BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

giovedì 20 gennaio 2011

VIDEO 16° giornata SERIE A 2010/2011 - Inter 3 - Cesena 2

Notizie calciomercato. L'attaccante Eric Hassli (Zurigo) è nel mirino di Basilea, Cesena e Brescia.
Roope Riski (Tps Turku) finalmente ha trovato l'accordo con il Cesena calcio. Lunedì la firma. Su di lui c'erano anche stati interessamenti da parte di Juventus e Bayern Monaco in Germania.
Campedelli abbandona la trattativa Maccarone (Palermo) per causa del giocatore e si rituffa su Antenucci (Catania) e Adrian Mutu (Fiorentina).
Sfuma Mirko Anenucci: nel pomeriggio il giocatore potrebbe firmare per il Torino in Serie B.



RISULTATO FINALE: INTER 3 - CESENA 2

Le luci del grande calcio: Inter CESENA 3-2. Impresa solo sfiorata da un ottimo CESENA che dopo il doppio vantaggio lampo Eto'o - Milito (13' - 15') riesce a rialzare la testa con Bogdani e Giaccherini (23' - 25'). Clima polare anche a San Siro e soliti problemi pre partita: indicazioni non chiare, costo del parcheggio da FURTO 10€, steward che non sanno fare il loro lavoro e problemi per tesserati e non. RIDICOLI!
Per quanto riguarda il campo, sul 2-2 Milito esce infortunato e si spezzano i ritmi della partita concendendola ancora più equilibrata. L'Inter agguanta il vataggio che costerà caro, al 46' nel minuto di recupero con Christian Chivu che stacca di testa in area su assist di Maicon da destra. Secondo tempo con l'Inter che controlla ma ben due volte Budan ha l'occasione per il pareggio che non sfrutta. Espulsione nel finale generosa per Emanuele Giaccherini che nonostante il fuorigioco calcia in porta segnando (73').

Commento (by Giunkolo)

Nel calcio è talvolta possibile parlare di una bella sconfitta ovvero quando una squadra gioca bene nonostante capacità tecniche inferiori e che tuttavia perde seppur con un minimo scarto. E' l'esempio del Cesena visto ieri a San Siro nel recupero della sedicesima giornata contro l'Inter. Prendere tre gol in trasferta dai campioni del mondo non è la fine del mondo, anche il Barcellona nella primavera scorsa ne prese altrettanti ma con Valdes in porta e Puyol e Piqué davanti a lui. L'impegno dei bianconeri non è mancato: nonostante l'iniziale doppio svantaggio a causa di Eto'o e Milito, Bogdani e il ritrovato Giaccherini (poi espulso per doppio giallo) hanno ristabilito la parità. Impegno poi reso inutile, almeno sotto il profilo del risultato, dalla rete di Chivu. Cesena che sa coprirsi, prova a limitare i nerazzuri e per certi tratti della partita l'Inter si è ritrovata bloccata nella propria metà campo. Inutile lamentarsi dell'uscita anticipata per Giaccherini poiché la prima ammozione è nata da un'azione al limite dell'area all'inizio della ripresa nella quale Russo ha notato la simulazione del nostro 23; la seconda arriva dopo un fuorigioco (inesistente), l'assistente alza la bandierina, l'arbitro fischia, Lele continua e calcia in rete. Rivedibili le fischiate arbitrali, fiscale il direttore di gara. Ora sotto con il Milan nel posticipo di domenica sera: non basterà questo Cesena, la speranza è che i rossoneri siano davvero sotto tono altrimenti anche strappare un pareggio potrebbe rivelarsi un'impresa.

PAGELLONE

Antonioli 6: sul primo gol dell'Inter Eto'o salta tutta la difesa e calcia, negli altri due Milito e Chivu sparano in porta soli soletti. Fortunato sul missile calciato dal camerunense sulla traversa. SOLO CONTRO TUTTI
Ceccarelli 6: spesso saltato da Biabiany ed Eto'o. Trova spazi per lanciarsi sulla fascia, suo l'assist per Bogdani. MAICON DE BOSCH
Von Bergen 6: non è la serata migliore, sull'uno a zero non riesce a fermare Eto'o. Prova a mettere più di una pezza sulle dormite di Benalouane. Nel secondo tempo si riprende. MANDRAKE
Benalouane 5: primo tempo da 4, ripresa da 6 abbondante. Avete presente quelle belle ragazze, 1.80 bionde occhi azzurri terza di seno, bombe sexy ma incapaci di camminare sui tacchi? Il franco-tunisino ne è la copia calcistica, doti tecnico-fisiche superiori alla media gettate al vento. Colpevole sul secondo e terzo gol nerazzurro. Al momento gli preferisco lo sfortunato Pellegrino. ALTERNO
Lauro 6: esce anzitempo nella ripresa, fino a quel momento aveva provato a fermare Maicon con discreti risultati. DILIGENTE
Sammarco 6: capace di fermare in più di una occasione le avanzate della squadra di Leonardo. Non sale spesso oltre la linea di centrocampo ed è forse un bene contro un'Inter in formissima. ROMPISCATOLE
Colucci 6,5: suona la carica sullo 0 a 2, pochi palloni persi e testa sempre alta per cercare i compagni di squadra. RIFERIMENTO
Parolo 6: riesce a fare paura a Cambiasso, Materazzi e Lucio quando si porta nei pressi dell'area interista. Meno attento in copertura e in fase di possesso. EMOZIONATO
Jimenez 6,5: parte largo a destra per poi cercare palla tra centrocampo e attacco. Assist con il contagiri per Giaccherini sul gol del momentaneo pareggio, prova a realizzare il gol dell'ex nella ripresa saltando anche Moratti e Tronchetti Provera ma spara fuori di poco. PIEDI CALDI
Bogdani 6,5: pescato bene in area da Ceccarelli, stoppa e tira per il gol del 2 a 1. Fa salire la squadra, palloni persi pochini, Lucio e Matrix in affanno. Bene così. ARIETE
Giaccherini 6,5: espulsione probabilmente giusta nonostante si trovasse dietro i difensori interisti sull'azione del secondo cartellino. Bravo negli inserimenti, bel gol contro la squadra del cuore, purtroppo è poco concreto quando salta l'uomo. Tuttavia Allegri sarà contento di non doverlo incontrare domenica sera. Piccola previsone: altri quattro reti della Pulce di Talla da qui all'ultima giornata. RITROVATO
Dellafiore 6: entra per Lauro, segue Maicon fin dentro gli spogliatoi. Meglio questa mezzora a sinistra rispetto ai novanti minuti di domenica scorsa sulla destra. VIGILANTE
Caserta 6: sostituisce l'alter-ego Sammarco, il carico di lavoro aumenta con la squadra in inferiorità numerica ma non soffre. ESPERIENZA
Budan 5,5: ha due palle gol importantissime, una finisce tra le braccia di Castellazzi e l'altra termina a lato. E' arrivato il momento di buttarla dentro, non ci sono più scuse. STERILE

Ficcadenti 6,5: fare meglio di così era quasi impossibile. Marcatura a uomo sui terzini nerazzurri, chiusure ottime a centrocampo. Qualche difficoltà a spegnere le bocche di fuoco avversarie ma Eto'o non è Caracciolo e lo si vede sul gol dell'uno a zero. Con la squadra in inferiorità numerica aumentano le possibilità di segnare il gol del 3 a 3. Sul 2 a 0 avversario la partita sembrava già conclusa, ordina a Jimenez di mettersi tra le linee e cambia la partita.

Curva Nord Inter 6 Scarsa presenza in generale dello stadio, presenti però i gruppi storici della Nord con bandiere e qualche fumogeno. Ci si aspettava di meglio..

Curva Mare 5,5 Le luci di San Siro animano tutti ma dopo i due gol lampo silenzio.. la truppa bianconera fa risollevare il risultato ed anche il fiato. Non tesserati presenti ma praticamente MAI VISTI! Tifosi occasionali. Torce sui gol. Così non va in generale...



 

Le interviste

Igor Campedelli
"C'era un rigore netto per noi, il mano di Chivu è stato evidente. Se fosse successo nella nostra area di rigore l'arbitro avrebbe sicuramente fischiato. Datemi quel rigore e poi vediamo come va a finire la partita. Giaccherini? E' stato applicato il regolamento, ma non c'è stata la minima indulgenza."

Massimo Ficcadenti
"Abbiamo giocato alla pari contro la squadra più forte del momento. Sul 2-0 poteva essere una mazzata ma siamo stati bravi a rimanere in partita. Credo che ci siamo andati vicini a far bene. Il gol di Eto'o ci ha un pò messo in difficoltà. Devo dire che poi abbiamo provato a far bene, forse a fatica, ma in determinate situazioni abbiamo provato a giocare. Potevamo essere più attenti in quell'occasione." 

Giuseppe Colucci
"Siamo alle solite: noi lavoriamo sodo tutta la settimana, ci impegniamo e poi veniamo condannati da episodi che quanto meno fanno discutere. Stasera c’era un rigore netto per noi senza contare un fuorigioco inesistente fischiato a Giaccheirni e la sua espulsione sicuramente affrettata. È certo che l’Inter non ha bisogno di questi regali. Non voglio pensare che ci sia un complotto contro il Cesena o una malafede. Penso sinceramente che Russo sia un buon arbitro, ma ha sicuramente sbagliato, ci dispiace perché eravamo riusciti a raddrizzare una gara che pareva compromessa già dopo un quarto d’ora. Ora andiamo avanti e pensiamo al Milan. Domenica torneremo qui a fare un’altra gara come quella di stasera. Noi ci alleniamo con intensità e stiamo bene fisicamente, speriamo solo vada meglio coi rossoneri."

Emanuele Giaccherini
"Mi dispiace davvero non esserci contro i rossoneri, ci tenevo tanto. Tante volte succede che i giocatori calcino la palla dopo il fischio, fischio che tra l’altro io non ho sentito. Ero convinto di essere in gioco, per questo motivo ho tirato a rete L'arbitro avrebbe potuto usare maggiore buon senso, secondo me ad un giocatore dell'Inter una cosa del genere sarebbe stata concessa. A me l’arbitro non ha perdonato nulla."

Fabio Caserta
"Il rigore era netto e l’espulsione esagerata. Peccato perché stavamo rimontando due reti a casa dell’Inter. Abbiamo fatto di tutto sino alla fine, anche se eravamo in dieci.speriamo che prima o poi questo lavoro e impegno paghino e arrivino i risultati. Uscire sempre con i complimenti ma senza punti non fa bene al morale."

Pablo Hernan Dellafiore
"Abbiamo reagito bene dopo i due gol dell’Inter. Non era facile, ma abbiamo ragionato e continuato a giocare senza scomporci. L’unica pecca è stata che dovevamo andare a riposo sul pari, peccato per il gol preso alla fine del primo tempo. Il fallo di mano di Chivu in area? dal campo è stato evidente e fa male perdere così, per degli episodi. Guardiamo comunque avanti e cerchiamo di ripeterci contro il Milan."

Leonardo
"Una partita difficilissima, è un paradosso trovarsi sul 2-0 giocando bene, poi l’infortunio di Milito ha dato un attimo di assestamento e il Cesena, che ha fatto una grande partita, ha trovato 2 gol. Un po’ di equilibri sono saltati, nel secondo tempo ci siamo rimessi meglio, non abbiamo concesso più contropiede e abbiamo portato a casa il risultato. Una grande sofferenza da parte di tutti. Pandev stava facendo bene, ha avuto 2-3 palloni buoni, dover cambiare poi ci ha portato a sbilanciarci. Milito ha ritrovato il gol, voleva restare in campo ma ha sentito tirare il muscolo ed è pericoloso tenerlo in campo così. Non sta male ma è bene farlo controllare, il muscolo è delicato."
Massimo Moratti
"Sono soddisfatto per il risultato e anche per il primo tempo molto buono. Non è che siamo disabituati a soffrire durante le partite, un piccolo calo ci poteva essere anche per la sicurezza del risultato acquisito."

Condividi
 

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti