BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio

giovedì 5 maggio 2011

News Ac Cesena 05-05-11

I risultati della tessera del tifoso e lo sconto per i diritti tv

Da Cagliari giungono voci poco rassicuranti per la formazione che Mister Donadoni schiererà contro il Cesena. Nenè per infortunio ha la stagione completamente finita, Cossu è squalificato dal Giudice Sportivo ed Acquafresca ha un problema alla caviglia ma dovrebbe essere in grado di recuperare. In attacco quindi rimane disponibile solo Ragatzu che potrebbe fare reparto da solo, eventualmente, in uno schieramento simile al 4-3-2-1.

Classica partitella di un'ora al campo di Villa Silvia in vista del match in terra sarda. Ficcadenti mischia le carte dividendo le due squadre senza particolari distinzioni tra titolari e riserve. L'incontro si accende subito con una rete di Jimenez, schierato tra i bianchi, Pronta la risposta del team arancio che va in rete due volte con Colucci dal dischetto e con una bella incornata di Erjon Bogdani. Poco dopo ci pensa Malonga a ristabilire la parità. Nel secondo tempo belle giocate di Rosina e Colucci, Giaccherini sempre pronto a slatare l'uomo. A qualche mintuo dal termine della sfida in famiglia ci pensa Mimmo Malonga a segnare il goal del defintivo 3 a 2.
Allenamento differenziato per Felipe (esercizi con la palla sul campo principale per il difensore brasiliano) e Fatic (reduce da una operazione alla caviglia, solo corsa per il montenegrino).
Il mister avrà più di un dubbio riguardo alla formazione: Antonioli titolare come sempre; Santon contende una maglia a Lauro e Ceccarelli; tutto confermato in mezzo alla difesa con Von Bergen e Pellegrino; mediana a 3 con il ritorno di capitan Colucci al fianco di Caserta e Parolo; rebus in attacco vista la crescita e la grinta mostrata da Budan e da Malonga, Bogdani non è ancora al top della forma fisica e Rosina ha dimostrato ai 100 presenti sul prato del Rognoni che può soffiare il posto ad uno tra Jimenez e Giaccherini.
Nuovo allenamento nel pomeriggio di domani sempre sui campi di Villa Silvia e come di consueto Ficcadenti opterà per una sessione a porte chiuse. Partenza per la Sardegna prevista nella serata di domani con volo di linea in partenza dall'aeroporto Marconi di Bologna.

Notizie calciomercato. La mancata punta dal nome importante (e dai piedi buoni!) non acquistata nè a gennaio nè in estate, potrebbe essere Francesco Tavano (Livorno). Su di lui il Cesena calcio ci aveva già provato numerose volte ma i colpi erano andati a vuoto. Il suo contratto però scade a luglio 2011 e potrebbe essere un appetibile attaccante a paremetro zero. Su di lui però ci sono anche Brescia, Bari e Reggina.
Continuano le voci dell'addio di Marco Parolo, seguito da Genoa, Inter e Fiorentina, ed Emanuele Giaccherini (Fiorentina e Napoli lo vogliono). Nome nuovo però è il difensore Luca Ceccarelli, cresciuto nelle giovanili e dal cuore bianconero.
Marcello Gazzola (Ascoli), centrocampista in comproprietà con il Catania, potrebbe a giugno far ritorno a in Sicilia. Su di lui però anche Cesena e Parma, viste le ultime due belle stagioni condotte in Serie B in terra marchigiana.

Martin Petras, fino a gennaio al Cesena, è al Grosseto ed ha parlato del suo addio dalla maglia bianconera.
"A Cesena avevo gli spazi ormai ridotti e ho preferito andare via, visto che ormai facevo più tribuna che altro. Ho accettato subito Grosseto e sono qua, mi trovo benissimo con i compagni, con il mister e con la piazza che ti permette di lavorare tranquillamente."

Il tuo contratto scade nel 2012, stai pensando ad un rinnovo?
"Mi piacerebbe, ma sono qua da tre mesi ed ora siamo concentrati sulla salvezza che non è ancora matematicamente raggiunta e poi sul prosieguo del campionato, che vogliamo onorare facendo bene fino alla fine".

Cosa è successo a Cesena?
"Dopo un campionato vinto da protagonista mi sono ritrovato ai margini, per scelte diverse del mister. Probabilmente se fosse rimasto Bisoli non sarebbe successo, ma ogni allenatore ha il suo modulo e fa le scelte che desidera. Questo è il calcio e io non porto ranore a nessuno".

Il Cesena si salverà?
"Penso proprio di sì, peccato per la sconfitta contro l'Inter ma stanno dimostrando di essere una squadra in salute".

Giaccherini e Parolo sono pronti per una big?
"Sono ragazzi eccezionali che hanno fatto la gavetta e stanno dimostrando di saper fare meglio ogni domenica che passa. Quindi non mi stupisco che Milan, Inter e altri grandi club abbiano messo gli occhi su di loro".

Pierluigi Cera ex giocatore sia del Cesena (e dirigente) che del Cagliari è stato intervistato in vista della sfida di domenica.
"Nel calcio nessuno regala nulla. Anche l'Inter sabato lo ha dimostrato e a Cagliari sarà la stessa cosa nonostante la formazione sarda non abbia nulla da dare al campionato a differenza dell'Inter. Se non quello di perdere due partite di fila, quindi la squadra di Donadoni non farà la partita della vita a cui mancheranno sia Acquafresca che Cossu. Dall'altra parte vedo un Cesena tranquillo e consapevole dei propri mezzi. Prima si faceva solo possesso palla senza aggredire in area avversaria. Ora vedo la voglia di pungere, è cambiata l'aria e si vede. A Cagliari il Cesena farà la sua partita, in queste condizioni è capace di tutto, ribalta le azioni con efficacia e convinzione. Un pari ci può stare ma per il Cesena sarebbe oro colato."

Condividi

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti