BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

venerdì 11 febbraio 2011

News Ac Cesena 11-02-11



Nell'allenamento di ieri sostenuto come al solito al Centro Sportivo Rognoni di Villa Silvia, la prima squadra ha sostenuto prima una parte atletica e poi di partita a ranghi misti. Buoni spunti si sono visti da Rosina, che dovrebbe scendere in campo titolare contro l'Udinese al posto di Jimenez (fermato dal giudice sportivo per squalifica).
Assenti ancora Ivan Fatic che continua nel post malattia, è uscito in anticipo invece Dominique Malonga per un colpo subìto alla schiena (sospetta lombalgia). Davide Santon invece è in dubbio per domenica, ieri non ha svolto l'allenamento per l'influenza affiorata in nottata. Ritorno in gruppo per Gorobsov e si aspettano i nazioni Von Bergen, Bogdani e Riski per oggi pomeriggio. Dellafiore invece ha svolto massaggi e terapie in spogliatoio con gli addetti; al centro quindi possibile esordio anche per Felipe.

L'intervista a Luca Ceccarelli in conferenza stampa di irei.
"Arrivano tre partite fondamentali con Udinese, Parma e Chievo. Abbiamo assolutamente bisogno di raccogliere il maggior numero di punti possibili e credo che sia arrivato il momento di non accontentarsi, ma di giocare per i tre punti, specialmente in casa. Poi in gare come quella di Parma andremo a giocarcela. Il nostro vantaggio sta nel fatto di aver incontrato tutte le grandi, mentre le nostre avversarie hanno avuto avversari più abbordabili nelle ultime giornate.  Budan lo vedo megliorare di giorno in giorno, mentre i nuovi arrivati si stanno amalgamando al gruppo. Credo che presto avremo la forza per risalire la classifica, anzi dico che già domenica potremo fare molto bene. Noi siamo consapevoli che questo mese sarà fondamentale per il nostro campionato. L'Udinese è la squadra più in forma del momento, ma noi abbiamo bisogno di vincere. Dovremo fare una grande prova, prestando attenzione alle loro ripartenze e cercando di colpire in contropiede. Dei giocatori dell'Udinese ho giocato con Denis, lo ricordo qua a Cesena  molto giovane ed alla sua prima esperienza in Italia; ora è un giocatore esperto e di valore internazionale."

A ieri si registrano 2420 tagliandi venduti per la gara di domenica tra Cesena - Udinese. Forte spinta sta avendo anche la vendita in Friuli con ben 1048 biglietti acquistati dai tifosi ospiti che vorranno spingere la propria squadra vista la buona posizione in classifica.

L'ex di etrambe le squadre, Luigi Turci, commenta a suo modo la sfida di domenica.
"Cesena assomiglia molto a Udine come ambiente. E' sereno, tranquillo ed è facile fare calcio lì. In questo momento c'è grande entusiasmo, la squadra ha un buon seguito. Ricordiamoci che il Cesena ha una discreta tradizione in serie A, recentemente ha vissuto dei momenti di alti e bassi dai quali si sono ripresi vincendo due campionati di fila raggiungendo presto la serie A. E faranno di tutto per mantenerla. Credo sia giusto che credano nella salvezza, visto che molte squadre sono raggruppate in pochi punti e ci sono ancora molte gare davanti.
In casa il Cesena ha fatto ottime partite, non teme nessuno. Questa per loro può essere la partita della svolta. Sono in un buon momento, sono convinti di potersi risollevare. La società sta investendo per mantenere la categoria, ma affronta la squadra più in forma del campionato. L'Udinese è una brutta gara da pelare. Una squadra che davanti è così veloce fa paura a tutti. La cosa che potrà fare la differenza saranno le motivazioni. Il Cesena le moltiplicherà, l'Udinese rischia di affrontare l'avversario mentalmente scarica. Le motivazioni, è ovvio, sono più naturali in altre partite. Sarà una bella gara e anche io farò di tutto per essere al Manuzzi domenica."

Condividi

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti