BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

giovedì 9 giugno 2011

News Ac Cesena 09-06-2011

Notizie calciomercato. Il nome caldo del momento è quello di Pasquale Foggia. L'esterno campano è tra i primi della lista stilata da mister Giampaolo che farà di tutto per convincere Campedelli ad acquistarlo.
Igor Budan potrebbe tornare a giocare all'Atalanta. I dirigenti orobici hanno fatto richiesta al Palermo, proprietaria del giocatore croato. Così facendo potrebbe ritrovare i suoi compagni di squadra dell'ultima stagione, ovvero Pellegrino, Caserta e Schelotto (di rientro da Catania).
Il difensore centrale di proprietà del Cesena Luca Ricci, classe 1989 e reduce da un'ottima stagione al Pergocrema salvatosi domenica scorsa ai playout di Prima Divisione, partirà in ritiro per Acquapartita con i bianconeri. Il giovane sarà valutato dallo staff per una permanenza in Romagna o per una eventuale cessione in prestito in serie B (il Modena pare molto interessato).
Sergio Floccari è uno dei sogni proibiti del Cesena. Igor Campedelli ha reso noto il forte interesse per la punta laziale e sarebbe pronto a proporre un offerta a Lotito per un prestito oneroso con diritto di riscatto. Il presidente ha confermato che non arriverà il nazionale under 21 Caldirola ma una parte del ricavato dalla cessione di Yuto Nagatomo verrà utilizzata per un altro giovane dell'Inter, vedi il brasiliano Coutinho.
Proposto ad Emanuele Giaccherini un rinnovo del contratto per altri due anni condito da un adeguamento economico; non sarà comunque facile trattenere la Pulce di Talla, ricercata da molte società della massima serie.
La dirigenza bianconera proverà a comprare l'intero cartellino di Marco Parolo, attualmente a metà con il Chievo Verona.
Luis Jimenez è sempre più vicino alla Spagna: il fantasista si libererà del contratto che lo lega attualmente alla Ternana. Su di lui Atletico Madrid, Villarreal e Malaga.
Il Cesena è in pole position per acquistare Mattia Destro, talentuoso attaccante di 20 anni che gioca nel Genoa. I liguri lo cederanno solamente ad una squadra che ha intenzione di farlo giocare con regolarità (sulle sue piste c'è anche il Bologna). Con la squadra di Preziosi si è anche parlato del difensore serbo Nenad Tomovic che ha giocato da gennaio al Lecce.
Due grandi ex potrebbero ritornare al Manuzzi: Massimo Volta e Nicola Pozzi lascieranno la Sampdoria. Con il primo si sta trovando l'accordo col Parma, detentrice di metà cartellino, mentre per il secondo il percorso sarà più problematico: 5,8 milioni per l'acquisto sono troppi.
Il jolly di centrocampo Simone Pesce è ricercato da alcune società di A e di B tra le quali Cesena, Parma e Novara. Il giocatore del Catania è valutato un milione di euro circa.

Queste le parole di ieri di Igor Campedelli durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo tecncio Marco Giampaolo:
«Sono felice di presentarvi il nostro nuovo allenatore, con un accordo che arriva al culmine di ore ed ore passate a parlare di calcio facendo mattina. E state pur certi che ne faremo tanti altri. A Cesena arriva un allenatore competente e preparato, e col tempo scoprirete una persona tutt’altro che chiusa. Ho scelto un tecnico molto capace e mi sento un presidente felice».
Il Cesena tornerà in ritiro ad Acquapartita e quando in sala stampa spunta una domanda a Giampaolo con chiaro riferimento a Ficcadenti (vivere in città, gli allenamenti a porte chiuse) il presidente sbotta: «Vabbè dai, lasciamo stare, ognuno ha il suo carattere e il suo modo di vivere le cose. Io dico solo che abbiamo investito per tornare in ritiro ad Acquapartita, dove allestiremo un villaggio per i nostri tifosi. Credo che questo dimostri in modo chiaro la nostra voglia di essere radicati nel territorio».
La scelta. Perché alla fine la scelta è caduta su Giampaolo? «L’ho scelto dopo una serie di incontri perché a me piace il rapporto umano e mi piace parlare chiaro. La chiarezza nei rapporti aiuta tutti: tifosi, società, allenatore. Credo che Giampaolo sia la persona giusta per raggiungere i nostri obiettivi, credo che sia il tecnico ideale per una società che vuole crescere. Ora siamo agli inizi del nostro rapporto, siamo al terzo mese di gravidanza e all’inizio di un percorso. Noi gli chiediamo di essere se stesso e qui troverà una società giovane e con voglia di arrivare, proprio come lui. Se ci fate caso, non è che abbiamo dei diesse di 100 anni o giù di lì: io e tutti i dirigenti siamo giovani e crediamo nelle nostre idee, proprio come Giampaolo».
E’ il primo contratto biennale della gestione-Campedelli e la parola “progetto” ultimamente è di gran voga attorno al Cesena. Allenare per due anni di fila una squadra di calcio è un evento sempre più raro, soprattutto nei club della fascia del Cesena. Campedelli ha difeso a spada tratta Ficcadenti per un anno, ora quella stessa spada proverà ad usarla per due anni. «Noi crediamo che la continuità tecnica sia importante. E’ un concetto difficile da applicare nel calcio, ma noi ci crediamo. L’idea è quella di avviare un progetto sportivo con Giampaolo, ma adesso non voglio fare paragoni fuori luogo con altre grandi realtà. Giampaolo di recente ha visionato il Barcellona, che però appartiene ad un’altra dimensione. Noi siamo il Cesena e abbiamo trovato un allenatore che ha una filosofia legata al bel gioco ma che allo stesso tempo è molto concreta. Noi vogliamo iniziare un percorso insieme a lui e credo che questa sia la piazza giusta per un allenatore quotato che vuole lanciarsi nel grande calcio. E’ il mio primo biennale, è vero, ed è il segno di un salto di qualità che vogliamo provare a fare. E se per questi due anni andrà tutto bene, io sarò pronto a prolungare di nuovo il contratto».

I bianconeri quest’anno, come già annunciato, torneranno a svolgere il ritiro pre-campionato ad Acquapartita, dopo l’esilio dell’anno scorso tra le montagne del Trentino a Malles.
Una scelta dettata dall’intenzione di mantenere la squadra più vicina ai tifosi che potranno così seguire, sin dai primi passi, la nascita del nuovo Cesena targato Giampaolo. Dal 10 luglio infatti Acquapartita si trasformerà in una sorta di villaggio bianconero, dove i tifosi potranno recarsi e non solo avranno la possibilità di assistere agli allenamenti del Cesena, ma attorno al lago verranno allestiti stand gastronomici e verranno organizzati spettacoli per far diventare il tutto una sorta di festa. Per fare ciò il Cesena ha deciso di intervenire per prima cosa potenziando le strutture per adeguarle a una squadra di serie A, poi interverrà nell’organizzazione e nell’allestimento di tutte le iniziative. Con l’obiettivo di stringere ancora più forte il legame già unico che il Cesena ha con il suo popolo, rapporto che è un valore aggiunto e che, come ha precisato lo stesso Giampaolo “è un patrimonio da sfruttare”.

Luigi Piangerelli ha dato un parere riguardo ad un possibile acquisto della sua ultima squadra: "Mutu a Cesena? Il presidente c'era quasi riuscito a gennaio, ci sta ancora pensando ma sarà possibile solo se la Fiorentina concederà il cartellino. Per il Cesena sarebbe un sogno".

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti