Ancora veleno nel "caso Zaccardo". Questa volta però a difesa dei tifosi bianconeri. L'opinione di Roberto Cecchia, Presidente del Coordinamento Club Cesena.
"Zaccardo dovrebbe prima di tutto farsi un esame di coscienza. Ha denunciato tutto davanti ai microfoni, ma chissà perchè non ha detto niente riguardo alla gioia maleducata di certi suoi amici in tribuna, che al gol del Parma sono andati sotto la curva Mare con il dito sulla bocca, intimando i tifosi cesenati di stare zitti. Ovviamente quello che è successo dopo è ingiustificabile ma i media, nei giorni scorsi, ci hanno massacrato, paragonando addirittura il fatto a quello che è sucesso a Genova per Italia-Serbia".
Il suo discorso continua sui problemi dei tifosi ospiti senza tessera alloggiati nele settore Q nei distinti.
"La partita è seguita con apprensione, non si riesce a godere la partita perchè la situazione può degenerare in ogni istante anche solo per un fallo non ravvisato dall'arbitro. Un esempio lo si è visto dapprima con i tifosi napoletani: spesso esagerano ma quell'espisodio è servito per capire che se non si interviene al più presto questa situazione rischia di sfuggire di mano. E' molto facile trovare l'imbecille che si comporta da teppista scatenando un parapiglia, col Parma è andato tutto liscio ma presto arriverà la Sampdoria e sono tantissimi i tifosi blucerchiati che non hanno sottoscritto la tessera. La soluzione? Una potrebbe essere semplice e sensata, cioè permettere ai non tesserati di accedere al settore ospiti, capisco la burocrazia ma bisogna agire in fretta perchè le persone si stanno allontanando dallo stadio. La verità è che la tessera del tifoso è stata creata e approvata senza interpellare chi lo stadio lo vive diettamente ogni settimana".

Franco Chiavarini in conferenza stampa.
" Dopo un anno e mezzo dal mio infortunio inizio a vedere la fine del tunnel, ho iniziato ad allenarmi con regolarità, sabato scorso ho giocato con la Primavera, inizio a ritrovare i movimenti e questo è molto importante per me.
Devo ringraziare la società che mi ha permesso di curarmi e soprattuto mi ha regalato il sogno di stare in A, devo anche ringraziare il gruppo che mi ha sempre fatto sentire parte di una famiglia anche se nell'ultimo anno e mezzo non ho potuto dare il mio contributo. Ora non mi aspetto nulla, ma esordire in A per me sarebbe realizzare un sogno, per il mio futuro valuterò assieme alla società se rimanere o andare a giocare in una categoria inferiore".

Parla il procuratore di Malonga, Claudio Peverani a riguardo del "caso Malonga".
"E’ normale che un giocatore che sta fuori vorrebbe giocare di più, mi preoccuperei sinceramente del contrario. Dominique però è molto tranquillo, tiene al Cesena e soprattutto a ricambiare una società che ha dimostrato di avere molta fiducia in lui. Lui sa che la serie A è un campionato difficile, che non è la serie B o la Prima Divisione e che deve stare tranquillo e lavorare molto. Non dimentichiamo che l’anno scorso di questi tempi andava in tribuna nel campionato cadetto, poi è stato bravo a conquistarsi il posto e la possibilità di rimanere a Cesena".

Gennaro Sardo, giocatore del Chievo Verona, salterà anche il match casalingo contro il Cesena di domenica 24 ottobre 2010.

Gelson Fernandes (in prestito dal Saint Etienne) commenta lo stato di forma del Chievo Verona.
"Devo molto alla società per questo voglio fare bene con questa maglia. La mia condizione sale di partita in partita e con i compagni il feeling è straordinario. La gara di sabato? Mi dispiace perchè a un certo punto pensavo che l’avremmo pareggiata. Abbiamo messo in difficoltà il Milan nella ripresa e sono rammaricato per l’occasione che mi è capitata ma che non ho sfruttato. L’azione ricordava un pò quella di Napoli anche se sabato sono arrivato sul pallone con maggiore velocità. Adesso conta solo tornare a vincere in casa. Il Cesena? Non dobbiamo andare all’assalto sarebbe un errore. Dobbiamo attaccare da “furbi”. Loro sono una squadra organizzata, per metterli in difficoltà servirà giocare con la testa".

Oltre al Centro Coordinamento Clubs Cesena, anche il Bar Fiorita organizza pullman per Verona. Partenza dal bar alle 11.00, prenotazioni sempre al bar entro venerdi dalle 7.00 alle 22.00. Il viaggio costa 15 euro escluso il biglietto dello stadio.

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha