giovedì 30 ottobre 2014

Il giorno dopo di.. Roma - Cesena 2-0

La Gazzetta dello Sport - Roma capoccia
Corriere Romagna - Cesena, la ferita peggiore è all'inizio
Corriere dello Sport Stadio - Festa Roma alla fine è in vetta
La Voce - Subito un Destro ma il Cesena va ko all'80'
Tuttosport - Passeggiata Roma, la festa è doppia
Qui Villa Silvia - Riprenderanno oggi pomeriggio alle 15.00 gli allenamenti al Centro Sportivo Rognoni. La squadra è rientrata da Roma nella notte, dove è stata sconfitta dalla Lupa in campionato con le reti di Destro e De Rossi. Tengono banco due casi: quello legato a Rodriguez e l'ultimo inerente a Marilungo (su Facebook ha scritto: "Grazie a tutti per il sostegno e l'affetto che mi dimostrate! Scusate per sta sera, ci riprenderemo!!! Buona notte!"). Per entrambi si sospetta uno stop di 1 mese e si fermano quindi infermeria insieme a Cazzola, Tabanelli, Pulzetti, Brienza. Acciaccato pure Cascione che tornerà dalla squalifica, mentre rimangono due turni a Leali.

Il commento del postpartita
Cavalluccio in affanno come da copione, vittoria facile facile per i giallorossi guidati da Garcia. Il turnover operato dalla Roma non ha ridotto il gap dal Cesena, limitato dalle squalifiche ai danni di Leali (sostituito comunque alla grande da Agliardi) e dal Creatore Cascione. Il brutto guaio all’adduttore di Marilungo a pochi minuti dal calcio d’inizio va ad aggiungersi all’elenco degli indisponibili. Romagnoli sparagnini e poco offensivi, non si chiedono miracoli ma quantomeno una maggiore pericolosità lontano dal Manuzzi. Finora i bianconeri sono sempre riusciti ad esprimere un buon gioco tra le mura amiche mentre la musica cambia in trasferta dove gli uomini di Bisoli alzano il muro. Il conteggio delle occasioni da gol resta scarno, le punte non arrivano mai al tiro e di inserimenti da esterni e mezzale non se ne vedono. Non basta giustificarsi con arbitraggi poco favorevoli (una partita, quella con l’Inter) o assenze importanti (che ci sono ma i sostituti non mancano). Eliminare dalla mente il match di ieri, ora sotto con l’Hellas Verona nel Monday Night per togliere almeno un piede dalle sabbie mobili della classifica.

Il triplice fischio
Fila tutto liscio per Tommasi che non ha grattacapi e ha gestione facile. Più difficile la situazione dei fuorigioco, ma gli assistenti non fanno errori evidenti. La situazione arbitrale si ridimensiona. Non c'è il rigore per un presunto fallo di Magnusson su destro. Ben fatto, finalmente.
4' rischia Volta per fallo da dietro su Gervinho
13' manca Succi per fallo su Torosidis su piede a martello
28' gol annullato a destro per offside, Volta a pelo riesce a salvarsi
75' GIALLO per fallo da dietro di Destro su Magnusson
I minuti di recupero sono stati solo 3 nella ripresa.
Cesena avvantaggiato sugli offside: sono bel 7 quelli fischiati alla Roma e solo 1 ai bianconeri.
Tommasi 7
Costanzo 6 - Schenoni 6

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti