Nell'allenamento di ieri, seduta a ranghi quasi completi, gli assenti sono: Jimenez con permesso della società e Paonessa con un problema agli occhi. Invece a pieno regime hanno sostenuto la seduta Caserta, che era rientrato dall'infortunio, Bogdani e Benalouane. Proprio quest'ultimo ha causato un leggero infortunio ad un arto a Nagatomo durante uno scontro di gioco della partitella finale. Ficcadenti prima ha sottoposto i suoi ad esercizi di riscaldamento, corsa e rafforzamento muscolare, per poi passare alla partitella finale.
Questa mattina invece la prima squadra ha affrontato la Primavera di Agostini battendola 8-2. Ricordiamo infatti che questo turno di campionato sarà posticipato al 19 gennaio 2011, per cui la prima squadra dovrà mantenere comunque la concentrazione e l'allenamento anche se non è impegnata contro l'Inter.

Il Presidente Igor Campedelli ha parlato in conferenza stampa questa mattina toccando vari temi.

“Non ci si salva se tutti non lavorano nello stesso modo. Società, dirigenza, tifosi e giornalisti. Giochiamo nel campionato di calcio più difficile al mondo e iniziare ad un terzo del cammino a fare processi e processini è sbagliato. Capisco il mal di pancia dopo il derby è giusta una contestazione, la capisco e dopo la partita ho appunto incontrato i tifosi. E' giusto metterci la faccia. Però non ci deve essere un clima così teso. Io voglio grinta e cattiveria, e ci sono e ci siamo tutti. E' una questione generale. Chiamo i giornalisti a senso di responsabilità. Io leggo e mi confronto, mi metto in discussione ma non entro in confusione. Prima che la situazione prenda una brutta piega voglio aprire bene gli occhi. Uno deve capire chi siamo, dove giochiamo e poi trarre conclusioni. Lo spogliatoio è sempre unito. L'allenatore ha schierato, tranne col Bologna, una squadra con la sua identità, che non ha mai perso sbragando. Cambiare per dare retta a delle voci vuol dire non avere idee. La mia fiducia nel mister è in ciò che vedo e valuto, non è legata a date o a risultati. Finché la squadra è con l'allenatore, finché lotta e ha una sua identità, a me va bene. La classifica in fondo si sta allungando ma non ho paura. La spaccatura in zona retrocessione è grande ma non incolmabile. Bastano due vittorie e noi siamo in credito di 3 o 4 punti in base a quanto abbiamo e a quanto abbiamo fatto. Noi dobbiamo comunque giocare e pensare a noi. Non agli altri.
Nell'ultima trasferta a Bari è mancata quella sana cattiveria che serviva per portare a casa il risultato. Ugualmente con la Sampdoria abbiamo perso per una distrazione dopo un calcio piazzato a nostro favore. Punizione battuta troppo velocemente per cercare di ottenere il massimo nonostante la situazione. Invece col Bologna la partita è stata sbagliata e il loro approccio ci ha piegato, ma immaginiamo cosa sarebbe successo dopo il derby in caso di vittoria. Si può giudicare tutto in base a una partita? Bisogna tenere l'equilibrio”. “Non abbiamo saputo gestire bene il peso di dover fare punti. Il derby è poi arrivato in una situazione diversa: noi da neopromossa, e non con due squadre che si scontrano in B. Come fu col Rimini, dove nei primi anni eravamo noi a fare la parte del gatto e loro del topo, con ruoli poi invertiti negli successivi.
A gennaio agiremo per rinforzare. Nessun pezzo da novanta verrà venduto per fare cassa, al massimo ci saluterà chi fino ad ora ha trovato poco spazio. L'obiettivo era restare agganciati alla zona salvezza. Ora ci siamo. Arriviamo a gennaio e vediamo come rinforzare. Tutto però dipenderà dalle disponibilità del mercato e dei giocatori. Non tutti vogliono venire a Cesena. Di certo nessuno è in vendita per fare mercato. Cerchiamo quindi un giocatore per ruolo: un difensore centrale, magari capace anche in fascia, un centrocampista e un attaccante. Bisogna poi considerare le buone risposte avute in questa fase di campionato, con Nagatomo che ce lo invidiano tutte le squadre di Serie A, Parolo che si è riconfermato, Giaccherini che è all'esordio e rappresenta per noi un ottimo acquisto averlo trattenuto".

Maurizio Ciaramitaro parla di un suo possibile ritorno sulle sponde del Savio.
"Di Cesena se ne parla sempre perché già sono stato lì per 2 anni e in quel caso sarebbe una piazza gradita dove ritornerei e potrei mettere le radici finendo la carriera lì. In Romagna mi sono trovato bene e mi hanno sempre trattato da professionista. Vediamo quello che viene, Cesena come un’altra, anche se fosse in serie B per rimettermi di nuovo in discussione. Dopo 20 anni a Palermo l’importante è che vada via da qui, tra giovanili, prima squadra e vari prestiti sono stato molto legato a questa società e forse qualcuno se l’è dimenticato".

Notizie calciomercato. Pare che il Padova di Rino Foschi possa acchiappare il giovane centrocampista Pajtim Kasami su cui si era fiondato anche il Cesena per trovare rinforzi a centrocampo dopo le varie bocciature applicate a certi giocatori acquistati in estate.
Diego Cavalieri ha già pronte le valigie: il Fluminense pare voglia aggiudicarsi il vice Antonioli dopo aver conquistato il titolo nazionale brasiliano.
Palermo, Catania, Sampdoria e Cesena hanno puntato gli occhi su un giovane ragazzo della Reggina: Francesco Acerbi, difensore, risulta un pezzo pregiato che sarà ben valutato dal club calabrese visto l'interessamento di club di Serie A.
Sul fronte d'attacco invece pare ipotizzabile uno scambio Malonga - Iunco, che arriverebbe dal Torino. Anche Emanuele Giaccherini è nelle mire del Palermo di Zamparini, club molto interessato al talento di Talla.

La Società ha comunicato i prezzi dei biglietti e i luoghi di vendita per Cesena - Cagliari.

BIGLIETTERIE STADIO
tutti i pomeriggi dalle 15 alle 19
sabato mattina dalle 9 alle 12


SEDE CENTRO COORDINAMENTO CLUBS CESENA
VIA CAVALCAVIA 745 (TEL. 0547-632502)
mattina dalle 9 alle 12
pomeriggio dalle 15 alle 19

INDEX POINT
L'elenco completo QUI.

I prezzi

CESENA-CAGLIARI

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------
TRIBUNA NUMERATA INTERO                        60 + prevendita

TRIBUNA NUMERATA DONNA                        30 + prevendita

TRIBUNA NUMERATA JUNIOR                        20 + prevendita       
DISTINTI CENTRALI SUPERIORI INTERO                70 + prevendita            
DISTINTI CENTRALI SUPERIORI RIDOTTO DONNA            40 + prevendita               
DISTINTI CENTRALI SUPERIORI RIDOTTO JUNIOR(0-14 ANNI)  25 + prevendita
----------------------------------------------------------------------------------------------------------
DISTINTI LATERALI SUPERIORI INTERO                40 + prevendita

DISTINTI LATERALI SUPERIORI RIDOTTO DONNA            25 + prevendita

DISTINTI LATERALI SUPERIORI RIDOTTO JUNIOR (0-14 ANNI)   15   + prevendita

DISTINTI INFERIORI INTERO                        30 + prevendita
DISTINTI INFERIORI    RIDOTTO DONNA                20 + prevendita

DISTINTI INFERIORI    RIDOTTO JUNIOR    (0-14 ANNI)        10 + prevendita
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------
CURVA MARE        INTERO                    20 +  prevendita

CURVA MARE        RIDOTTO DONNA                12 + prevendita

CURVA MARE        RIDOTTO JUNIOR (0-14 ANNI)        10 + prevendita
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------
SETTORE OSPITI  PREZZO UNICO                    20 + prevendita
FERROVIA INFERIORE                            21 + prevendita

LA TRIBUNA SARA’ IN VENDITA SOLO ALLA BIGLIETTERIA DELLO STADIO
IN RAGIONE DEI POCHI POSTI DISPONIBILI

Sedicesima giornata Campionato serie A TIM. Inter - Cesena (rinviata al 19 gennaio!)

Domenica 12 dicembre ore 15.00 Stadio Giuseppe Meazza di Milano. La gara è stata rinviata al 19 gennaio 2011 per l'impegno di Coppa Intercontinentale dell'Internazionale Milano Football Club.

Sono ben 10 i precedenti in massima serie tra Cesena e Inter al Mezza: 6 vittorie in casa per i nerazzurri, 3 pareggi e una sola vittoria cesenate (0-1 Orlandi, il 30 marzo 1975).

Non è presente nessuna diretta.



Formazioni non presenti

Gli altri match della giornata (clicca sul nome partita per lo streaming in diretta):

Palermo 3 - 1 Parma (sabato 11 dicembre ore 18.00)
Udinese 2 - 1Fiorentina (sabato 11 dicembre ore 18.00)
Genoa 0 - 1 Napoli (sabato 11 dicembre ore 20.45)
Bologna 0 - 3 Milan (domenica 12 dicembre 2010 ore 12.30)

Brescia 1 - 0 Sampdoria (domenica 12 dicembre 2010 ore 15.00)
Cagliari 3 - 0 Catania (domenica 12 dicembre 2010 ore 15.00)

Lecce 3 - 2 Chievo Vr (domenica 12 dicembre 2010 ore 15.00)
Roma 1 - 0 Bari (domenica 12 dicembre 2010 ore 15.00)

Juventus 2 - 1 Lazio (domenica 12 dicembre 2010 ore 20.45) 

DIRETTA GOL SERIE A (domenica 12 dicembre 2010 ore 15.00)

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha