BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

venerdì 18 febbraio 2011

News Ac Cesena 18-02-11

Ieri doppia seduta di allenamento per il Cesena Calcio in ritiro a Desenzano del Garda. In mattinata Mister Massimo Ficcadenti ha fatto svolgere alla prima squadra una seduta atletica (scatti, corsa) e tattica.  La difesa è stata addestrata a dissinescare le mosse in avanti di Giovinco ed Amuri con movimenti della retroguardia e sulla rapidità. Davide 
Santon ha ripreso ad allenarsi dopo la febbre, mentre Dominique Malonga (ristabilito dal mal di schina) e Paolo Dellafiore (colpito da una contrattura alla gamba destra) hanno svolto il lavoro a parte. Nel pomeriggio partitella undici contro undici, con presenti anche i due rientranti, di circa un’ora, giocando in una sola parte del campo.
Gli allenamenti riprenderanno oggi pomeriggio. Domani mattina rifinitura e dopo pranzo partenza per Parma, in cui la squadra non presenterà differenza tattiche e di modulo.

Luis Antonio Jimenez oggi ha parlato in conferenza stampa.
"A noi giocatori non piace andare in ritiro, ma se ormai siamo qua cerchiamo di prenderlo nel modo positivo. Se siamo in ritiro significa che c’è qualcosa da migliorare, perché quello che abbiamo fatto finora non basta. Speriamo quindi che ci serva per preparare al meglio la partita contro il Parma e per ritornare a fare risultato anche in trasferta.
Il mister l’ho visto tranquillo e consapevole del momento difficile. In questi giorni in ritiro abbiamo lavorato bene, anzi più del solito.
La contestazione è normale: quando i risultati non vengono la gente ci rimane male e si arrabbia. Noi vorremmo l’aiuto del nostro pubblico, ma se qualcuno pensava che per il Cesena sarebbe stato facile rimanere in serie A significa che non capisce di calcio."

Ieri Igor Budan nella conferenza stampa di Desenzano ha parlato della delicata sfida di domenica a Parma e della sua condizione atletica.
"Mi mancano i goal, non mi è mai capitato di non riuscire a fare goal, contro Bari, Lecce e Inter potevo fare qualche goal e con quelli avrei anche trovato più tranquillità, ma sono convinto che posso uscirne solo lavorando e restando tranquillo.Sul recupero fisico dico che le mie condizioni stanno migliorando, ora poi avrò sempre tutta la settimana per preparami e sono convinto che mi aiuterà molto il lavoro settimanale, a gennaio ho sofferto un pò le molte partite una dopo l'altra.Domenica incontriamo il Parma, lì ho avuto l'esperienza più bella in Italia, il primo anno ho segnato 13 goal e ho ritrovato la nazionale croata e con il Parma abbiamo costruito la salvezza da marzo in avanti, dico questo perchè ci sono già passato e sono sicuro che se restiamo uniti ci possiamo salvare. In più proprio al Tardini ho segnato il mio primo goal in A , era il 2000 e giocavo nel Venezia, quindi quello stadio lo porto nel cuore. Per me segnare è un pò il mio lavoro, segnare domenica significherebbe personalmente uscire dal tunnel e inoltre sarebbe importantissimo per la nostra classifica.Qui a Desenzano stiamo lavorando bene, ora ci aspettano due scontri diretti per dare la scossa e ritrovare un pò di serenità. L'importante domenica sarà andare in campo concentrati non pensando all'ultima sconfitta ma rimanendo concentrati. So che la tifoseria è delusa, dico solo che abbiamo bisogno di loro, gli chiedo di aiutarci fino alla fine del campionato."

Da Parma invece risponde Blerim Dzemaili.
"Tutti noi sappiamo cosa ci giochiamo domenica. Per noi sarà una partita importantissima, la partita della vita. Ognuno di noi aspetta questo momento. Comunque non c'è il rischio che ci sia troppa tensione. Il Parma non ha fatto bene a Milano, soprattutto perché eravamo troppo distanti tra i reparti, ma il vero problema è che abbiamo sbagliato atteggiamento, approccio alla gara. E questo non deve più succedere. Sarà uno scontro diretto sia per noi che per il Cesena, nonostante i romagnoli abbiano 5 punti in meno di noi. Ma il Parma avrà il supporto dei tifosi, che ci hanno sempre dato una grossa mano, anche se finora hanno sofferto un po': speriamo alla fine di dargli noi una grande soddisfazione."

Emanuele Giaccherini parla della simpatica sfida dell'altezza tra lui, Rosina e Giovinco.
"In realtà Alessandro è basso quanto me. Ci notano proprio per l’altezza. Fossimo 1,80 magari passeremmo inosservati. Certamente giochiamo meglio palla a terra. Sono contento per Sebastian è un grandissimo, merita la convocazione. Prandelli aveva fatto anche il mio nome ma non ho mai sperato realmente nella chiamata. E’ molto difficile, devo guadagnarmela sul campo. Abbiamo grandi stimoli per rincorrere la salvezza, c'è grande qualità in serie A, tutte le antagoniste hanno grandi giocatori. Sarà dura anche a Parma."

Ufficiale - Simone Confalone, ex capitano bianconero, torna sui campi da gioco e ora milita nell'Imolese.

Ufficiale - Il giovane Francesco Teho (Giuglianova) passa a titoli definitivo al Cesena Calcio che lo aggregherà alla Primavera di Mister Agostini, il quale lo ha desiderato fortemente.

Notizie calciomercato. Per arrivare a Montolivo (Fiorentina), l'Inter di Massimo Moratti probabilmente dovrà privarsi di Davide Santon, ora in prestito al Cesena. Anche Juventus e Bayern Monaco aspettano notizie dalla Toscana.


Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti