Nell'allenamento di ieri intenso lavoro fisico sviluppato sulla corsa veloce a lunga distanza e sugli esercizi di resistenza. La prima squadra deve ritrovare la forma ed il Preparatore Toffoluti li ha decisamente fatti SUDARE con ben quattro sessioni! Infine prima partitella conclusiva a campo medio. Assenti Malonga per influenza che lo attenaglia da giorni, Jimenez, Pellegrino, Tachtsidis, Appiah e Gorobsov che torneranno domani in Italia su permesso lasciato dalla società.
Il programma dei prossimi giorni è così suddiviso: oggi e domani doppia seduta d'allenamento mattina e pomeriggio. L'ultimo dell'anno, il 31 dicembre, singolo allenamento solo al mattino.

Lorenzo Minotti, ds bianconero, ieri in conferenza stampa ha analizzato il mercato del Cesena Calcio.
Portieri (in arrivo due elementi): per sostituire Cavalieri l’ideale sarebbe un secondo che, giochi o non giochi, sappia svolgere un ruolo importante anche nello spogliatoio, come è stato negli ultimi anni con Tardioli. Potrebbe essere Alex Calderoni. Avevamo pensato anche a Frezzolini ma pur non giocando, l’Atalanta lo considera un giocatore importante. Inoltre poiché abbiamo intenzione di mandare a giocare anche Teodorani, potrebbe arrivare anche un nuovo terzo portiere.
Difesa: la nostra priorità è un centrale. Ci piaceva Yepes, ma per motivi personali e di prestigio non lascerà il Milan, e Moras che al Bologna sembrava chiuso da Portanova e Briatos, ma ultimamente ha spesso giocato. Ci interessano Terlizzi (Catania) e Stendardo (Lazio), mentre non mi risulta che al momento Legrottaglie (Juventus) sia sul mercato. Quanto a Mandelli (Chievo) non è il caso di sacrificare Parolo per averlo e poi credo che preferisca rimanere al Chievo dove gioca ormai da tanti anni. Se ci sarà l’opportunità, potrebbe arrivare anche un laterale, considerato che non avremo Nagatomo per un mese e che l’esperimento estivo di Schelotto in difesa è stato abbandonato.
Centrocampo: cerchiamo un giocatore in grado di fare sia la mezzala che di giocare a due a centrocampo. Non è una priorità, ma paradossalmente c’è un opportunità di mercato che stiamo concretizzando, però non posso fare nomi. Non si tratta comunque di Behrami, anche se per convincerlo Ficcadenti era pronto ad andare a Londra per parlargli, né di Blasi che si sposterà da Napoli solo per squadre importanti.
Attacco: il nostro obiettivo è innanzitutto una seconda punta che abbia il gol nel suo dna. Da questa estate stiamo lavorando su Antenucci, ma il problema è che il Catania non è disposto a cedere al metà ma tutto alla cifra di 4 milioni e comunque prima di metà gennaio non si muove. Quanto a Maccarone (Palermo) mira a squadre di un certo livello, mentre per Meggiorini (Bologna) il nostro presidente farà un discorso con Baraldi, con cui è in buoni rapporti. Inoltre se dopo la partenza di Ighalo (al Granada), partirà pure Malonga cercheremo anche un altro attaccante, un esterno d’attacco come potrebbe essere Lanzafame (Juventus), con cui ci dobbiamo risentire nei prossimi giorni, ma ci intriga anche Foggia (Lazio), che è stato mio compagno al Treviso, che però ha un contratto molto oneroso che il Cesena non può accollarsi.
Partenze: abbiamo una decina di giocatori in uscita. Sicuramente se ne andranno Paonessa e Tachtsidis, mentre Gorobsov potrebbe rimanere, anche perché l’unica alternativa sarebbe un ritorno al Torino. Quanto a Schelotto la nostra intenzione è di tenerlo, però nei prossimi giorni parleremo con il giocatore che in questo periodo non è tranquillo. Comunque per il momento non abbiamo avuto offerte, a parte l’Atalanta che sarebbe pronta a prenderlo da subito.

I voti a metà stagione della Gazzetta dello Sport. Se finisse così in classifica, saremmo abbondantemente salvi.

Notizie calciomercato. Con l'addio di Cavalieri (Fluminense) che presto firmerà il nuovo contratto in patria, torneranno a casa l'ex Alex Calderoni (Atletico Roma) e il rientrante dal prestito in via anticipata Rossini (Foligno).
L'asse Cesena Palermo non esita a dare nuovi spunti per il mercato che si aprirà a breve nel gennaio 2011. Su Maurizio Ciaramitaro ci sono Modena, in vantaggio, Ascoli e Cesena. In partenza c'è anche Massimo Maccarone, lunga la fila degli estimatori tra cui Atalanta, Brescia, Cesena e Sampdoria. Zamparini sarebbe interessato a Marco Parolo (sul centrocampista si è mossa pesantemente anche la Fiorentina) ma la decisione sulla cessione spetta anche al Chievo Verona. Igor Campedelli ha già reassicurato i tifosi sulla sua non partenza almeno sino a giugno.
Dal Catania vicinissimo l'arrivo di Christian Terlizzi. L'ex bianconero potrebbe firmare nei prossimi giorni entro l'anno.
In uscita il Torino sembra aver chiesto Panagiotis Tachtsidis (di proprietà del Genoa). Il greco dovrebbe essere quindi "rilevato" dalla società di appartenenza e lasciare Cesena. Potrebbe essere un grande lancio per lui la Serie B, visto che in A non ha trovato spazio.
Nicola Legrottaglie, associato al Cesena, potrebbe chiudere la carriera al Chievo Verona. Anche la società Romagnola si era fatta sotto ma il giocatore ha un ingaggio troppo elevato per le casse bianconere.
Altri obiettivi secondari: Paci (Parma), a centrocampo Bentivoglio (Chievo) e Kovac (West Ham).Oggi il Bari incontrerà a Roma il Genoa per Rudolf, nei giorni scorsi obiettivo anche dei bianconeri ma la trattativa difficilemente andrà in porto. Anche Stefano Okaka (Roma) sarà ingaggiato dalla società pugliese a discapito del Cesena. A centrocampo sondaggi per Sammarco (Sampdoria-leggi qui sotto), Greco (Roma).
Ultima di giornata: Roope Riski (Tps Turku) giungerà in Italia il 9 gennaio. L'attaccante nazionale finlandese potrebbe firmare subito un contratto di prestito col Cesena con diritto di riscatto a giugno.

Ufficiale - Dalla Sampdoria giunge in prestito il centrocampista Paolo Sammarco che sarà disponibile già da domani in allenamento.

Domenica 2 dicembre test amichevolte tra la prima squadra del Cesena ed il Cesenatico, formazione che attualmente milita in Serie D. Il match sarà disputato a porte aperte presso il Centro Sportivo di Villa Silvia.

Marco Parolo oggi in conferenza stampa ha smentito le voci riguardo il suo trasferimento a gennaio.
"Smentisco le voci natalizie in merito ad una mia volontà di andare a giocare nella Fiorentina, non ho mai avuto nessun contatto ed è solo stata montata una notizia giornalistica. Mi è stato solamente chiesto cosa ne pensavo di un interessamento della Fiorentina e ho detto che mi faceva piacere, ma io voglio rimanere a Cesena. So di aver fatto un buon campionato sino ad ora, ma devo ancora dimostrare di poter rimanere nella massima serie. Un giocatore si può iniziare a valutare solo dopo un campionato; se si giocano bene 30 partite in A significa che si hanno buone qualità, se poi si mantiene un rendimento continuo per più stagioni allora si può ambire a qualcosa di più. Dico questo perché sono stato accostato alla Nazionale, cosa che mi ha fatto piacere, ma per meritarla devo crescere ancora tanto. Da qui a giugno voglio solo pensare a salvarmi con il Cesena. Quest'anno rispetto alla scorsa stagione gioco meno da centrale di centrocampo e più da mezz'ala, ma questo nuovo ruolo mi permette di arrivare spesso davanti alla porta e ciò mi piace molto. La partita di Cagliari ci ha dato molta forza, soprattutto a livello mentale, ed è da lì che dovremo ripartire perché a gennaio ci aspetterà un mese di fuoco. Credo che al termine di questo periodo si potrà vedere cosa saremo in grado di fare. In questi giorni stiamo lavorando per mettere benzina nelle gambe e nella testa, proprio per affrontare questo mese duro, che inizia proprio con la sfida contro il Brescia. Sarà una partita importante, che assomiglia molto a quella giocata lo scorso anno in B. Anche in quel caso andammo là sapendo di non poter perdere per poterci giocare la promozione in A. Finì come tutti sapete. Ora siamo consapevoli di non dover perdere per rimanere in A; lo scorso anno fu una sfida di vertice, il 6 gennaio sarà una partita più tesa perché ci troviamo nella parte bassa della classifica, ma con lo spirito giusto per fare bene."

Nella giornata odierna, lo stesso Parolo si è recato dalle 18 alle 19 al Cesena Store nel centro di Cesena per rilasciare autografi e foto ai tifosi. Negozio stracolmo di piccoli e ragazzini in delirio per il loro beniamino. La cortesia di Parolo è stata ben apprezzata e la fila che si era creata è stata abbastanza scorrevole. Le voci che riguardano il trasferimento del giocatore per fortuna sono state smentite dal centrocampista che non intende lasciare Cesena.

SCARICA LE FOTO DI MARCO PAROLO AL CESENA STORE.




Problemi in Primavera: Leonardo Arrigoni non si allena più con la squadra regolare da circa 2 mesi. Il giocatore pare avere problemi di ambientamento con lo staff o forse con la dirigenza in sè. Minotti e Galassi avranno il compito di non far perdere la giusta via a questo prezioso gioiello che in futuro potrebbe diventare un campione.

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha