Corriere Romagna - Djuric e una A attesa quattro anni
La Voce - L'urlo di Djuric: "Niente passi falsi"
Qui Villa Silvia - Nella seduta delle 15.00 al Centro Sportivo Rognoni il menù è stato a base di tattica. Dopo il consueto riscaldamento Bisoli ha fatto svolgere esercizi a tutto campo di tattica, approfondendo i movimenti difensivi e offensivi.
Continuano i programmi in differenziato Carbonero, Pulzetti e Cazzola, mentre solo terapie per  Tabanelli. La novità di giornata il rientro in gruppo di Brienza, ieri apparso affaticato. Hanno interrotto la seduta in anticipo sia Marilungo (botta in testa con Garritano) che De Feudis (problema ad un polpaccio, per sabato scalda i motori Giorgi).
La prima squadra tornerà ad allenarsi ancora alle 15.00 in seduta unica, in vista del match di sabato pomeriggio alle 18.00 contro l'Empoli al Manuzzi (sono stati venduti appena 100 tagliandi per la sfida di sabato) per la quarta giornata di Serie A.


Per la conferenza stampa settimanale in vista di Cesena - Empoli, ha parlato l'attaccante bosniaco Milan Djuric. Domenica all'Olimpico ha effettauato il suo esordio in Serie A.
"A parte il risultato che è la cosa più importante, non è andata male. E' stata una grande emozione per me, in questi anni ho girato molto in B e Lega Pro. Finalmente ho esordito col Cesena! Uno dei miei obiettivi fin da quando sono arrivato qui si è realizzato. Sono partito dell'idea di provarci e mettermi in gioco in esatate. Il mister, presidenre e direttore mi hanno dato una chance importante, secondo loro potevo starci in squadra e sono contento. Spero che sia la prima di una lunga serie di partite, magari col risultato in nostro favore.
Nel reparto avanzato siamo in tanti ed ognuno ha le sue caratteristiche tecnico. Io spero di aiutare dal punto di vista fisico.
Contro la Lazio abbiamo commesso un passo falso a causa di tanti errori commessi. La prestazione in campo è stata brutta e non ci sono alibi. Davanti avevamo una squadra superiore, c'è poco da dire. Dobbiamo tornare ai livelli Parma dal punto di vista della concentrazione e della fame. Ci è mancato questo. Non dico che avremmo potuto vincere ma dare almeno più filo da torcere agli avversari. Dobbiamo scordarcela questa partita e con l'Empoli tornare a quelli della prima giornata. La sfida è importante perchè contro una diretta avversaria per la salvezza, ma i punti sono sempre tre.
Il mio gol lo scorso anno all'Empoli? Ero in forma col Cittadella e sono stato contento sia per me che per il Cesena, ho potuto dare una mano dalla distanza. Fare gol al Manuzzi sarebbe bellissimo".

 

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha