BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

martedì 5 dicembre 2017

Schiavone: “Col Pescara gara spettacolare”

Qui Villa Silvia - Il primo allenamento della settimana (il secondo dopo il pareggio di sabato scorso a Frosinone) è stato effettuato nel primo pomeriggio di lunedì al centro sportivo Alberto Rognoni. Nella prima parte della seduta la rosa è stata impegnata all’interno della palestra e solo dopo mezzora circa si è affacciata sul campo sintetico principale illuminato da un timido sole. I giocatori impegnati totalmente nell’ultima partita hanno effettuato un lavoro aerobico mentre tutti gli altri si sono dedicati ad alcuni esercizi coordinativi seguiti da sfide uno contro uno e da una partitella finale. Come già noto, il gruppo ha accolto il ritorno degli “ex infortunati” Di Noia, Cascione e Gliozzi che dovrebbero comparire nella lista dei convocati per l’anticipo casalingo di venerdì 8 contro il Pescara di Zdenek Zeman. A seguito del brutto colpo incassato in uno scontro di gioco con il giocatore frusinate Gori, il centrocampista Andrea Schiavone si è sottoposto ad esami specifici che confermano una lesione capsulo-legamentosa della caviglia destra. Terapie ovviamente già iniziate per il perno del centrocampo bianconero ma il suo 2017 calcistico può definirsi già concluso. Il suo rientro è previsto dopo la sosta di inizio gennaio che terminerà con la sfida del 20 gennaio contro il Bari all’Orogel Stadium Dino Manuzzi.

Andrea Schiavone è stato ospite a Pianeta Bianconero.
“Io sono infortunato e salterò la gara col Pescara. La squadra di Zeman si aspettava un’altra classifica invece è di poco sopra di noi. Sarà una gara spettacolare perché è una squadra propositiva come noi e concede molto per cui dovremo colpire in velocità perchè è la nostra arma migliore con Laribi e Jallow.
Rispetto allo scorso anno e poi con Camplone sono cambiato ma mi sono sempre allenato bene. In estate poi ero stato accostato al Livorno e forse avevo perso oltre che la fiducia anche le preferenze nelle gerarchie. Con il centrocampo a 4 ho preso maggior confidenza nel ruolo.
Ora come squadra abbiamo maggiore sicurezza e una identità. Castori ci ha insegnato a soffrire e ha ragione quando dice che siamo operai.
A Frosinone io credo ci siano stati tanti errori arbitrali ma non abbiamo mai mollato nonostante l'uomo in meno. Cacia? Peccato per l'espulsione.
La stagione è ancora lunga e vogliamo raggiungere la salvezza, ci manca qualche punto".

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti