Tonucci in gol (Foto Il Resto del Carlino)
Qui Villa Silvia - I bianconeri sono rientrati in Romagna nelle primissime ore del mattino dopo la pesante sconfitta rimediata (3-0) allo stadio San Nicola di Bari. La squadra è uscita dal campo a testa bassa e sarà necessario riflettere per trovare pronti rimedi già dal prossimo match casalingo con il Venezia. La ripresa degli allenamenti è attesa oggi pomeriggio a Villa Silvia, da valutare Donkor, Esposito e Kone ancora infortunati. Assente Panico per lo stage con la nazionale under 20.

Il commento
Non poteva esserci esordio peggiore, le tre reti incassate dal Bari sono la conseguenza di un match disputato in maniera remissiva, il Cavalluccio è parso privo di personalità: quanto poco di buono mostrato fino alla prima marcatura pugliese è venuto a mancare per il resto dell'incontro. I valori in campo erano nettamente a favore della squadra di casa, motivazione che non può tuttavia precludere nessun risultato. E' certo che la rosa a disposizione di Andrea Camplone non è completa, da più di due settimane si attendono (almeno) un centrale difensivo e un attaccante che dovranno aumentare il tasso tecnico di una rosa che non pare essere totalmente competitiva per affrontare un intero campionato. Il mister è stato chiaro nella conferenza stampa post partita: "Cominceremo a preparare la prossima sfida ma dobbiamo convincerci che un cambio di atteggiamento dovrà essere rapido e necessario se vogliamo raggiungere il nostro obiettivo. Non facciamo drammi, siamo solo alla prima giornata ma servirà per farci dimenticare il precampionato positivo e far crescere i giovani. La reazione non c'è stata allo svantaggio e questo mi ha fatto preoccupare". Eco fatto fa Eguelfi che trova sì la scusante dei debuttanti ma ora tutti sanno il torneo di sofferenza che sarà la B di quest'anno. La salvezza, ecco quale è l'obiettivo del Cesena. Eventuali nuovi arrivi nelle ultime ore di mercato non sono sufficienti ad alzare il morale e a ritrovare la fiducia nei propri mezzi. Serve la fiducia dell'ambiente, serve un input dall'allenatore, serve la volontà del singolo elemento: i tifosi bianconeri non meritano una lenta agonia.

Notizie calciomercato. Camplone ha blindato Crimi ieri a Bari. Ha ribadito che non si muoverà in caso di offerte della B (Parma ed Entella). Mancano meno di 72 ore alla chiusura del mercato e servono una punta e un centrale difensivo, Rigione è sempre il nome caldo da ormai un mese.
In uscita Ligi è diretto sempre a Carpi, mentre rimane viva l'ipotesi Schiavone-Moscati col Livorno. Potrebbe anche profilarsi il prestito di Moncini con l'arrivo a quel punto di Vido in vantaggio su Rolando Bianchi, proposto dalla Pro Vercelli secondo il Corriere Romagna. Difficile che saluti Kone, ancora infortunato, più probabile a gennaio.

6 commenti:

  1. Che dire se non quello che ho detto nelle ultime settimane la causa va trovata nella cecità della presidenza che non vuole spendere, nessuno dica che non ci sono soldi,balle,ci sono mille modi per fare mercato, non solo vendere.

    RispondiElimina
  2. Che dire se non quello che ho detto nelle ultime settimane la causa va trovata nella cecità della presidenza che non vuole spendere, nessuno dica che non ci sono soldi,balle,ci sono mille modi per fare mercato, non solo vendere.

    RispondiElimina
  3. Rigione servirebbe in aggiunta a quelli che ci sono già, non in sostituzione di Ligi. Se Ligi parte, servono 2 arrivi in difesa. A centrocampo non possiamo permetterci di vendere né Crimi né Kone. Nella pochezza di questa squadra Kone è 'grasso che cola'. O vogliamo davvero rimanere con Vita titolare? In attacco Vido sarebbe l'ennesimo giovanotto di belle speranze: serve di meglio. Servono più garanzie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero. Se non si compra si retrocede . non si può arrivare alla ultima giornata di mercato. Trovi quello che hanno scartato le altre squadre.

      Elimina
    2. Vero. Se non si compra si retrocede . non si può arrivare alla ultima giornata di mercato. Trovi quello che hanno scartato le altre squadre.

      Elimina
  4. Se è vera la notizia della vendita di crimi alla entella, se fossi Lugaresi, avrei paura ad andare allo stadio .

    RispondiElimina

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha