domenica 11 settembre 2022

Rimini - Cesena 0-1 2° giornata Serie C 22-23


Rimini - Cesena 0-1
(25' Corazza)

Sintesi
Torna il derby tra Rimini e Cesena dopo tre stagioni. Allo stadio Romeo Neri al 3’ Bianchi accende le polveri scaldando le mani a Galeotti con un rasoterra. Ci prova quindi Ferrante con una punizione centrale al 16’. La gara si sblocca al minuto 25: su traversone di Zecca, Corazza al secondo tentativo perfora la porta locale con un tocco di tacco che spezza la mischia e anche l’inerzia della sfida. Continua il buon trend dei bianconeri e Ferrante manda alle stelle una rovesciata poco dopo la mezz’ora. Al 40’ Stefanelli viene allontanato dalla panchina dall’arbitro Giordano. Prima de recupero Lewis compie l’unico intervento della gara, quando alza sopra la traversa il tiro di Gabbianeli. Dopo tre minuti squadre negli spogliatoi. La ripresa si apre con la botta di Saber che consente a Ferrante di provarci di testa ma l’incornata va alta. Primi cambi per Gaburro: out Haveri, Delcarro e Rossetti per Vano, Pasa, Panelli. Allo scoccare dell’ora El Tigre Ferrante ci prova con una bomba ma Galeotti risponde di pugni. Si mette in discesa la sfida per la doppia ammonizione di Tanasa su fallo di Saber. Il Rimini però spinge, anche se è Zecca lascia partire una sventola sventata da Galeotti sopra la traversa. Fuori anche Gabbianelli per Eyango al 67’ e subito dopo Zecca e Ferrante lasciano il posto a Celiento e Stiven Shpendi. La gara va avanti senza troppi sussulti. Vano effettua una girata sbilenca al 73’ poi Gaburro mette nella mischia l’ex Tonelli per Piscitella. Al 79’ torna la parità numerica con la doppia ammonizione di Coccolo che macchia la sua prestazione. Nel finale altro cambi: dentro Mercadante e Chiarello per Corazza e Saber. L’epilogo al 98’ col triplice fischio, con poco prima il tiro di Vano in curva Est. Finisce così, 0-1 con il primo successo del Cesena che pesca tre punti fondamentali.

Il pagellone
Lewis 6,5: non ha rischiato quasi nulla, attento sulle poche uscite e interventi.
Ciofi 6,5: presidia la sua zona, in avanti si affaccia al piccolo trotto.
Prestia 7: blocca tutto e tutti nel primo tempo, poi con Vano è uno scontro tra titani.
Coccolo 5,5: peccato per la doppia ammonizione che ha rovinato una giornata lieta. ROSSO
Zecca 6,5: non sempre nella posizione giusta, è però una minaccia dalla sua parte.
Bianchi 7: il capitano dispensa ordini e le palle alte sono tutte sue.
De Rose 6,5: tanto lavoro oscuro e legna messa in cascina.
Calderoni 6: scalcia come un cavallo pazzo, lungo la fascia deve pensare però maggiormente a difendere.
Saber 7: un toro, nessuno gli toglie palla senza fallo.
Ferrante 6: ancora deve trovare la giusta forma.
Corazza 7: un gol di tacco e tocchi prelibati. TACCO DE DIOS
Celiento 6: fa il suo nella zona di competenza.
S. Shpendi 5,5: un impatto non troppo positivo.
Mercadante sv
Chiarello sv

Toscano 6,5: schiera I big fin dal primo tempo e poi quando la partita si fa combattuta l’anima esce fuori. Con la superiorità la squadra non spinge ma pensa in maniera ordinata a difendersi.

Curva Mare 7: in grandi forze con una coreografia con bandierine e cori per tutta la partita. Il corteo in motorino è da leggenda, come il passato.

Curva Est Rimini 7: quasi tutto esaurito in ogni ordine di posto, due striscioni esposti, numerosi petardi e cori incessanti. Un bel colpo d'occhio.

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Seguici su Facebook

Ultimi commenti