BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

giovedì 9 settembre 2010

Notizie calciomercato 09-09-10

Ieri pomeriggio in casa Milan, a Milanello, Ibrahimovic e Robinho hanno effettuato il loro primo allenamento tra i ranghi rossoneri.
Sabato si prospetta il tridente Ronaldinho, Pato, Ibrahimovic. Indietro invece Nesta non sarà nemmeno convocato, problema al nervo sciatico, e giocherà quindi Papasthatopoulos.

Comunicazione sulla viabilità di sabato 11 settembre in cui ci sarà Cesena - Milan.
Gli ospiti avranno a disposizione l'intero parcheggio Montefiore e sarà vietato ai tifosi di casa recarsi in quella zona. Dalle ore 17, saranno chiuse al traffico via Spadolini, nel tratto che collega la rotonda dello Stadio alla rotonda Merzagora (situata all'altezza di via Assano), via del Mare, dalla rotonda dello Stadio a via Lazio, e le vie Toscana, Venezia Giulia, Molise, Puglie, Veneto e Lazio. Queste ultime due strade saranno destinate alla sosta per i disabili. Esclusi dal divieto di transito i veicoli di servizio, i mezzi per disabili e i veicoli dei residenti. Per chi viene da fuori è consigliato prendere l'A14 ed uscire a Cesena Nord, immettersi nella secante, uscire al Bufalini di cui è disponibile il parcheggio, gratuito fin dalle 18.45 di sabato.
Tra poche ore potrebbe essere annunciato il sold out! I tifosi del Milan han già occupato tutta la parte superiore della Ferrovia e probabilmente entro domani occuperanno anche la parte inferiore della curva. E' possibile anche per i tifosi di Cesena di recarsi in ferrovia presentando la tessera del tifoso alla biglietteria in tribuna, ma ovviamente si seguirà la partita in curva ospiti.

Nell'allenamento di ieri mancava qualche nazionale rientrante. Ficcandeti ha effettuato tattiche e vari esperimenti di modulo 4-3-3 e 4-4-2 con alternanza di giocatori come Schelotto, Parolo, Jimenez. Proprio per quest'ultimo il mister sta studiando una zona tutta sua.
In evidenza Ighalo ed Appiah che han segnato le reti nella partitella.

Il Torino si è fatto avanti per Roni Porokara, su cui nel mercato estivo anche il Cesena aveva messo gli occhi. Su di lui però anche l'Udinese e club del nord Europa.

Il ritorno di un grande ex: Massimo Ambrosini che con la maglia bianconera ha mosso i suoi primi passi nel calcio che conta.
“Fa molto piacere tornare dove sono cresciuto, quella stagione fu particolare, ero giovanissimo e certo non mi aspettavo di giocare così tanto. I nuovi acquisti? Se ne è parlato molto dei nuovi arrivi, sono innesti di grande qualità che possono fare la differenza, ma questo comporta maggiori responsabilità per la squadra, non ci possiamo più nascondere o trovare alibi per le nostre velleità di successo”.

Il neo acquisto Robinho invece prova a dar una sua opinione al match.
"So poco del Cesena, so che è nuovo della Serie A e che logicamente andiamo lì per vincere e il nostro programma per questa stagione è vincere tutto. Questo mi aspetto dal Milan".

Il portiere rossonero Abbiati risponde così ad una domanda.
Abbiati, da portiere qual è la prima sensazione nel pensare al potenziale offensivo del Milan? Immaginiamo non vorrebbe essere nei panni di Antonioli, sabato a Cesena.
"A ritrovarsi contro quei quattro là davanti c’è da aver paura. Ma non solo per un portiere: tutte
le difese saranno in perenne apprensione".

Nella solita conferenza stampa a Villa Silvia, anche Parolo dice la sua riguardo alla sfida col Milan.
"Abbiamo iniziato la Serie A con grandissimo entusiasmo. Nello spogliatoio si è già creato un gruppo compatto. Le differenze di lingua non sono affatto un limite, hanno invece fatto sì che ci mettessimo gli uni al servizio degli altri. Ci aiutiamo a vicenda e credo che anche nel campo questa possa essere la nostra forza. Il Milan è sempre stata la mia squadra del cuore e l'emozione è grandissima, ma so che quando entreremo in campo la concentrazione prevarrà su ogni altra emozione. Saremo al Manuzzi per giocarci la nostra chance: il punto conquistato alle spalle è stato davvero importante, ma l'abbiamo lasciato alle spalle e ora vogliamo mettercela tutta per far sì che il Manuzzi assista a uno spettacolo ".

Un altro celebre ex: Gianni Comandini spiega i motivi del suo ritiro prematuro e commenta la sfida Cesena - Milan.
“La schiena non mi dava tregua e poi ero stufo di questo ambiente, ho fatto bene a smettere. Non ho nessun rimpianto a riguardo”.
Riguardo a sabato.
“Il Milan è nettamente favorito ma occhio, perché il Cesena vorrà fare bella figura e se gioca come a Roma può succedere di tutto. In quella partita ho visto un grande Antonioli e un ottimo Giaccherini, mi aspetto molto da lui anche se è un debuttante. Ma il mio amore per Cesena nasce da lontano, sono di Cesena e ho sempre tifato Cesena fin da piccolo. Ho il cuore bianconero”.

Ibrahimovic non le manda a dire dopo il successo tra la Svezia contro il San Marino.
"E' bello sentirsi così bene in campo. Non conosco molto il Cesena, so che sono nuovi in serie A e quindi troveremo un avversario con tanto entusiasmo, ma noi dobbiamo vincere e quest'anno io voglio vincere tutto".

In vista del debutto anche il Sindaco Paolo Lucchi, il commentatore Tiziano Crudeli e l'opinionista sportivo Marino Bartoletti parlano del Cesena.
Il sentimentale. "L'emozione è moltissima - confessa Lucchi - soprattutto con gli occhi rivolti alla grande impresa di Roma, dove si è vista la compattezza della squadra".
L'indeciso. "Io sono profondamente romagnolo - assicura il forlivese Crudeli - lo sono caratterialmente, fiero, come diceva mio padre, 'di appartenere ad una razza contadina'. Ma il Milan è una questione di sentimento" .
L'epico. "Siamo - dice Bartoletti - come Davide contro Golia, se il più piccolo si rende conto di potere 'far male' al più grande tutto si può fare. Io sono ottimista, anche perchè una squadra, il Milan, ha tutto da perdere, l'altra, il Cesena, ha tutto da guadagnare".Proiettandosi sul campo, la forza del Cesena, confermata da tutti, è la squadra. "Credo che gli individualismi siano un valore aggiunto se c'è la squadra - ribadisce Crudeli - e davanti al suo pubblico ci sarà". Ne è certo anche Lucchi, che sulla campagna acquisti ha vissuto le soddisfazioni maggiori "nell'avere trattenuto Antonioli, Giaccherini e Schelotto. Indubbiamente Appiah e Jimenez sono giocatori con un ottimo potenziale, che però valuteremo sul campo". Ed il 'mostro sacro' Ibra quanta paura fa? "Questo acquisto ha reso il Milan seriamente una delle squadre proiettate al vertice della classifica. Ma a Cesena credo che Ibrahimovic farà fatica ad ambientarsi, in questo piccolo stadio marziano. Noi romagnoli non abbiamo paura di nulla e prendo come emblema di questo Ceccarelli. A Roma il fattore sorpresa è stato straordinario". Lucchi sarà allo stadio, conferma, "come faccio da 30 anni, sarò in tribuna laterale con gli amici". Ma canterà i cori bianconeri? "No, di solito non lo faccio". Crudeli, invece, seguirà la partita dallo studio di 7 Gold e sarà frizzante come sempre mentre, assicura, spera di poter gridare: "Ed è goal, Ibrahimovic, Ibrahimovic, Ibrahimovic!". Bartoletti sarà al matrimonio della figlia: "Accompagnerò lei all'altare, invece che Campedelli allo stadio", conclude sorridendo.
Il primo cittadino di Cesena mette le mani avanti con una nuova proposta: ad ogni partita casalinga invitare il collega della squadra avversaria.
"Inauguriamo così quella che vorrei diventasse una simpatica consuetudine: a ogni incontro casalingo, infatti, inviteremo il Sindaco della città della squadra ospite, con un duplice intento. Da un lato, dare un segnale positivo alle tifoserie, perché considerino la partita esclusivamente come momento di divertimento sportivo; dall'altro sfruttare l'occasione per far conoscere Cesena. Purtroppo il Sindaco Moratti ha comunicato di essere impegnata in appuntamenti istituzionali indifferibili che le impediscono di venire, ma visto che anche l'Inter è di Milano, le rinnovo fin da ora l'invito per quella partita. Mi preme, però, sottolineare che l'invito ai Sindaci (che mi auguro aderiscano numerosi) è solo una delle molte iniziative che l'Amministrazione comunale ha deciso di mettere in atto per trasformare le partite dei bianconeri in opportunità di valorizzazione turistica per Cesena e il suo territorio. In questo abbiamo trovato la preziosa collaborazione dell'A.C. Cesena a cominciare dal presidente Igor Campedelli, del Coordinamento dei Club Cesena e Cesena Card (tessera del tifoso), con il coordinatore Roberto Checchia, e a tuti loro va un sentito ringraziamento. In questo modo, infatti, abbiamo così potuto mettere a punto un pacchetto di proposte molto interessanti. Del resto, già ora sono numerosi i contatti con l'ufficio Iat di gruppi di tifosi dalle squadre che affronteranno i bianconeri allo stadio Manuzzi: richiedono l' organizzazione di visite guidate di Cesena per famigliari e accompagnatori ma anche, nella mattinata, per gli stessi tifosi che, nel pomeriggio o alla sera, andranno allo stadio. Da Parma è già arrivata la prima prenotazione".
Le altre opportunità che inizieranno l'11 settembre saranno: il Coordinamento e Giuseppe Colucci offriranno al capitano della squadra avversaria ed al rappresentante dei tifosi ospiti un speciale pacco che comprende la tipica teglia rimagnola per la piadina , l'immancabile spazzola corredata da tovaglietta ed un libro di cucina tipica romagnola. Infine a tutti i tifosi, in casa e trasferta saranno distribuite cartoline promozionali turistiche di Cesena.

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti