BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio

lunedì 21 marzo 2011

News Ac Cesena 21-03-11

Notizia arrivata nella serata di ieri. Marco Parolo e Davide Santon sono stati convocati dal Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Cesare Prandelli per affrontare le gare esterne del 25 e del 29 marzo contro Slovenia (qualificazioni Europei) e Ucraina (amichevole). Il raduno è fissato lunedì 21 marzo (ore 12.30) presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano, mentre il rientro è previsto per mercoledì 29 marzo dopo la gara contro l'Ucraina.. Debutto assoluto per Parolo che era stato messo sotto osservazione e addirittura visionato di persona da Prandelli nel match tra Cesena - Juventus.Queste le loro dichiarazioni.

Marco Parolo
"Fino a due giorni fa non ci pensavo nemmeno per me è un sogno che si avvera e ancora faccio fatica a crederci.Voglio ringraziare tutti i mie compagni di squadra che mi hanno permesso di arrivare fin qua, anche quelli della scorsa stagione. Ringrazio la società, su tutti il Presidente Campedelli che ha sempre creduto in me, senza dimenticare mister Ficcadenti e mister Bisoli, il team manager Fiorenzo Treossi , Gabriele Valentini e tutto lo staff."

Davide Santon
"Sono davvero molto felice per questa convocazione, ringrazio il C.t. Prandelli per la fiducia e ringrazio anche il Cesena che mi ha permesso di ritrovare quella continuità necessaria per poter ambire alla nazionale.L'ultima partita con la nazionale maggiore l'ho giocata lo scorso novembre in amichevole contro la Romania, ora mi sento bene e sono davvero soddisfatto per questa convocazione."

Anche Igor Campedelli, Presidente del Cesena calcio commenta soddisfatto la doppia convocazione dei suoi ragazzi.
"Sono molto orgoglioso per Parolo e Santon, è la prima volta nella storia che il Cesena ha la possibilità di schierare due giocatori nella nazionale maggiore. Davide e Marco sono due ragazzi che stanno facendo bene e stanno dando un notevole contributo nella nostra corsa alla salvezza. In particolare voglio esprimere la mia grande soddisfazione per la convocazione di Marco Parolo un ragazzo che ho voluto fortemente due anni fa e che considero un prodotto del Cesena, nelle ultime stagioni ha avuto una crescita costate e continua e credo che la convocazione in nazionale sia il giusto riconoscimento per quello che sta facendo vedere sino Serie A. Santon è un ragazzo con mezzi tecnici e atletici notevoli, qua a Cesena sta ritrovato quella continuità e quella serenità che gli serviva a entrambi porgo il mio in bocca al lupo e sono convinto che da qui a fine stagione anche Emanuele Giaccherini conquisterà la maglia azzurra."

Pierpaolo Bisoli è entuasista dell'arrivo di Parolo alla nazionale maggiore.
"Tanto ero sicuro che sarebbe stato convocato e francamente in questo momento la convocazione è assolutamente meritata perchè negli ultimi anni i miglioramenti di Parolo sono stati impressionanti. Ora è davvero un centrocampista totale. Marco è andato in Nazionale soprattutto per un motivo: sa fare bene entrambe le fasi, è completo, bravissimo ad attaccare ma altrettanto bravo nella fase difensiva. E, cosa da non sottovalutare, da tre anni segna un sacco di gol. D quando l'ho voluto e lanciato a Foligno ha fatto passi da gigante non solo in campo, ma anche fuori, è un ragazzo sincero con un carattere straordinario. A Cesena lo avete conosciuto bene."

Di seguito è riportato il comunicato ufficiale del gruppo ultras VIKING per spiegare in maniera dettagliata la loro mancanza (200 persone circa) all'Olimpico di Roma. Infatti il gruppo dei non tesserati era molto risicato.

"Partiamo dall’inizio, a Cesena è impossibile fare i biglietti senza tessera e la ricevitoria più vicina è ad Ascoli Piceno, quindi non certamente di strada.
Siccome la questura di Roma ha indicato una sola ricevitoria dove acquistare i biglietti , ci presentiamo sulle 15,30 e con nostro stupore c'è solo un addetto all’ emissione .
La nostra presenza si aggira sulle 150-200 persone, attendiamo pazientemente il nostro turno ma passando il tempo ci rendiamo conto che sarà impossibile,visto la loro lentezza, fare i biglietti.
Cosi a dieci minuti dalla chiusura della biglietteria (alle 18.00) decidiamo di avviarci verso lo stadio.
Arrivati a destinazione ,oramai a fine primo tempo, nella speranza di poter trovar un accordo con le FDO spieghiamo tutto l' accaduto e chiediamo di far entrare anche chi sprovvisto di biglietto (40- 60 Ultras ) OVVIAMENTE PAGANDO.
Con nostro rammarico ci viene negato l’accesso con la scusante di avere problemi per L’IDENTIFICAZIONE . E qui ci chiediamo: non potevano servirsi della telecamera riprendendo il documento e il volto della persona, peraltro cosa SUBITA decine di volte ??
In seguito al loro rifiuto si decide tutti di non entrare per solidarietà verso chi non è riuscito a fare il biglietto.
Per dimostrare la nostra indignazione c’è stato chi è rimasto sotto la sud e chi è andato a Montecitorio per protestare.
Troviamo indecente che nel 2011 in un epoca dove tutto è semplificato dall’uso dei computer e dove ci sono ricevitorie abilitate alla vendita di biglietti sparse in tutto il territorio, che per acquistare un biglietto si debba stare 3 ore in fila per fare 150 - 200 biglietti nell’unica ricevitoria indicataci espressamente dalla QUESTURA di Roma a 20 km dall’ Olimpico di Roma e vederti chiudere il terminale alle 18.00 ( ora di inizio del match)
RICORDIAMO CHE ALL’OLIMPICO LE BIGLIETTERIE SONO CHIUSE.
ORA CAPIAMO PERCHE' IN LAZIO - CESENA C'ERANO SOLO 20.000 SPETTATORI.
Siccome le ricevitorie Lottomatica ci sono ovunque , non capiamo il motivo dell’ impossibilità nell’acquisto dei biglietti di qualsiasi settore a casa propria senza tante alchimie.
UN GRAZIE ALLA F.I.G.C . E ALLA NOSTRA CLASSE POLITICA CHE CON LE LORO FIDELIZZAZIONI E LEGGI SPECIALI STANNO SVUOTANDO GLI STADI"

Viking 1986

Oggi e domani Mister Massimo Ficcadenti ha concesso la "licenza" alla prima squadra. Infatti, dopo la sconfitta nell'anticipo di sabato contro la Lazio all'Olimpico di Roma per 1-0, la prima squadra potrà di beneficiare di ulteriore riposo in questi due giorni. Oltre al capitolo azzurro del nuovo duetto, saranno convocati dalle rispettive nazionali anche Steve Von Bergen (Svizzera), Erjion Bogdani (Albania) e Roope Riski (Finlandia). Invece per i non partenti ci saranno le sedute giornaliere per continuare la preparazione in vista della sfida contro la Fiorentina del 3 aprile.

Il commento del lunedì.
Nonostante il match tra Lazio e Cesena si sia disputato sabato, il commento rimane al lunedì. Buona abitudine da ricordare, cari miei lettori.
Partiamo prima dal match: pochi gli elogi, come hanno evidenziato le nostre pagelle del post partita. Gli unici che si salvano sono Antonioli, Ceccarelli, Parolo, Jimenz, Malonga e Colucci. Molti invece chi è in ombra come Santon, Caserta, Lauro e Pellegrino. Riski debutta benino, non ci aspettava certo che siglasse il pareggio ma ha dato qualche buon spunto. Giovane interessante. Invece nel buio più completo è stato Bogdani, poco rifornito ma anche dai scarsi movimenti. Avrà toccato qualche pallone? Un paio ma mal gestiti. Con le fasce intasate la sua altezza è stata resa vana e quindi anche la sua forza fisica e di spostamento. Ci auguriamo che torni in luce o perlomeno che combini qualcosa. L'attenuante sarebbe stata se l'arbitro avesse concesso il rigore per il falletto di Dias. Questo è il filo conduttore per passare alla moviola. Col rigore probabilmente il match avrebbe avuto una sorte diversa, salvo miracoli del poco "santo" (non come la super prestazione di Antonioli decisivo in almeno due occasioni!) Muslera. Questo turno, a differenza del derby, non comportava certo qualche laser dalle tribune.
Venendo nuovamente al campo, match mal gestito dalla squadra. Credo che più che la disposizion errata per 20 minuti nel secondo tempo, Ficcadenti non abbia molte colpe che sono da riversare invece sui ragazzi. Pochi movimenti, quelli visti in allenamento giovedì, collaudati sì ma con la Lazio che costruisce argini a memoria. Quindi poche azioni e rare palle gol da parte del Cesena che si fa vedere solo nel secondo tempo nel finale.
Spero solo in una rigenerante sosta per le nazionali anche perchè le altre dirette concorrenti non ne hanno approfittato, salvo Parma e Chievo che han espungato rispettivamente in due trasferte Genova lato blucerchiato e bari.

Condividi

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti