BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

domenica 29 agosto 2010

Notizie calciomercato 29-08-10

L'Atalanta continua ad insistere per Giaccherini. L'offerta ora ha delle contropartite: Fabio Ceravolo e Marino Defendi, entrambi esterni.
Il Cesena dal canto suo, dopo l'ottima prestazione di ieri ritiene incedibile il giocatore, forse eccezion fatta se arrivasse Jimenez dalla Ternana.

Ancora aperto il caso Antenucci (Catania). Bisogna comprendere se il tira e molla di Lo Monaco e della società possan far approdare l'attaccante a Cesena, di cui ce ne sarebbe grande bisogno. Anche il Lecce è vigile ed ha fatto una sua offerta alla società. L'affare potrebbe sbloccarsi se uno tra Pozzi o Paolucci approdasse in Sicilia.

Ultimo arrivo, manca però l'ufficialità, è Vangelis Moras (Bologna). Il difensore andrà a rinforzare il reparto a copertura d'Antonioli, ieri protagonista della partita e "salvatore della patria".

Il Torino ingaggio un testa a testa col Cesena per l'attaccante Gabionetta (Crotone). Sempre nell'affare ci sono problemi di "carta" riguardo contestazioni tra Crotone e la precedente proprietà del cartellino.

Il sogno Suazo persiste nella mente dei tifosi cesenati: solo 1/5 dell'ingaggio altissimo dell'attaccante interista sarebbe sborsato da Campedelli e soci. Se l'Inter non riuscesse a piazzare il giocatore, potrebbe seriamente accettare la proposta bianconera. Il giocatore di sicuro avrebbe spazio.

Le interviste a tv e giornali dopo Roma Cesena 0-0
De Rossi
"Il Cesena è molto intraprendente corrono e sono una bella squadra, la cosa che ci mette in difficoltà è che giocano chiusi e poi ripartono veloci, ma lo sapevamo.
Il mio tiro e la parata di Antonioli? Un po' centrale, potevo far meglio".

Totti
"Ormai le partite sono tutte impegnative, non esistono più avversarie abbordabili o arrendevoli nel campionato di Serie A. Stasera contro il Cesena siamo stati anche molto sfortunati, in fondo siamo andati a più riprese vicinissimi al gol. In ogni caso possiamo e dobbiamo migliorare ancora".

Antonioli
Tornare all'Olimpico è stata una motivazione in più per te?
"No le motivazioni sono sempre le stesse. E' chiaro che fa piacere tornare a Roma con un pubblico eccezionale, ma l'importante era fare bene con la squadra"

Qual'è stata la parata più difficile questa sera?
"Quella su Totti, perchè la palla ha cambiato direzione improvvisamente e fortunatamente sono riuscito a recuperare la posizione"

Il Cesena ha preso Cavalieri, si parlava di un cambio in porta ma hai voluto ribadire alcune gerarchie non è così?
"Vorrei sorvolare su questa domanda, io continuo a fare quello che ho sempre fatto, per cui ho la coscienza tranquilla. Sono a casa e ci tengo a far bene perchè è casa mia"

Qual'è l'obiettivo del Cesena?
"La salvezza, sappiamo che è un campionato difficilissimo. La gente ci tiene perchè dopo 19 anni sono tornati in A, per cui vogliamo fare questi 40 punti e salvarci il prima possibile"

Alla prossima c'è il Milan che ha preso Ibra. Con Pato e Ronaldinho dovrai allenarti molto questa settimana
"L'ho sempre fatto. Il Milan ha aggiunto un altro grande campione ad una squadra che è già fantastica. Sappiamo che è un'altra partitaccia e dovremo affrontarla così. Ibra preoccupato per me? Non credo. "

Ficcadenti
"Difficile esordire a Roma sapevamo anche che tante potevano essere le incognite, ma abbiamo risposto benissimo, venendo non solo a difenderci ma a cercare di ripartire. Avevamo preparato bene la partita in fase di possesso e non possesso e si è visto infatti, in difesa si sono mossi tutti molto bene".
Commento sulle occasionissime di Nagatomo ma soprattutto Bogdani "Certo potevamo essere un pò più tranquilli sotto porta, è vero, ma tutto sommato direi che l'importante è arrivare lì. Non posso che essere contento e il risultato è giusto"

Juan
"C'è un po' di delusione. Abbiamo lasciato alcuni spazi e subito contropiedi pericolosi. Peccato perché volevamo cominciare bene. C'è stata anche un po' di sfortuna: abbiamo avuto molte occasioni, ma il loro portiere era in una serata super".

Cassetti
"E' stata una partita difficile anche se sapevamo che sarebbe stata difficile. E' un pareggio che ci lascia l'amaro in bocca perché abbiamo avuto le nostre occasioni. L'anno scorso abbiamo fatto un campionato fantastico ed è mancata solo la ciliegina finale. Ora dobbiamo cercare di migliorarci ma pensando sempre partita dopo partita".

Brighi
"Sapevamo che il Cesena sarebbe venuto qui con l'entusiasmo della neo promossa e la corsa che li ha contraddistinti lo scorso anno. Sono stati bravi e fortunati a non subire gol. Noi forse non siamo stati lucidissimi in fase realizzativa, ma complimenti a loro. Metteranno in difficoltà tante squadre".

Colucci
Riguardo al debutto "Attorno a noi c'era un evidente scetticismo spero che questa prestazione dia una sterzata verso l'ottimismo. Sapevamo di essere un'ottima squadra e di potercela fare, in questi giorni ci completeremo. Sappiamo di aver vinto una battaglia, ma resta una guerra da vincere, quella per la salvezza".
Incomprensioni con Totti "Lui è il capitano della Roma e io del Cesena, è mio il compito far rispettare i miei compagni".

Bogdani
"Ci va stretto quel risultato peccato per quel pallonetto che non sono riuscito a concludere in rete, sono arrivato sulla sfera che avevo i crampi e ho calciato male. Per fare risultato a Roma dovevamo dare il 200% e loro dovevano dare meno del 100%, ne è uscita una buona partita e abbiamo tenuto bene il passo".

Nagatomo
"Ho la consapevolezza finalmente di poter giocare in A. Mi sono divertito molto e ho giocato bene, faticando più con Taddei che con Menez. L’occasione mancata? Non sono stato sufficientemente freddo".

Von Bergen
La nostra prova in difesa è stata buona, la mia intesa con Pellegrino al centro della retroguardia altrettanto. Sia noi che loro potevamo segnare, quindi il risultato è giusto.

Schelotto
Parole rilasciate ai microfoni romani "La Roma mi ha cercato? Mi hanno cercato tante squadre ma qui a Cesena sto bene, ho passato due anni fantastici e spero di continuare".
Sul match "Risultato giusto, poteva scapparci perfino il colpaccio. Non abiamo rubato nulla e sono contento della mia prestazione".

Ieri Casiraghi, ct dell'under 21 ha ufficializzato le formazioni per gli impegni con Bosnia-Erzegovina (venerdi 3 settembre a Sarajevo) e Galles (martedi 7 a Pescara). Tra di essi vi è Schelotto, già presente in altre amichevoli. Gli incontri saranno validi per l'Europeo 2011 under 21.


Condividi

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti