BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

domenica 29 gennaio 2017

Il giorno dopo di.. Cesena - Ascoli 2-2 23° giornata Serie B 16/17

Qui Villa Silvia - I ragazzi di Camplone a riposo nella domenica che segue il pareggio-beffa di ieri, il gol del 2 a 2, arrivato da un penalty praticamente inventato, ha lasciato forte rammarico nell'ambiente. Ora testa all'impegno di Coppa Italia, infatti mercoledì il cavalluccio sarà di scena allo Stadio Olimpico per affrontare la Roma nei quarti di finale: un evento storico che verrà affrontato certamente con tanta motivazione e con gli uomini migliori, mantenendo comunque l'attenzione verso l'impervio percorso del campionato. 


Il commento del post partita
Il cavalluccio perde altri punti pesanti nei minuti finali di partita. Una partita in cui i padroni di casa hanno creato un buon numero di occasioni andando due volte a rete con Renzetti e Rigione, non propriamente due bomber ma ad ogni modo abili nel farsi trovare pronti nel momento giusto. Pareri discordi sull'aspetto difensivo. Il 3-5-2 con Cascione davanti ad Agliardi si è rivelato un buon esperimento fino a quando lo stesso giocatore non ha procurato il primo rigore per gli avversari. Si può affermare che questo piazzamento in campo non è affatto da scartare, sebbene la situazione ideale si avrebbe con un rinforzo nello spot di difensore centrale. Da registrare l'appannamento di Cocco, situazione tuttavia naturale per un giocatore che a Frosinone ha visto poco il campo prima e che ora è costretto a fare gli straordinari. Cosa manca ancora a Camplone per avere una squadra che possa salvarsi? Serve maggior convinzione nei propri mezzi, la rosa non è tutta da buttare via. Quanto visto a Perugia si è presentato ancora ieri, è bastato solo che l'Ascoli entrasse in area per ribaltare il risultato. Adesso la mente va all'impegno di mercoledì a Roma: una missione impossibile per i romagnoli che, al di là del naturale gap con i giallorossi, dovranno onorare la maglia e il percorso fatto sino ad ora.

Il triplice fischio 
Dirige il match non sempre con lo stesso metro di giudizio il Sig. Abisso di Palermo. Soprattutto nel secondo tempo pregiudica ogni intervento di Kone e almeno 2-3 irregolarità su Ciano.
1' AMMONITO Garritano per fallo su Gatto che se ne stava andando in contropiede 
2' AMMONITO Cassata, per la medesima situazione di Garritano, Schiavone cade a terra 
18' AMMONITO Schiavone, entra in tackle duro per fallo tattico su Orsolini 
52' entrata in ritardo a metà campo di Kone non sanzionata 
53' Addae interviene su Ciano in maniera scomposta, viene dato il vantaggio, ma manca la sanzione al termine dell'azione di gioco 
55' rigore per l'Ascoli: intervento non impeccabile (trattenuta) di Cascione su Orsolini, giusto il rigore 
64' AMMONITO Kone per un dubbio scontro con Gatto 
67' manca una ammonizione a Gatto per aver fatto fallo a Ciano 
85' fallo non fischiato su trattenuta ai danni di Ciano 
87' AMMONITO Perez per un braccio largo su Perticone che cade a terra 
92' Perticone avvicina Felicioli, alza la gamba e il giocatore ascolano si butta: rigore concesso ma inesistente
Off-side: Cesena - Ascoli 3-0 
Extratime: 0' minuti di recupero nel primo tempo e 5' nella ripresa 
Abisso 5
Bellutti 5,5 - Grossi 6

1 commento:

  1. Incredibili gli errori sotto porta di Cocco e Ciano. Il primo rigore c'era tutto. Il secondo molto dubbio, ma arbitro a parte, dovevamo averla già chiusa.

    Perché forzare un modulo inadatto ai giocatori a disposizione, giocando con 2 giocatori palesemente fuori ruolo?

    RispondiElimina

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti