CESENA - COMO 3-1 (13' Djuric, 30' Garritano, 51' Bentivegna, 90' Ciano)
Highlights 10° giornata Serie B Cesena Como 3-1
Highlights 10° giornata Serie B Cesena Como 3-1 Posted by BLACK WHITE SKIN - Cesena Calcio on Giovedì 29 ottobre 2015

IL RACCONTO DELLA GARA
Match serale contro l'ultima in classifica: il Como. Nel pre partita è stato premiato lo storico speaker dello stadio Manuzzi con una maglietta celebrativa.
Il Cesena di Drago si presenta con un 4-3-3 e fa capire fin da subito la sua voglia di portare a casa il risultato. Al 3' Ebagua tira fuori ma poi è solo poesia bianconera. Cascione serve Djuric che di testanon colpisce lo specchio e spara fuori. Scalda i motori il bosniaco prima che Sensi all'8' sfiora il palo. Arriva quindi il vantaggio proprio su assist di Mazzotta, scatenato, Garritano fa il velo sul primo palo e in girato la torre balcania perfora Scuffet al 12'.
La risposta del Como è debole e arriva al 25' con un cross dalla destra bianconera, Ebagua non ci arriva ma Casoli sul secondo palo non ci arriva di un soffio in scivolata. Gomis sarebbe stato spacciato.
Superato il brivido, il Cavalluccio sale in cattedra e Kessie dalla destra serve un assist al bacio per Garritano. Tutto solo l'ex interista stoppa e calcia a botta sicura per il 2-0. Esplode la Curva Mare!! La squadra di Sabatini è alle corde tanto che una rovesciata sbilenca di Ebagua è la fotografia del momento degli ospiti. Anche Ciano ci prova a finire sul tabellino dei marcatori con un rasoterra insidioso. Prima del riposo, al 39' Sabatini innesta Ambrosini per Cassetti. Dopo un minuto di recupero le squadre vanno al riposo. Un grande Cesena in campo punta al primo posto in classifica.
Nella ripresa Drago innesta Ragusa per Garritano mentre Sabatini rileva Minotti per Jakimovski. Il Como cresce pericolosamente e Gomis devìa una conclusione di Ebagua in corner. Sugli sviluppi arriva il gol di Bentivegna per un errore della difesa bianconera. La risposta del Cesena arriva subito al 63' con Kessie che sfiora il legno lungo poi sale in cattedra di nuovo Gomis. Il Como va vicinissimo al pareggio al 66' grazie al contropiede di Borghese che si fa da solo un coast to coast, poi Bessa conclude ma il portiere salva tutto. Drago corre ai ripari: out Perico per De Col al 67'.
Il Como invece innesta Gerardi per Bentivegna. Al 69' Ciano scalda i motori e centra la traversa da calcio di punizione con Scuffet battuto, la Curva era pronta ad esplodere. Risponde Ebagua al 75': la sua girata è pericolossima ma non precisa, Cavalluccio salvo. Al 78' Djuric esce stanchissimo tra gli applausi del pubblico. Al 90' si chiudono i conti: Ragusa in rovesciata cicca la palla, Mazzotta appoggia per Kessie che allarga per Ciano. L'ex Crotone salta un paio di avversari e dal limite insacca il 3-1! Al 91' Cascione di punta impegna Scuffet, ma finisce qui la gara.
Il Cesena sale a quota 20 col Cagliari e mira il Crotone a 21. Sabato sfida in casa con il Lanciano.

PAGELLONE
Gomis 6,5: un paio di uscite a vuoti sui corner compensate da due paratone super. COMPITINO
Perico 6: buon soldatino di difesa, né Cafu né Di Livio, spinta offensiva poca e molta dedizione dietro, tanto ci pensano Ciano e Kessie a creare occasioni dopo la metà campo. Si fa male, ahi, non ci voleva. Lo avreste detto un mese fa? CAMBIAMENTO
Capelli 7: meglio di Caldara, si può? Sì, a quanto pare. Ebagua pesta, vede pochi palloni con cui si mantiene in forma per la stagione di caccia. Danielone in forma, il migliore in difesa. LEADER Caldara 6: un passo indietro rispetto al capitano. Partenza nervosa e titubante, il possente Ebagua lo anticipa con facilità. Prende le misure pian piano e recupera spaziature e concentrazione. SARTORIA Kessie 6,5: due spalle larghe quanto il settore E, una fiammata che taglia il campo e regala paradisi immaginari a Garritano. A 19 anni fa il gradasso in B, ci rivediamo nel 2020. CBCR
Sensi 6,5: pim pam, vuole palla, ogni tanro la regala agli altri ma vede cose che nemmeno dai distinti superiori possono immaginare. Finché ci crede lui, ci crediamo tutti. SURPLUS
Cascione 6: deve fare i conti con chi gli vuole male, con chi lo critica a ogni fallo, a ogni palla toccata. Scarso non è e scemo neppure, un po' di fiducia sua e un po' dell'ambiente basteranno a farlo tornare dominatore di categoria come un paio d'anni fa. CURAZ!
Ciano 7: lo cerca, lo vuole, lo pretende e lo trova. Quel gol, su una palla vagante che ferma e calcia in porta, Scuffet si tuffa ma è rete. Ammucchiata sotto la Mare, l'ha vinta il Manuzzi. CAMILLONE MIO
Djuric 7: gran gol, vacca boia. Raccoglie il cross di Mazzotta, si gira e segna. Una furia nei primi 45', è su ogni palla che supera il centrocampo. Spinge e sportella ancora nella ripresa seppur il fiato venga a mancare. PIVOT
Garritano 7: un tempo solo, quanto basta per rompere le scatole largo a sinistra, gran lavoro con Mazzotta sulla corsia. Apre il contropiede dell'1-0 lanciando Mazzotta e poi, pescato ottimamente da Kessie, trova la terza rete stagionale tutto solo in area. INARRESTABILE
Ragusa 6: si scalda dal 15', entra dopo l'intervallo e passa una buona fetta di ripresa a giocare a nascondino. Trova orgoglio dopo la rete ospite, mostrandosi finalmente ai compagni. TANA LIBERA NINO
De Col 6: non ci sono fischi e rimproveri per l'ex Spezia, la sufficienza gliela diamo. Rimpiazza il buon Perico sacrificandosi sull'assalto finale dei comaschi. CASCO BLU
Succi 6: non è Djuric (questo Djuric!) ma tanto basta per far giocare la squadra anche in una situazione poco agevole, ovvero dopo il gol di Bentivegna. Tempo due settimane e torna al gol, parola nostra. PROMESSA

Drago 7: primo tempo da lode, i suoi uomini annullano il Como e trovano due reti più che meritate, raggiunte con azioni giocate al limite della perfezione. Resta da capire il cambio Ragusa/Garritano ma alla fine la vince comunque, pur dovendo ricorrere all'entrata forzata di De Col. Trova nel fidato Ciano l'uomo del gol che chiude la pratica. Bene, benone!

Curva Mare Cesena 6,5: gradoni pieni di gente, al diavolo la serata infrasettimanale e i turni al lavoro. Sui gol la festa, in maniera particolare l'abbraccio di Ciano, calore continuo con cori per 90'. Bandiere e drappi sempre esposti.

Curva Ferrovia Como 5: la classifica non aiuta, una settantina nel settore inferiore opposto alla Mare. Niente striscioni, bandierine sporadiche ma nulla di eclatante.

INTERVISTE POST PARTITA
Massimo Drago
"Sono contento per il risultato e la prestazione del primo tempo. Abbiamo subito il 2-1 e ci siamo impauriti, ma l'abbiamo chiusa sul 3-1. La gara era difficile e lo sapevamo alla vigilia. In qualche frangente ci hanno messi in difficoltà e Gomis è stato bravo in certe circostanze. Peccato non aver fatto il terzo gol prima.
Non ci nascondiamo ma ogni gara ha le sue insidie. Siamo stati bravi a vincerla e creare occasioni, sono arrivati 2 pali. In alcuni frangenti non siamo stati lucidi.
Kessie? Come posso lasciarlo fuori. E' una sorpresa".

Carlo Sabatini
"All'inizio siamo stati corti e compatti per non lasciare spazio alle ripartenze del Cesena, che non lo erano perchè giocano a calcio. I primi gol sono errori nostri, abbiamo lasciato troppo campo. Non ci sono state tantissime occasioni nel primo tempo, dovevamo resistere e gestire meglio la prima mezz'ora di gioco e poi provare a crescere come in effetti è stato. Siamo stati in partita fino al 90esimo, ma non ci siamo riusciti a recuperare. Non si possono regalare gol al Cesena perchè poi è molto difficile recuperare contro una grande squadra.
Un punto nelle ultime partite, la situazione è molto pesante. Le prestazioni ci sono ma i risultati non arrivano. Le motivazioni non bastano.
Il terzo posto del Cesena è assolutamente meritato per quello che ho visto oggi. C'è un grande pubblico a spingere la squadra".

2 commenti:

  1. Chi mi spiega perche' Drago a tolto Garritano all'intervallo? Spero non per infortunio. Ma se e' stato solo per fare staffetta, allora era troppo presto. Era stato il migliore.

    Intanto perdiamo Rosseti per chissa' quanto... a questo punto a gennaio serve una punta.

    RispondiElimina

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha