BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

sabato 7 ottobre 2017

Cesena - Spezia 1-0 8° giornata Serie B 17/18

CESENA SPEZIA 1-0 (32' Schiavone)

IL RACCONTO DELLA GARA
Il grande ritorno di Fabrizio Castori monopolizza Cesena Spezia. Tantissime modifiche in campo nell’anticipo della ottava giornata di Serie B con il 4-4-1-1 senza gli infortunati Cacia e Gliozzi permette a Laribi di giocare dietro a Jallow. Non succede nulla in campo, una gara in cui lo Spezia sembra avere in mano il gioco ma non sfonda e il Cesena gioca a palla lunga e pedalare. In contropiede poco dopo la mezz’ora Kupisz si vede murare la conclusione a botta sicura, poi da corner ne esce una mischia sulla quale Schiavone scarica in rete. Non accade altro e si va negli spogliatoi sul 1-0.
Nella ripresa lo spartito non cambia con lo Spezia che alza i ritmi e tiene il possesso, subito dentro Soleri per Acampora, poi al 59’ Marilungo lascia a Mastinu. Al 70’ è Kone ad avere la palla gol per chiudere il match, ma davanti allo specchio spreca tutto. Gallo innesta Giardino per Bolzoni, mentre al 74’ Castori mischia le carte con l’ingresso di Cascione per Schiavone. Si fa vedere lo Spezia con un colpo di testa centrale di Granoch e nulla più. Spazio quindi al 80’ per Vita al posto di Kupisz, poi dopo 7 minuti Panico per Dalmonte. L’ultimo sussulto del match è la rasoiata a lato di Laribi al 89’, poi dopo 5 minuti di recupero il Cavalluccio può esultare per la vittoria che mancava da troppo tempo e la prima dell’era Castori. In classifica sono ora 7 i punti ed è stato agganciato il terzultimo posto insieme a Novara e Foggia in attesa del completamento della giornata.

PAGELLONE
Agliardi 6,5: a inizio match arriva sotto la Mare e carica i tifosi, basterebbe già questo per far capire quanta rabbia ha in corpo. Fa le sue parate nei momenti giusti, compie un miracolo di piede al 61' e mette un sigillo enorme sul risultato. Nessuna sbavatura, nessuna incertezza. Basta questo per farlo titolare? IL VERO NUMERO 1
Perticone 6,5: ruvido, sporco, caparbio. In teoria terzino destro, in pratica spazza via tutti i pericoli spezzini. Centrale o in fascia, resta un signor difensore. CE L'ABBIAMO SOLO NOI
Rigione 7: Rigione sta a una difesa a quattro come un pennello stava in mano a Picasso. Granoche? Marilungo? Gilardino? Messi tutti nel taschino. ENORME
Esposito 6,5: fa bella figura assieme a Rigione, i dolori del post-Vercelli scompaiono alle prime sportellate dei liguri. Può davvero fare la differenza in questo Cesena. FATEMI SPAZIO
Fazzi 5,5: ...quasi 6. Fa una discreta partita tenendo conto del coefficiente di difficoltà (fuori posizione come un bagnino a Cortina d'Ampezzo). Va in bambola nel finale facendo venire i brividi a tutto lo stadio. Mettiamola così: largo e alto a destra potrebbe pure non far danni. LONTANO DAGLI OCCHI, LONTANO DAL CUORE
Kupisz 6,5: non avrà i piedi fatati, non avrà la grazia di un ala brasiliana... Fa il suo, si fa in quattro in copertura e tiene bene palla in avanti. Giocatore "ignorante" che piace ai tifosi. PAOLO PONZO 2.0
Kone 5,5: non eccelso nelle due fasi, non manda in vacca la vittoria dei suoi solo perché l'avversario non riesce ad infierire. Divora un gol che avrebbe segnato pure Gliozzi in stampelle. Dare l'anima non sempre basta. UOMO AVVISATO
Schiavone 6: se la gioca ampiamente con Kone per il cucchiaio di legno del peggior bianconero in campo. Ribalta tutto con la rete che manda in sbornia lo stadio, i tifosi seduti davanti a Sky e quelli che seguono il match in radio. Ricapitoliamo: ha segnato la prima rete della gestione Castori. #IOCICREDO
Dalmonte 6,5: più tackle che tiri in porta. Più spalla contro spalla che assist ai compagni. Questo serviva, questo è bastato. Fabrizio Castori può solo renderlo un calciatore più forte. FAT ZUGADOR
Laribi 6: l'uomo in tuta lo avvicina alla porta alla avversaria, grazie Signore grazie. Non perde palloni ed è un bene. Cerca l'intesa con i compagni ed è un bene. BENE BENE
Jallow 5,5: Raddoppiato ogni volta che tocca il pallone, non riesce a saltare gli avversari. Ci prova, si sbatte ma vede la porta col binocolo. Non è un centravanti. Castori lo mette centravanti. Il Cesena vince. GLIOZZI E CACIA, DOVE SIETE?
Cascione 6: entra in campo per fare il centrocampista, in realtà fa il difensore aggiunto. BASTA QUESTO
Vita sv
Panico sv

Castori 6,5: il suo calcio non è bello. Il suo calcio fa schifo a quegli allenatori che pretendono il 65% di possesso palla. Il suo calcio fa vincere partite anche se giochi male e sei più scarso. Castori ha ragione.

Curva Mare Cesena 6: non una grande serata, sia chiaro. Giusti gli omaggi al figliol prodigo Castori, i gradoni si infiammano sul gol di Schiavone e solo nel finale quando è necessario suonare la carica fino al 90'.

Curva Ferrovia Spezia 6: 150 dalla Liguri, tutti dietro gli stendardi bianconeri. Non rumorosissimi, sicuramente danno il loro meglio nel catino dello stadio Picco.

4 commenti:

  1. Non condivido le sufficienze a schiavone (gol a parte una marea di errori), dalmonte e kupisz (poca roba), Cascione (brividi), Laribi (dinamico come un film di antonioni). Ingeneroso il voto a Jallow che si è fatto il mazzo in un ruolo non suo facendo reparto da solo. Stasera ci è andato tutto bene. Ma senza cacia fino a gennaio sarà durissima.

    RispondiElimina
  2. Laribi dinamico come un film di Antonioni, paragone da applausi! Ha giocato bene, dai!

    RispondiElimina
  3. Comunque che castori abbia scelto di schierare fazzi terzino sinistro la dice lunga su quanto si fidi del trio mordini-eguelfi-setola.

    RispondiElimina
  4. Agliardi 7: determinante sin dal primo minuto, ha dato sicurezza al reparto
    Perticone 7: perché meno?
    Fazzi 5:tanti errori, un rigore che poteva regalare verso la fine
    Kupisz 5,5: in avanti poco e male
    Kone 6,5: ha sbagliato il gol certo, ma giganeggia anche se fa paura a ogni tocco palla, ormai mi sono abituato e ieri ha buttato via quai nulla e ha dato grande apporto in copertura
    Schiavone 5: gol si, ma un sacco di errori
    Dalmonte 5,5:
    Laribi 5,5: non perder palloni non basta
    Jallow 5: impegno a parte e anche sacrificato come punta unica, quasi sempre anticipato, fa fatica a stare in piedi forse perché tende a tenere le falcate troppo lunghe nei cambi direzione, da lavorarci
    Cascione 6,5: molto bene in copertura, è entrato come se giocasse già da un'ora.

    Castori 7: moduli e tattiche a parte, ha dato carattere e significato di squadra a quello che sembrava più un gruppo sparsi sul campo

    RispondiElimina

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti