BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

mercoledì 27 luglio 2016

Forlì - Cesena 1-4 I° Memorial Sirotti

FORLI' - CESENA 1-4 (28' Ragusa, 54' e 68' Rodriguez, 76' Moncini, 91' Ricci Frabattista)

IL RACCONTO DELLA GARA
Terzo impegno estivo per il Cesena 2.0 guidato da Drago. I bianconeri sono a Forlì per disputare il 1° Memorial Silver Sirotti e affrontano la società locale, militante in serie D con odore di rispecaggio in Lega Pro. La squadra ospite indossa la divisa nera, completo biancorosso per i forlivesi. Da segnalare l'assenza di Gasperi che indossa una evidente fasciatura al ginocchio sinistro. Cesena schierato con il 4-3-1-2: il neo acquisto Agazzi guida la difesa composta da Balzano e Falasco ai lati con Rigione e Perticone in mezzo, il trio Kone-Schiavone-Cascione protegge il terzetto d'attacco composto da Ciano in qualità di trequartista e la coppia Djuric-Ragusa di punta.
Avvio rapido per il Cavalluccio, al 1' Schiavone trova Ragusa che costringe Turrin alla respinta in corner. Palla per Ciano al 6', tiro da fuori area bloccato dal portiere di casa. Un minuto dopo tocca a Falasco, sceso bene sulla sinistra ma impreciso nella conclusione. Nuovo acuto del Cesena al 17', dalla destra Balzano trova Djuric in area: la torre bosniaca di testa manda a lato. Ospiti vicini alla marcatura al 25', Ragusa vede Falasco che sbaglia da pochi passi, sulla respinta c'è Ciano che spara fuori. Pollice giù al momento per Falasco, protagonista in negativo con qualche errore di troppo. Gol del Cesena al 28'! Azione confusa in area forlivese, il tap-in vincente è di Ragusa che sblocca il risultato, è 0-1. Buona collaborazione tra Ciano e Ragusa: al 33' palla lunga del primo, Antonino è sul secondo palo ma di testa manda fuori il pallone. Ragusa marcatore ma anche sciupone questa sera, al 37' Balzano lo serve in area, due tentativi di testa vengono respinti da Turrini, protagonista della calda serata. 40 minuti di assedio bianconero, ora tocca al Forlì. Prima Nisi prende il palo e al 42' Ferretti impegna Agazzi.
Il Cesena va all'intervallo con un vantaggio di misura e mister Drago opera quattro cambi: dentro Agliardi, Capelli, Rodriguez e Garritano al posto di Agazzi,Balzano, Djuric e Ragusa. Al 54' raddoppio del Cesena grazie a due nuovi ingressi, Garritano la passa a Rodriguez in area, tiro rasoterra che entra alle spalle di Baldassarri! Il Forlì non ci sta e al 56' si fa sentire con Ricci Frabattista che non trova il bersaglio dalla distanza. Rodriguez nervosetto si fa ammonire al 60' per un duro fallo da dietro a metà campo. Altri ingressi al 64', esordi per Ligi e Filippini al posto di Rigione e Falasco. Arriva la terza rete del Cesena! Al 68' Ciano crossa, Rodriguez fa la doppietta segnando di testa. Prosegue la girandola dei cambi con Setola, Moncini e Severini che al 75' rilevano Perticone, Kone e Ciano.
Un minuto dopo c'è lo 0-4, bravo Severini che dalla bandierina manda Moncini in rete! Ultimi colpi dalla panchina, Yabre e Dhamo sostituiscono Schiavone e Cascione al 79'. Nel giro di un minuto (85') Moncini manda alto e Rodriguez si fa respingere un colpo di testa da distanza ravvicinata. All'ultimo secondo c'è il gol della bandiera per il Forlì con Ricci Frabattista, furbo ad approfittare di un errore di Ligi. Al Morgagni di Forlì il Cesena passa per quattro reti ad una, venerdì è già tempo di affrontare la Fiorentina nel Memorial Edmeo Lugaresi. Spazio ai nuovi, soprattutto Ligi e Filippini che devono mettere su minutaggio.

PAGELLONE
Non disponibile

INTERVISTE POST PARTITA
Massimo Drago
"Ho visto quello hce mi aspettavo, che dobbiamo mettere minutaggio nelle gambe e tanti giocatori si sono sacrificati ed era quello che volevamo. Anche sta mattina abbiamo lavorato forte e c'è stanchezza ma non possiamo diminuire il lavoro perchè vogliamo stra vincere con il Forlì. I ragazzi hanno fatto quello che dovevano. Il test è buono per migliorare la nostra condizione.
Rodriguez è importante e difficilmente sbaglia in area di rigore anche se poteva rimpianguare il bottino. Vedremo cosa ci riserva il mercato, in B fa molto comodo.
Garritano si esprime meglio di Ciano dietro le punte, ma deve fare più minutaggio e ho iniziato a farlo giocare come trequartista ma non mi piaceva, poi l'ho spostato.
Vitale? Torna il 29 dopo che torna con la Juventus".

Massimo Gadda
"Siamo una squadra in costruzione, mi è piaciuto l'atteggiamento dei miei ragazzi e abbiamo fatto un buonissimo primo tempo. Nella ripresa abbiamo onorato una serata così nobile con i giovanissimi.
Il modulo è sempre stato il 4-3-3, poi quando ti difendi magari fai il 4-1-4-1 ma è uguale.
Aspettiamo questo benedetto 4 agosto per andare in Lega Pro, se dovesse andare in porto non sarà uno scherzo, occorre rinforzarsi. Per ora il lavoro prosegue bene".

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti