domenica 5 maggio 2019

Real Giulianova - Cesena 1-1 38° giornata Serie D 18/19

REAL GIULIANOVA CESENA 1-1 (12' Alessandro, 30' Tozzi Borsoi)

Sintesi
Gli ultimi novanta minuti di un percorso meraviglioso intrapreso nel luglio scorso dopo il fallimento dell'Associazione Calcio Cesena. Il nuovo corso, quello del Cesena FC, è pronto a festeggiare la promozione in Serie C al termine di un campionato ricco di sacrifici, sudore, qualche inevitabile delusione e tantissime soddisfazioni. In estate si piangeva per la morte del calcio cesenate, ora ci si prepara per esultare al triplice fischio. Il Giulianova accoglie i bianconeri allo stadio Rubens Fadini per l'atto conclusivo della stagione. Agli abruzzesi basta un pareggio per garantirsi la salvezza matematica, ai romagnoli serve lo stesso risultato per poter brindare alla conquista del campionato. Novecento tifosi bianconeri nel settore distinti sono pronti a caricare la squadra.
E' tripudio bianconero perchè già dopo 12 minuti scatta la boglia con la rete al 12 di Alessandro che di pallonetto infila il portiere del Real Giulianova. Gli animi sono caldissimi e al 30' Tozzi Borsoi insacca il pareggio, liberandosi da Noce trafigge Agliardi. Ma le nubi non preoccupano l'Angelini band che fa scattare la festa.
SIAMO TORNATI IN SERIE C!

Il pagellone
Agliardi 6: inoperoso, prende voto solo la mancata parata (era incolpevole) sul gol locale.
Noce 6: Tozzi Borsoi lo scherza per realizzare l'ultimo gol di una lunga carriera. BURLA
Ciofi 6: si limita al giro palla di amministrazione del risultato.
Benassi 6: vedi sopra, nessuna differenza.
Valeri 6: fa il giusto, sempre lui.
Biondini 6: ultima apparizione 'vera' (la poule scudetto conta poco) in maglia bianconera e ultimi lampi di talento in mezzo al campo.
De Feudis 6: non occorre la sua classe in questa partita ma la si vede e la si sente.
Tonelli 6,5: assist da leccarsi i baffi per Alessandro. Non molto di più ma basta e avanza.
Alessandro 7: gran gol... e che gol, l'ennesimo ed ultimo di una lunga stagione conclusa con la festa di Giulianova. SI SBOCCIA
Munari 6: corre e cade cento volte nei primi minuti. Il 'rosso minore' tenta qualche colpo in un match addormentato.
Ricciardo 6: non apre nemmeno le ali, fa presenza in mezzo alla difesa a 3 dei giallorossi.
Zammarchi sv
Capellini sv

Angelini 6: calma e gesso in settimana nella preparazione al match, tema riprodotto al Fadini dove il Cavalluccio si accomoda per ottenere il punto promozione.

Curva Giulianova 7: riempiono i gradoni per una sfida d'eccellenza. Caldi fin dal prepartita, provocano e rispondono per le rime ai cesenati.

Curva Mare Cesena 8: 900 carichi e duri, la disposizione del settore ospiti non aiuta il lancio dei cori ma la voglia di salire in C passa sopra ogni ostacolo. I tifosi ci sono sempre stati e sempre ci saranno: meravigliosi.

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti