Qui Villa Silvia - Consueto mercoeldì di lavoro al Centro Sportivo Conte Alberto Rognoni. In mattinata i bianconeri di capitan De Feudis hanno svolto lavoro fisico in palestra secondo le tabelle imposte dalla preparazione. Prima di pranzo la squadra ha svolto scarico sul campo in erba. A seguiree la conferenza stampa di Pulzetti si è passati al lavoro tattico sul sintetico. Dopo il riscaldamento a metà campo, il gruppo è stato diviso in reparti e sono stati provati i movimenti con conseguente sfida in inferiorità e parità numerica 5 contro 5. Sono rientrati in gruppo sia Pulzetti che Rodriguez, mentre Defrel, Cazzola e Renzetti (problema ancora alla coscia sinistra) hanno svolto lavoro differenziato. Lucchini ha svolto visite mediche approfondite che hanno messo in evidenza una tendinite tibiale. Per lui quindi solo cure fisioterapiche miste a palestra. In infermeria rimangono Zè Eduardo, Tabanelli, Valzania e Marilungo che ancora lavora al piccolo trotto. Inseriti in prima squadra anche i Primavera Iglio, Mordini, Gabrielli e Dalmonte.
Giovedì è prevista una seduta unica alle 15.00 al Rognoni.

Il riminese Nico Pulzetti è intervenuto nella conferenza stampa settimanale in vista di Inter - Cesena.
"Dobbiamo guardare soprattutto a noi stessi e ai risultati senza tenere conto di calcoli e delle nostre avversarie. Siamo a soli 4 punti di distanza dalla salvezza e se non li facciamo noi quel gap lì non lo possiamo colmare.
Il gol segnato a Parma è stato molto importante, sia per me che per la squadra. Al Tardini abbiamo trovato la forza per dare una svolta al nostro campionato. Col Palermo domenica sono entrato nel secondo tempo, questa settimana sto lavorando per essere a completa disposizione della squadra e del Mister.
Con Inter e Roma ci aspettano due gare difficilissime perchè sulla carta partiamo svantaggiati ma non deve essere così. Al fischio d'inizio si inizierà sullo 0-0 e in 11 contro 11; dobbiamo giocarcela sia a Milano che in casa con i giallorossi.
Adesso pensiamo all'Inter, sarà una gara difficilissima perchè l'organico è composto da grandi campioni, il Meazza è un bellissimo stadio e non sarà facile vincere. Ho visto la partita col Napoli dove è riuscita a strappare un punto in una situazione non facile, dove era passata in svantaggio. Noi li rispettiamo ma loro devono fare lo stesso con noi perchè non possiamo più regalare niente a nessuno. Se non ci riusciremo sarà importante non perdere.
Ciò che fanno la differenza sono le vittorie e le belle prestazioni perchè danno morale al gruppo. Se pensiamo a prima di Parma dove eravamo, la classifica è cambiata in positivo rispetto a dove siamo ora. Siamo a pari punti col Cagliari anche se lo scontro diretto è a sfavore, ma dovranno venire qua a giocarsela in casa.
Il segnale positivo agli avversari? Certamente non aver preso gol nelle ultime due giornate è un aspetto non da poco e lo stiamo sistemando".

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha