto ma non interessa per ora a Campedelli e Minotti.
La Gazzetta dello Sport segue ancora l'Udinese che punta sempre Parolo: nell’affare al Cesena andrebbe Candreva; romagnoli che sono in pressing su Giandonato (Juventus).
Per la corsia mancina di difesa ora si punta a Matteo Rubin (Torino) ma su di lui ci sono anche Siena, Atalanta e Novara. In alternativa si pensa a Pacheco classe '87 della Roma, ma anche club portoghesi lo stanno cercando. Secondo il Resto del Carlino la Fiorentia pare aver proposto Nikola Gulan (classe '87), dal West Ham invece l'esperto 29enne Herita Ilunga ex di Tolosa e Saint Etienne ha la fiducia di Zola, suo ex allentore e Gianluca Nani, colui che lo portò in Inghilterra. 
Simone Bentivoglio, centrocampista del Chievo Verona, ha molte squadre che richiederebbero le prestazioni per il prossimo campionato. Si trattano di Parma, Bologna, Cesena e Novara. Sempre da Tuttomercatoweb si parla anche dell'interessamento per lo svincolato 32enne Nicola Mora del Grosseto. Oltre al Cesena e Pescara a darsi battaglia ci sarebbe anche il Sassuolo, ma pare che si sia allontanato troppo dall'obiettivo. Aniello Cutolo è partito in ritiro col Crotone ma il Padova è ancora in vantaggio su Cesena e Lecce per portarlo tra i biancoscudati.
In uscita continua l'interessamento per Erjon Bogdani dello Spezia per la Lega Pro di prima divisione: sul piatto 700mila € l'offerta ma l'Aquila di Tirana pare non essere molto interessato ad abbandonare la massima serie. Anche David Meza Colli ha mercato: è richiesto da Pavia e Varese. Dalla rosa richiesta di 23 giocatori, ora ce ne sarebbero 4 in esubero (senza contare i nuovi acquisti futuri e chi arriverà solo domani in ritiro o nei prossimi giorni) e 3 giovani invece torneranno in Primavera a cui sarà aggregato Marko Livaja dall'Inter. Non in lista per il ritiro sono: Riski, Simoncini, Chiavarini e Giunchi che saranno mandati in prestito nelle categorie minori per farsi le ossa e Cusaro diretto a Ravenna se restasse in C1. Anche per gli emergenti dal vivaio come Rodriguez, Rossetti e Tabanelli ci sarà l'opportunità del prestito.

A Calcionews24, Adriano Galliani ripercorre lo scudetto appena vinto dal Milan.
"Quando si vince non amo dare percentuali. Sono sempre stato convinto che per arrivare ad un grande traguardo il merito deve essere suddiviso, una sorta di 33 periodico per cento, fra Società, giocatori e allenatore. Quando si crea un circolo virtuoso fra queste tre componenti come è accaduto quest’anno, allora si vince. Ciascuna delle tre componenti da sola non può fare nulla. I momenti difficili sono stati due, a Cesena e a Palermo. In quei momenti il nostro allenatore è stato molto bravo a tenere la barra dritta anche quando il mare era agitato. Il Campionato è lungo, nove mesi, trentotto partite, il rendimento dei giocatori e della squadra cambia, non è mai lo stesso, per questo il nostro allenatore è stato molto bravo ad interpretare i vari momenti."

L'intervista integrale del Resto del Carlino a Steve Von Bergen di sabato mattina al Teatro Bonci durante la presentazione del ritiro della prima squadra.
Von Bergen, lo sa che nello scorso campionato ha strabiliato pure il presidente Campedelli?
"Sì, sono consapevole che tanti non si aspettassero una buona stagione così da parte mia. Ma sinceramente non ne capisco il motivo. sarò anche stato una sorpresa per la gente in Italia, ma ho già vinto due campionati in Svizzera, ho giocato ad alto livello in Germania e sono da tempo nella nazionale elvetica, conc ui ho giocato anche ai Mondiali. Insomma, io ero sicuro delle mie potenzialità e anche che in serie A ci sarei stato benissimo."

Tra l’altro è stato il suo primo anno nel calcio italiano: come si è trovato?
"E’ un calcio molto differente rispetto a quello cui ero abituato e devo dire che mi piace di più. Mi sono trovato davvero a mio agio."

Pare che per lei sia pronto un prolungamento del contratto fino al 2013. Ne sa già qualcosa?

"Ho incontrato il presidente a cavallo di marzo e aprile. Allora parlammo del prolungamento, ma tutto a quel tempo era legato al raggiungimento della salvezza. Ora che l’obiettivo è stato centrato, anche se la nuova stagione è già partita abbiamo tanto tempo per definire questa modifica contrattuale. So comunque che la società ha fiducia in me e questo mi fa chiaramente molto piacere."

Che idea si è fatto del nuovo tecnico Marco Giampaolo?
"Abbiamo già disputato tre allenamenti con lui dopo i test atletici. Sembra tranquillo e poi ha una filosofia che piace a qualunque calciatore: punta decisamente sul gioco."

Rispetto allo scorso anno nel Cesena ci sono stati già tanti altri cambiamenti. Partiamo dagli addii...

"Innanzitutto abbiamo perso un giocatore importante come Jimenez. Anche Gigi Piangerelli non c’è più: per gli equilibri dello spogliatoio era davvero importantissimo, aiutava tutti e il suo supporto era fondamentale specialmente nei momenti difficili dello scorso campionato. Anche Benalouane, giocatore poco apprezzato dai tifosi per la stagione non brillante che ha attraversato, rischia di dire addio. Mi dispiacerebbe se andasse via anche lui. Johan ha tutto per avere una grande carriera, ha le qualità per giocare ad alti livelli. Lo scorso anno sa di avere compiuto diversi errori, ma da allora ha imparato molto."

E dei nuovi cosa dice?
"Da un campione come Mutu a un talento come Eder, da un giocatore di grande esperienza come Comotto a un difensore promettente come Rossi, non si può che essere contenti del mercato che sta portando avanti la società."

Dopo le belle prestazioni dello scorso anno la gente si aspetta il bis da lei: pronto per ripartire?
"Prontissimo. Però non sono uno di quelli che gioca per far parlare di sé, a me interessa lavorare a parte che per il mio bene per quello della mia squadra. Detto ciò, ho voglia di dimostrare a questo punto che il bel campionato dello scorso anno non era affatto un caso."

E' in fase di vendita la guida per ogni allenatore dei settori giovanili "Metodo Giovani 2". Il manuale insegna tecnica e didattica indirizzata agli istruttori, allenatori, educatori ed a tutti gli operatori delle Società Sportive con particolare riferimento a chi si occupa delle problematiche inerenti all’educazione motoria in età evolutiva legate allo Sport Calcio.
Il tutto per valorizzare il proprio Settore Giovanile e tutte le componenti interne o esterne che vi partecipano con attività sia facenti parte che correlate, ed in modo particolare le stesse Società affiliate o in collaborazione sportiva.
Questo è l’obiettivo dell’A.C. Cesena, che vuole con questa nuova guida, in base all’esperienza precedentemente formulata in Metodo Giovani, aggiornare ed integrare i contenuti e il metodo di lavoro, rendendolo il più funzionale e ludico possibile.
Tra le maggiori novità spicca la metodologia della “psicocinetica” per ottimizzare il sistema sensoriale, i processi attentivi e la capacità di memoria, elemento alla base per ottenere una risposta motoria adeguata ed il più velocemente possibile, determinando così livelli sempre più alti di abilità.
Altra novità è l’aspetto globale “il gioco”, inteso come momento in cui i ragazzi possono mettere in pratica tutti gli elementi sviluppati analiticamente e in situazione che ritroveranno nel “gioco-partita”. Lo sviluppo dei metodi è fondamentale che sia creato da gruppi di ragazzi per renderli semprea attivi e partecipi anche in allenamento e farli coordinare tra loro. Il tutto per rendere il gioco il più coinvolgente e funzionale possibile.
Il cofanetto dell'offerta prevede quindi il manuale vero e proprio in formato cartaceo, come un libro da sfogliare e poi anche una versione in DVD per semplificare la spiegazione e l'apprendimento dei metodi. Inoltre compare una rubrica aggiornata al 2010, dedicata ai calciatori cresciuti nel settore giovanile che militano nei campionati professionisti e una dedicata a tutti i calciatori cresciuti nel settore giovanile dell’A.C. Cesena elencati per anno di nascita.
Il capitolo CINA racconta l’esperienza professionale vissuta in Cina, ottobre 2010, invitati dalla CFA, the Chinese Football Association, tramite OLE’ Football International, a tenere “Lezioni di formazione calcistica” ad allenatori e ragazzi tra i 6 – 12 anni nelle città di Pechino, Tianjin e Dezhou.
Un progetto per le scuole Elementari del territorio, che promuove uno stile di vita orientato al benessere psicofisico. Cardini del progetto sono la promozione dell’attività motoria e della sana e corretta alimentazione. Il Cesena Calcio e i giovani del territorio: la Società Bianconera si vuole impegnare non solo per far crescere i giovani impegnati nell’attività agonistica ma anche nella promozione del movimento e della cultura del benessere psico-fisico più in generale.

Sono stati diramati anche i giorni in cui saranno svolte le prime amichevoli:
_ 17, 21, 24 luglio in Alto Savio nel ritiro ad Acquapartita;
_ 27 luglio primo test importante contro i Queens Park Rangers con location probabile a Cesenatico;
_ 30 luglio prima amichevole fuori dall'Italia (nazione e squadra ancora da fissare);
_ 7 agosto amichevole a Gubbio con la squadra locale promossa in Serie B;
_ 14 agosto fuori casa a Bellaria con i padroni di casa;

_ 21 agosto inizierà la stagione ufficiale col primo impegno in Coppa Italia e si chiederà di poterla giocare in trasferta per permettere di sistemare il terreno del Manuzzi dopo l'impegno della Nazionale di Rugby.
_ 27/28 agosto con la prima giornata di campionato di Serie A (stesso discorso della trasferta valido come detto sopra).

3 commenti:

  1. Ricordo a tutti che l'Hotel in cui alloggeranno i bianconeri sarà il MIRAMONTI di Acquapartita (FC)!

    RispondiElimina
  2. Al Cesena Village c'è l'autoscontro?

    RispondiElimina
  3. per ora no, però potresti farti un giro nel lago con canotto da ubriaco :D

    RispondiElimina

Più letti di sempre

Seguici su Facebook

Ultimi commenti