BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

lunedì 27 novembre 2017

Cesena - Brescia 1-0 16° giornata Serie B 17/18

CESENA BRESCIA 1-0 (25' Scognamiglio)

IL RACCONTO DELLA GARA
Freddo artico all'Orogel Stadium Dino Manuzzi per Cesena e Brescia. L'inizio è giusto per i bianconeri che concedono pochissime occasioni. Al 9' ad esempio su un tiro-cross dalla sinistra Fulignati smanaccia in angolo. L'occasione più ghiotta capita al 16': Bisoli spara sicuro ma Fulignati nega il gol di piede. Risponde il Cesena sul ribaltamento di fronte in contropiede, Jallow non sfonda. Al 25' il lampo: da corner di Laribi, Scognamiglio impatta di testa e batte Minelli per l'1-0 poi decisivo. Il Brescia accusa il colpo, al 32' Schiavone con un rasoterra impensierisce la Leonessa, poi prima del riposo al 41' Panico si fa trovare pronto sul secondo palo, ma tutto solo spara in Curva Ferrovia.
Marino corre ai ripari, subito innesta Machin e Torregrossa per Ferrante e Di Santantonio, risponde al 52' Castori con Rigione per Esposito. La gara non cambia, il Brescia prova a giochicchiare ma non ha idee. Il Cesena invece si difende senza troppi affanno e al 60' Jallow non conclude in porta per il 2-0. Ad un quarto dalla fine Panico lascia il posto a Donkor, poi al 80' Cancellotti fa spazio a Rivas, Castori replica con Cacia per Jallow al 82'. Si va nel recupero, la Curva Mare trascina il Cavalluccio che non si fa mordere e ottiene al 95' tre punti fondamentali. Zona play-out conquistata, la linea di galleggiamento è a un solo punto, davanti al Cesena ci sono Foggia e lo stesso Brescia.

PAGELLONE
Fulignati 6,5: il Cesena non subisce reti. Fulignati non subisce reti. Finalmente sicuro nelle uscite, ora il passo più complicato: la continuità di rendimento. TIN BOTA
Perticone 6,5: attacca il giusto e difende benone. Claudicante per buona parte della ripresa, Castori fa spallucce e lo lascia in campo fino alla fine: un guerriero. ROMANO IL GUARDIANO
Esposito 6: parte balbettando ma si rilancia discretamente. Caracciolo spento oppure ottima la marcatura del difensore? Un po' tutte e due. DURO LAVORO
Scognamiglio 7: presentissimo in difesa, coglie la mela più alta per la rete che decide il match. Ora il copia e incolla quasi spiccicato dal commento su Fulignati. Finalmente sicuro in marcatura, ora il passo più complicato: la continuità di rendimento. WHITE SCOGNA CAN JUMP
Fazzi 6: l'ex centrocampista ormai terzino svolge il compitino senza grosse sbavature. Nel primo tempo incontro uno spaesato Ferrante, nella ripresa può pascolare sul campo e aiutare la squadra per mantenere il risultato. POCHI DANNI, CONTENTI TUTTI
Kupisz 6: un trattore sulla fascia destra. Gara da ex, tanta sostanza e novantacinque minuti consecutivi di corsa continua contro ogni ostacolo. MASSEY FERGUSON
Kone 6: qualche nota negativa quando deve accarezzare il pallone ma rimedia è costretto a prenderlo a zampate pur di toglierlo dai piedi avversari. FELINO
Schiavone 7: da emarginato nelle gestioni Drago/Camplone a re del centrocampo bianconero con Castori sul pino. Recupera e gestisce, è l'unico dei suoi a creare calcio. KONE E' IL GATTO ED IO LA VOLPE
Panico 6: sulla carta è a centrocampo ma, supportato da Fazzi alle spalle, può fare l'attaccante esterno in fase di possesso. In qualche occasione pericoloso a sinistra, manca l'appuntamento con la zampata decisiva. RAMPA DI LANCIO
Laribi 6,5: tanti movimenti verticali per supportare il centrocampo e aiutare Jallow quando il pallino è in mano al Cesena. Basta qualche giocata per ammattire Gastaldello e soci. PRESTIGIATORE
Jallow 6: tanto movimento, tanto impegno, tanto "tutto". Innegabile lo sforzo profuso ma si interstardisce ancora in tentativi di dribbling da fermo e in tiri a giro che non fanno parte del suo mazzo di carte. TUTTO TUTTO, NIENTE NIENTE
Rigione 6: rileva Esposito e alza lo scudo per fermare l'offensiva bresciana che si rivelerà flebile. Pochi veri pericoli con lui in campo. PROTEZIONE CIVILE
Donkor 5,5: entra sul rettangolo verde spaesato come un vitellino in mezzo ai leoni. Due spinte, un giro a vuoto in marcatura e un pallone da portare sulla bandierina per arrivare al triplice fischio che viene invece regalato al Brescia. TRAUMATICO
Cacia sv

Castori 6,5: senza Dalmonte è tutto un altro sport. Poco gioco e tanta sostanza contro un Brescia con meno idee di questo Cesena squattrinato, la porta a casa grazie all'incornata di bomber Scognamiglio e per demeriti dell'avversario.

Curva Mare Cesena 6,5: rinnovato il trentennale gemellaggio con i bresciani, nel primo tempo si fanno notare con buoni cori prolungati. Il gol mette benzina e il vin brulé dell'intervallo aiuta ad arrivare fino alla fine con il coro Romagna Mia che celebra il ritorno al successo.

Curva Ferrovia Brescia 6,5: le diffide e il lunedì non fermano i trecento tifosi scesi in Romagna per salutare gli amici cesenati. La prestazione di squadra è insufficiente, sugli spalti va invece meglio con sciarpate e battimani lungo l'arco del match.

1 commento:

  1. Io direi Kone un bel 7, ha praticamente interrotto tutte le azioni in cui la palla passava dalle sue parti e dove no, andava a fare filtro fuori posizione e ci è riuscito quasi sempre
    Donkor anche un bel 6/6.5

    Ci è però andata bene, perché alla fine ci si è ritirati troppo indietro senza che ci fosse la spinta dell'avversario - in avanti abbiamo buttato via troppi palloni ghiotti con Jallow
    Bene quindi il lavoro a centrocampo, ma non bisogna modificare l'atteggiamento in campo fino alla fine, siamo stati raggiunti già tante volte per questo

    RispondiElimina

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti