BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

sabato 31 dicembre 2016

Il giorno dopo di.. Hellas Verona - Cesena 3-0 21° giornata Serie B 16/17

Qui Corso Sozzi - Il 2016 del Cesena non poteva chiudersi in maniera peggiore. Pesante sconfitta al Bentegodi (3-0) nell'ultimo incontro dell'anno solare che è coinciso con il termine del girone d'andata. Tutta la rosa osserverà qualche giorno di riposo in corrispondenza delle festività e della sosta invernale, lunedì 9 riprenderanno gli allenamenti. Il prossimo impegno ufficiale è previsto per lunedì 23 gennaio al Curi di Perugia.
Lunedì 2 gennaio scatta il semaforo verde della sessione estiva di calciomercato, il colpo in entrata riguarda il ritorno di Alfred Gomis in bianconero. Il prestito del portiere al Bologna terminerà a giorni e il Torino lo spedirà nuovamente in un'altra squadra: bianconeri in pole, il Trapani aveva provato a convincere il giocatore che però è già intenzionato a tornare in Romagna.
L'italo-senegalese prenderà la strada di Cesena una volta che il club di Corso Sozzi avrà trovato una sistemazione a Michael Agazzi, prima candidata l'Atalanta che deve sopperire alla cessione di Sportiello, dato quasi per certo alla Fiorentina.
Cavalluccio alla ricerca di un difensore, il profilo giusto è quello di Cristian Dell'Orco: classe '94, in grado di giocare sia da terzino sinistro che da centrale, potrebbe lasciare il Sassuolo una volta che i neroverdi avranno trovato l'accordo con l'Inter per il trasferimento di Ranocchia. Anche il Benevento è interessato alle prestazioni del ragazzo. Sergio Floccari, in uscita dal Bologna, è richiesto anche dal Bari.
Crotone ed Empoli si sono mossi per rinforzare l'attacco con Luca Garritano; da segnalare l'interesse per Antonio Cinelli da parte del Pisa che punta a costruire una squadra in grado di salvarsi dopo le buone notizie sul fronte societario.


Il commento del post partita
Arrivano segnali preoccupanti dallo Stadio Marcantonio Bentegodi di Verona, il Cesena continua a mostrare la maschera da trasferta che ne ha caratterizzato tutto il girone d'andata. E' evidente come tra le mure amiche sembri una squadra grintosa e tatticamente ordinata, tutto il contrario di quanto avviene con incredibile regolarità lontano dai confini romagnoli: anche in quest'ultima partita tutti i giocatori scesi in campo non hanno mostrato il carattere giusto e si siano piegati con troppa facilità agli avversari. Hellas incontenibile e chiaramente più forte di questo rabberciato cavaluccio, mister Camplone ha preteso in allenamento e in conferenza stampa un atteggiamento diverso, chiedendo ai suoi di non abbattersi dopo una rete subita e di reagire sempre al di là della differenza di valori in campo. Dal gol di Bessa in avanti, come volevasi dimostrare, si è vista una squadra timorosa, in grado sì di creare gioco ma in grado solo di mantenere il possesso del pallone, alzare leggermente il baricentro e di non arrivare nei pressi della porta avversaria. Puntare il dito contro i giocatori non è il nostro mestiere, lasciamo questo compito a chi trova colpevoli ad ogni battaglia persa. Quello che preoccupa davvero è l'atteggiamento societario in questa situazione tutt'altro che felice. Nelle ultime settimane avete sentito parole da parte del presidente, del direttore dell'area tecnico o di un qualsiasi altro dirigente in grado di dare pubblicamente una scossa positiva all'ambiente? Silenzio assordante in Corso Sozzi, buon 2017.

Il triplice fischio
L'arbitro Chiffi riesce ad amministrare la partita fin dalle prime battute fischiando spesso con l'intento di placere gli interventi duri, in diverse occasioni lascia proseguire il gioco in presenza di situazioni di vantaggio. Il divario tecnico tra le due squadre è evidente, non si sono registrati interventi dubbi o compromettenti ai fini del risultato finale: la terna arbitrale merita così la netta sufficienza.
9' Pazzini tocca in ritardo Schiavone, Chiffi vede bene
18' AMMONITO Ciano per tackle duro su Souprayen in ritardo
21' AMMONITO Fossati per fallo tattico su Ciano, era diffidato 47' rischia grosso Fossati per un intervento scomposto su Schiavone a metà campo
59' AMMONITO Ligi per tackle in ritardo su Pazzini
Off-side: Verona - Cesena 0-1
Extratime: 0' nel primo tempo e 5' nella ripresa
Chiffi 6,5
Bottegoni 6,5 - Cecconi 6,5

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti