BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

lunedì 20 ottobre 2014

Il giorno dopo di.. Palermo - Cesena 2-1

Qui Villa Silvia - Ritorno nella domenica sera per la prima squadra presso l'Aeroporto di Rimini dopo la sconfitta patita a Palermo (Dybala e Gonzalez hanno risposto al provvisorio pari di Rodriguez) e rientro in città. Pierpaolo Bisoli ha concesso una giornata di riposo (guarda qui il programma settimanale) e gli allenamenti riprenderanno martedì a Villa Silvia alle ore 15.00 in vista dell'ottava giornata di domenica pomeriggio alle 18.00 in cui sarà ospitata l'Inter al Manuzzi.
Per la gara casalinga dovrebbe finalmente essere disponibile Carbonero, mentre andranno valutati i progressi di Cazzola, Pulzetti e Tabanelli. Brienza, uscito affaticato dal Barbera dovrà recuperare le forze; più indietro di condizione è ancora Almeida. Dalla squalifica rienterà invece Lucchini, mentre Coppola sarà fermato dal Giudice Sportivo a causa dell'espulsione rimediata ieri. Il nodo quindi sarà il modulo, legato alla presenza di Cascione in campo dopo l'elongazione muscolare patita la settimana scorsa.

Foschi al Barbera
Ci consoliamo con le tifose locali...
In buona compagnia al Barbera
Il commento del postpartita
Durante le due settimane di attesa per la sosta delle nazionali, noi tifosi abbiamo indicato come nella gara di Palermo un crocevia importante per la stagione. Era possibile fare risultato viste le condizioni dei rosanero ma ancora una volta il Cesena ha regalato i primi 35-40 minuti agli avversari. Praticamente un tempo che è bastato per andare sotto e rischiare il 2-0 se non fosse stato per l'incrocio dei pali. Non si può andare avanti così e sperare sempre nella sorte (dei rigori ad esempio). A proposito: a differenza di quello di Udine, questo è molto più solare, l'abbraccio c'è e si vede nettamente. La ripresa invece è stata ben condotta, rialzando la testa e mettendo in due occasioni il Palermo alle corde, ma il colpo del ko non è arrivato. Defrel dall'inizio ha tradito, mentre Giorgi ha dato sostanza. Peccato per Brienza che ha dovuto lasciare il campo nel momento migliore dei suoi. Anche Magnusson ha fatto un passo indietro rispetto ad Udine, colpevole sul primo gol e in concorso all'espulsione di Coppola, anche se l'ex Siena è stato molto ingenuo e poco furbo. A gara in corso la squadra è andata migliorando, la mossa azzeccata il passaggio di modulo al 4-2-3-1, rispetto al 4-4-1-1 di partenza, con Rodriguez là davanti. Lo spagnolo ha creato scompiglio, mentre Marilungo si è visto poco. Un altro nodo: i calci da fermo. Troppi gol presi da corner (concessi tantissimi anche al Barbera). Se la fase difensiva su azione è pressochè perfetta (il palo di Lazaar è arrivato dalla distanza), gli schemi tradiscono. Con l'Inter occorre alzare la testa e sperare nel rientro di Carbonero e soprattutto di Cascione. Lucchini per lo meno ci sarà.

Il triplice fischio
Tanti falli in Palermo - Cesena e Damato di Barletta tiene la gara in pugno, anche se in certi momenti potrebbe sfuggirgli di mano la gara, rimane sempre composto. I cartellini sventolati sono ben 10, di cui 2 che hanno prodotto una espulsione.
3' Volta trattiene Dybala, manca la sanzione. Barletta lo redarguisce
8' GIALLO a Perico per aver fatto ostruzione su Rigoni
24' Brienza viene atterrato irregolarmente da Rigoni. Il cartellino ci stava tutto
34' GIALLO a Chochev a causa di un tackle irregolare da dietro su De Feudis
53' primo episodio dubbio da rigore: Adelkovic trattiene Magnusson ma non cade
59' seconda trattenuta di Adelkovic in marcatura su Magnusson. Questa volta Damato vede e provedere. GIALLO al difensore e rigore per i romagnoli, tra le proteste furiose dei rosanero
64' GIALLO a Vazquez, i rosanero accusano il colpo e vanno in tilt per qualche decina di minuti. Gomitata a Coppola che esce in barella, rischia il rosso diretto
66' un'altra mezza gomitata di Morganella su Coppola. Il bianconero reagisce. Manca il giallo al rosanero
71' GIALLO a De Feudis, il capitano atterra Morganella che lo aveva superato
75' GIALLO a Coppola che entra a piede a martello su Morganella. Scoppia qui la vendetta e si sarebbe meritato il rosso diretto. Damato lo grazia
78' ROSSO a Coppola. Belotti si infila tra Magnusson e Coppola e quest'ultimo lo stente. Doppio giallo e Cesena in dieci
80' GIALLO a Munoz per atterramento di Zè Eduardo
87' GIALLO a Rigoni per aver calciato via la palla
94' GIALLO a Capelli per una discussione accesa con Vazquez
Giusti i 4 off-side fischiati, due per parte. Nessun dubbio sui gol siglati.
I minuti di recupero sono stati 2' nel primo tempo e 4' nella ripresa.
Damato 7
Barbirati 6,5 - De Luca 6,5

Il Resto del Carlino - Cesena, una beffa meritata
Corriere Romagna - Cesena, titoli di coda con beffa
La Gazzetta dello Sport - E alla fine c'è Gonzalez
La Voce - Cesena: Coppola e lupara a Palermo

5 commenti:

  1. Se Defrel non era al meglio, perche' farlo giocare dall'inizio e oltre tutto fuori ruolo? Troppo spesso Bisoli sbaglia formazione e modulo e regaliamo il primo tempo agli avversari.

    Se Marilungo non ha visto la porta e' anche perche' ha giocato da solo nella meta' campo del Palermo per almeno un tempo (facendosi un mazzo cosi').

    In una gara come questa dove ci mancavano i centrocampisti centrali, perche' non osare un po' di piu' e schierare un attaccante in piu' e un centrocampista in meno (invece di adattare Defrel)?

    Ad esempio, se metti due attaccanti larghi (e una punta centrale) costringi i loro esterni a rimanere un po' piu' bassi invece di fare quello che vogliono (soprattutto Lazar).

    Abbiamo giocato il primo tempo come con Juve e Lazio. I progressi visti a Udine sono stati cancellati. Non puo' essere solo l'assenza di Cascione.

    Leggermente meglio la ripresa, con due punte piu' Brienza.



    RispondiElimina
  2. In tv han detto che Defrel non stava bene...

    RispondiElimina
  3. Appunto, a maggior ragione Bisoli ha sbagliato a schierarlo. E poi sarebbe bello se ogni tanto provassimo a giocare dall'inizio invece di avere la solita tattica attendista 'tutti dientro e buttiamo via la palla quando l'abbiamo noi'.

    Col Parma abbiamo provato a fare noi la partita dall'inizio e abbiamo vinto. Con l'Udinese non ci siamo limitati a difendere e abbiamo pareggiato bene, con piu' palle gol di loro.

    Col Palermo ci siamo fatti solo schiacciare come con Juve e Lazio.

    Ci vuole piu' coraggio e intraprendenza.

    RispondiElimina
  4. Ci può stare che Bisoli sbagli modulo, uomini o interpretazione dell'avversario. Possiamo dire che il Cesena ha scelto l'occasione sbagliata per giocare la partita migliore, ovvero contro il Parma. Utilizzeremo quella vittoria come termine di paragone e sbaglieremo: era l'esordio e le rose non erano ancora definite e amalgamate, inoltre gli emiliani stavano (e stanno) molto peggio di noi.

    La sconfitta a Palermo non è un dramma, purtroppo (e qui spero di sbagliarmi) per fare un bel po' di punti dovremo attendere qualche giornata. Gli avversari non sono alla nostra portate e soffriremo anche per l'assenza o la forma fisica di qualche elemento.

    RispondiElimina
  5. L'atteggiamento e' stato sbagliato a Palermo. A Udine abbiamo giocatore difesa e contropiede, ma lo abbiamo fatto bene e ci siamo anche alzati come baricentro in certe fasi della partita, portando vari giocatori nella loro meta' campo. Secondo me a Udine abbiamo giocato quasi meglio che col Parma, considerando anche l'avversario e il fattore campo.

    A Palermo invece ho visto brutti passi indietro: siamo andati la' per stare tutti dietro e cercare di non prenderle, senza mai portare piu' di due-tre giocatori in fase offensiva. Se giochi cosi' perdi sicuro. Il pareggio che stavamo per racimolare non rispecchiava la gara. Non so come fa Bisoli a dire che ha visto il Palermo "in grande difficolta'". Credo che Iachini ci metterebbe la firma a essere sempre in difficolta' come domenica.

    Nell'unica fase della gara in cui abbiamo osato un po' di piu', abbiamo segnato e creato altre due palle gol.
    A testimonianza del fatto che difese come quella del Palermo non sono irresistibili.

    Certo che se non attacchi non segni.

    Mi piacerebbe che provassimo ogni tanto a essere piu' intraprendenti dall'inizio invece di farci soltanto schiacciare e iniziare a giocare solo dopo aver preso gol.



    RispondiElimina

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti