domenica 20 febbraio 2022

Cesena - Vis Pesaro 2-1 28° giornata Serie C girone B 2021-2022

CESENA - VIS PESARO 2-1

Marcatori: 13' Bortolussi, 64' Saccani, 82' Candela

Sintesi della gara
Il Cesena torna al Manuzzi a distanza di sette giorni, nel frattempo è arrivata la convicente vittoria di Ancona. Ecco un'altra marchigiana, con la Vis Pesaro si rivedono i gruppi della Curva Mare. Viali mette una pezza nello spot di terzino sinistro con Steffè, in mezzo c'è il trio Berti-Rigoni-Missiroli. L'avvio di gara è in mano ai bianconeri che conquistano metri su metri con Candela a tutta fascia e Steffè che di fatto gioca da centrale destro di difesa. Il buon prologo porta al gol di Bortolussi! Al minuto 13 il Cavalluccio confeziona un'azione con Ciofi e Missiroli, il primo la mette in mezzo per Bortolussi che al volo infila Farroni. Il bomber è qui! Al 18' Pierini ha una punizione dalla distanza proprio come contro il Grosseto, stavolta il tiro è a salve con la sfera altissima. Risponde la Vis al 21' con una punizione centrale di Marcandella bloccata da Nardi. Si registrano un paio di errori della retroguardia romagnola ma il portiere del Cesena non deve compieri interventi degni di nota. I padroni di casa si abbassano pur sempre in controllo e vanno all'intervallo avanti di un gol.
Nessun cambio all'intervallo e la prima occasione della ripresa è del Cesena, Pierini al 49' tenta il bolide da casa sua ma il calcio di punizione è preda facile di Farroni. Al 60' iniziano i cambi: la Vis Pesaro rivoluziona l'attacco con Cannavò e Sanogo per Tonso e Marcandella. Dopo due minuti Farroni fa gli straordinari chiudendo la porta in faccia a Pierini prima e poi a Caturano nella stessa azione, passano pochi secondi e il portiere marchigiano compie un miracolo ancora su Caturano ad un passo dalla porta. Il Cesena gioca bene ma è costretto a raccogliere la sfera in fondo al sacco. 64', contropiede Vis Pesaro a seguito di un corner cesenate, Cannavò illumina per Saccani bravo a infilare Nardi all'angolino. Viali cambia tante carte in tavola, al 72' dentro Ardizzone-Frieser-Pittarello per Berti-Brambilla-Caturano; Banchini risponde con Besea per Astrologo. Cesena propositivo ma confuso, all'80' Pittarello tenta la rovesciata ma la palla va alta alta. E' un momento di caos ma è nel caos che emergono le squadre forti: a 8 minuti dalla fine Candela riporta avanti il Cesena sparando un siluro a seguito di un rimpallo della difesa ospite! Al minuto 86 i bianconeri mettono la trapunta con Calderoni al posto di Pierini, aria fresca invece per i biancorossi che inseriscono De Respinis e De Nuzzo per Gucci e Acquadro. A cavallo del 90' Missiroli spara da fuori area ma Farroni trattiene. Nei cinque minuti di recupero il Cesena mantiene saldo il punteggio e ottiene tre punti al cospetto di un'avversaria storicamente ostica: terzo posto confermato per Caturano e compagni!


Il pagellone
Nardi 6: pochi interventi ma sul gol (forse disturbato da Candela) qualcosa poteva fare di più. Nel finale sventa alcune situazioni insidiose.
Steffè 5,5: fuori ruolo in assoluto ci mette una pezza come può. Sul gol ospite si fa sfuggire Cannavò. STECCA
Pogliano 6: chiamato in causa dal primo minuto fa a sportellate e dà sicurezza.
Ciofi 6,5: un baluardo in difesa e anche autore dell’assist del 1-0. Sempreverde, sempreCiofi.
Candela 7,5: dirottato a sinistra per forti carenze numeriche ci mette sempre corsa e volontà pur non essendo perfetto. Sul finale il gol partita è suo! Quarto gol in stagione. MISSILE
Berti 6,5: dal primo minuto battaglia in mezzo al campo. Esce a testa alta.
Brambilla 5,5: entra a sorpresa per Rigoni fermato nel pre partita. Qualche disattenzione di troppo ma si fa vedere in mezzo al campo. In difesa troppi buchi.
Missiroli 6: parte bene ma poi scompare. Torna utile nel finale per gestire palla.
Caturano 5,5: gira a vuoto e non è nel vivo del gioco. Con due tiri sfiora il raddoppio.
Bortolussi 7: torna a segnare e questo è quello che conta. Sportellate a non finire è sempre nel vivo del gioco.
Pierini 6,5: non brilla ma è sempre frizzante e racimola tanti falli. Non potrà mica sempre segnare...
Ardizzone 6,5: mette sostanza e animo. Si fa sentire nei contrasti. Ardizzone per il Cesena.
Frieser 6: copre bene, non fa strafalcioni ed è attento. Quanto basta per contribuire al successo.
Pittarello 6: entra e ha subito il motore caldo per scippare palla.
Ilari 6: sv
Calderoni sv

Viali 7: mette pedine fuori ruolo per coprire le assenze. Parte bene poi cala e nella ripresa tornano le solite distrazioni. Troppe palle gol fallite. Nel finale passa al 4-4-2 ed è premiato con un centrocampo esperto e all’altezza. Vince un braccio di ferro difficile.

Curva Mare 6,5: tornano i gruppi organizzati e la musica cambia. Cori e bandiere non mancano. Bene così.

Curva Ferrovia 6,5: buon numero per i marchigiani che si presentano in circa 150 con bandiere, vessilli. Buona la voce con cori potenti.

2 commenti:

  1. Non parlerei di miracolo del portiere: caturano gli ha tirato in bocca invece di incrociare sul palo lontano. Un gol mangiato, a cui è seguito quello subito, come da regola. Per fortuna siamo riusciti a rimediare. Ma il secondo tempo è stato bruttino.

    RispondiElimina
  2. Troppo basso il voto a ciofi, che ha fatto un partitone. Riguardo rigoni, mai possibile che ad ogni partita, senza eccezione, ci ritroviamo con (almeno) un infortunato in più. E si infortunano nemmeno in partita, ma PRIMA!! Ma i preparatori sanno fare il loro mestiere?!

    RispondiElimina

Più letti di sempre

Seguici su Facebook

Ultimi commenti