BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

giovedì 3 marzo 2011

News Ac Cesena 03-03-11



Dopo l'allenamento di ieri a Gatteo Mare sul campo sintetico, la prima squadra è partita il giorno stesso per tornare a Desenzano del Garda. Questa volta il ritiro non è stato chiesto dal Mister o società ma per poter avere disponibili campi sgombri dalla neve che in questi ultimi giorni è caduta in maniera abbondante a Cesena e in generale in Romagna.
Oggi quindi prima seduta a Desenzano.

Luca Mancini ha parlato a 360° degli aspetti fuori dal campo del Cesena Calcio.
"La Lega serie A ha fatto ricorso al Tar contro Cesena, Brescia e Lecce per i contributi da destinare alla squadre di Eurpa League. Io credo che alla fine si eviterà lo scontro e si agirà con equilibrio e intelligenza, verrà trovata una soluzione politica al problema. Nagatomo? Per me è stata l’operazione più importante della storia del Cesena soprattutto se si guarda che l’abbiamo realizzata in sei mesi. Abbiamo acquistato un giocatore a 1,3 milioni valorizzandolo per un club di assoluto prestigio come l’Inter, che ci pagherà il suo cartellino in base alle presenze di Nagatomo e ai risultati che otterrà la squadra a fine stagione (si va da un minimo di 6 milioni a un massimo di 8). La nostra linea resta quella del lancio dei giocatori, fermo restando che abbiamo resistito alla richieste per Malonga, Giaccherini e Parolo. La serie A vogliamo mantenerla a tutti i costi e abbiamo fatto uno sforzo importante a gennaio: l’arrivo dei nuovi ha aumentato il monte ingaggi di 1,8 milioni. Abbiamo molti contratti annuali, è vero, ma Sammarco, Rosina, Dellafiore e Santon non sono mica venuti qui a giocare gratis. La serie A comunque ha diverse entrate rispetto alla B, siamo infatti passati da 5 a 19 milioni di euro di contributi, in più ci sono gli abbonati e la pubblicità allo stadio, è tutto diverso. In società stiamo lavorando a tutto campo, ma non sempre questo viene apprezzato. Non bisogna dimenticare che dietro al calcio giocato ci sono persone che non staccano mai, se gli ultimi due campionati sono finiti in un certo modo qualcosa vorrà dire, no? La situazione economica del Cesena sta migliorando, ma non significa che se il Cesena fa un anno di A poi è a posto per sempre, l’importante è lavorare con serietà. Entro il 31 marzo presenteremo la semestrale di cassa dal primo luglio al 31 dicembre 2010 e la chiuderemo in pareggio. La Juve, ad esempio, la stessa semestrale la chiuderà con un rosso di 40 milioni. Lavorare nel calcio è dura e noi facciamo grandissimi sforzi che non vengono apprezzati. Un altro anno in serie A significherebbe un altro campionato ad alti livelli senza i 2,5 milioni da versare ai club dell’Europa League e senza i 2,5 milioni da versare alla B quindi non meno di 4,5 milioni in più da investire sui giocatori. La salvezza? All’ultima giornata avremo 38 punti e saremo salvi."

Maximiliano Pellegrino in conferenza stampa di ieri.
"Se una squadra non prende troppi gol il merito è di tutti perchè un difensore riesce a fare bene il suo lavoro se tutta la squadra partecipa efficacemente alla fase di copertura. I miei due autogol? sono stati episodi molto diversi, col la Roma è stato un mio errore mentre col Milan ho cercato di togliere la palla ad Ibrahimovic e sono stato sfortunato. In generale però mi ritengo soddisfatto del campionato che sto facendo. Maccarone? l'attaccante della Samp è sicuramente un grande giocatore e sarà da tenere d'occhio, ma tutta la Sampdoria è una buona squadra. Fare punti a Genova sarà molto importante, siamo ancora tutti lì e dobbiamo restarci, poi sino alla fine sarà una lotta serrata."

Massimo Maccarone intervistato da un quotidiano genovese.
"Indubbiamente stiamo facendo fatica, ma credo che le nostre difficoltà facciano parte di una stagione non fortunata, ma che possiamo benissimo raddrizzare e chiudere al meglio. Il calcio è fatto di episodi: con il Bologna abbiamo fatto tre gol in un niente, in altre partite il pallone non sarebbe entrato mai. Gol ne ho sempre segnati e anche nella Sampdoria farò la mia parte. Cesena? I risultati delle ultime partite ci mettono di fronte a un impegno che deve concludersi con un risultato solo. Abbiamo un ciclo di cinque gare per mettere alle spalle tutte le preoccupazioni."

Massimo Volta, intervistato da un nostro quotidiano locale.
"Domenica dobbiamo vincere noi. Però voi vi consolerete la giornata successiva quando batterete la Juventus".

Chi o cosa teme maggiormente del Cesena di Ficcadenti?
"La giocata singola di Rosina o di Jimenez. E poi la velocità di Giaccherini."

Che effetto le fa ritrovare di fronte il suo passato più recente?

"Non c’è che dire, uno strano effetto. Perché a Cesena ho vissuto un anno veramente fantastico, ricco di gioie e di soddisfazioni. A Cesena ho lasciato tanti amici e in squadra continuano a giocare tanti ragazzi a cui sono particolarmente legato. Penso a Lauro, a Antonioli. Ma soprattutto a Parolo, mio inseparabile compagno di mille avventure."

La Nike, sponsor tecnico, ha comunicato che dalla prossima giornata si tornerà a giocare con i palloni classici di colore bianco. In inverno erano stati usati quelli gialli per una migliore visibilità.

Condividi

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti