Qui Villa Silvia - Esordio convincente ma amaro per Andrea Camplone, il Cesena esce a testa alta dal Rigamonti nonostante la sconfitta (3-2). Nel match di Brescia sono scesi in campo Dalmonte, Kone e Djuric seppur febbricitanti. Il bosniaco era in diffida e sarà squalificato per Cesena - Pisa, poco male perché sarebbe comunque stato assente a causa degli impegni con la nazionale. Altre grane in attacco: Garritano e Panico saranno a disposizione rispettivamente dell'Under 21 e dell'Under 20. Non ci sarà nemmeno Vitale, alle prese con la seconda ed ultima giornata di squalififca. Renzetti e Schiavone sono ai box: il terzino sta recuperando dall'infortunio al retto femorale della coscia sinistra ma domenica ci sarà, l'ex Livorno è ancora fermo per la lesione al bicipite femorale.
Seduta di scarico sabato pomeriggio, a seguire due giorni di riposo con ripresa delle operazioni prevista per martedì.
Nella giornata di venerdì è stato definitivamente scongiurato il pericolo di penalizzazione. L'accordo tra A.C. Cesena e Procura Federale è arrivato presso il Tribunale Federale Nazionale dopo i deferimenti giunti in merito alle numerose plusvalenze con il Parma e a quella con l'Inter per la cessione di Nagatomo.Un'ammenda di 80mila euro per la società di Corso Sozzi e un sospiro di sollievo visto il deficitario score in classifica dei bianconeri.


Il commento del postpartita
L'esordio di Camplone coincide con la miglior prestazione stagionale del Cesena. Non ce ne vogliano gli estimatori di Drago: non è un caso. Una rondine, in casa delle Rondinelle, non fa primavera ma porta già qualche piccola indicazione positiva. I palloni in area avversaria vengono serviti verso (almeno) tre compagni, i movimenti dei singoli a cercare la profondità, la "non paura" di calciare verso la porta. Due reti realizzate e un'infinità di occasioni create ,proprio come faceva il cavalluccio l'anno scorso tra le mure amiche, questa volta invece si giocava in trasferta dopo un recentissimo cambio alla guida tecnica e con un bagaglio di timori e insicurezze ancora in circolo dalla precedente gestione. In breve, il Cesena ha fatto la partita ma hanno vinto gli altri. Restano ancora gravi lacune difensive (Ligi e Falasco, che disastro sulle reti subite!) che dovranno essere velocemente colmate per evitare nuovi dispiaceri. Chissà che da domenica prossima, in casa col Pisa, non possa tornare a splendere il sole sulla capitale del calcio romagnolo.

Il triplice fischio
Buona direzione da parte del sig. Ghersini di Genova. Il fischietto di giornata tiene a bada i ventidue calciatori in campo con un metro arbitrale "all'inglese", meno fiscale rispetto a quanto fatto dal sig. Pasqua in Frosinone - Cesena ma efficace in egual misura.
1' Tackle duro di Garritano su Untersee
14' Caracciolo atterra Kone da dietro
32' Cascione atterra Odjer
44' AMMONITO Martinelli per fallo da dietro su Kone
49' manata di Ndoj sul volto di Kone non vista da Ghersini
52' restituisce la manata Perticone a Caracciolo di qualche azione precedente, poteva starci il giallo
56' AMMONITO Cascione per fallo duro su Ndoj
65' Torregrossa sbilancia Ciano in area, rigore. Posizione regolare
70' Ndoj atterra balzano
80' AMMONITO Djuric per fallo da dietro su Calabresi, salterà la prossima gara
82' Tackle duro di Untersee su Laribi, AMMONITO
90' AMMONITO Rodriguez per nervosismo
Extratime: 2' minuti nel primo tempo, 4' nella ripresa
Off-side: Brescia - Cesena 1-0
Ghersini 6,5
Bottegoni 6 - Cangiano 6

7 commenti:

  1. Esordio convincente? Difesa da film horror; Cinelli fantasma in campo come al solito, attacco inconcludente (Ciano a parte). Solita roba insomma. Un po' meglio la manovra, grossi passi indietro in difesa. Gli altri ottengono sempre il massimo con il minimo. Noi rimaniamo sempre a mani vuote a leccarci le ferite. Non è colpa di Camplone, ma non vedo nulla di convincente in questo Cesena. Sempre più diretti verso la C. A meno che non ci sia una grossa sterzata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c'è da dire che per la seconda parte del primo tempo e il 90% del secondo, il Cesena ha giocato nella metà campo del Brescia. Questo è un dato oggettivo, come le conclusioni in porta superiori a quelle del Brescia. Poi che la Leonessa abbia fatto il massimo col minimo sforzo, è un altro discorso (vero)

      Elimina
  2. Giocare nella metà campo degli altri quando sei sotto di 2 gol mi sembra normale. Il problema è che appena abbiamo pareggiato e loro hanno ricominciato ad attaccare, abbiamo preso subito il terzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dici che è normale?.....con drago non giocavamo cosi neanche quando eravamo sotto di uno (vedere partita contro pro vercelli). Non vedevo un intensita di gioco cosi da anni...Per me è cambiato tanto e adesso sono ottimmista.

      Elimina
    2. Spero tu abbia ragione. Io ho visto ancora un'enormita' di problemi: difesa quasi imbarazzante, Cinelli solito fantasma in campo, attacco senza concretezza e cattiveria da gol (Ciano a parte) e soprattutto incapacita' a gestire la pressione avversaria. Non appena gli altri si fanno sotto ci mettono subito alle corde. Non sappiamo gestire la partita.

      Poi col possesso palla e i tiri telefonati i punti non li fai.

      Elimina
    3. anche io spero di avere ragione.prima quando criticavo la squadra di Drago invece speravo sempre di sbagliare. cmq concordo con tesui punti che critichi, ma per la prima volta ho visto uno spirito diverso...adesso i margini di miglioramento li vedo. speriamo dai. Eppoi alla fine hanno fatto 4 tiri in porta tre goal, 2 pali rete, non credo succederà tante volte. Sperando di nuovo di avere ragione....FORZA CESENA!!!!!

      Elimina
  3. Il Cesena è stato sempre pericoloso, anche sul 2-2 (con l'errore sotto porta di Laribi) e ovviamente sul 3-2...

    RispondiElimina

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha