BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

venerdì 30 maggio 2014

Modena - Cesena 0-0 42° giornata Serie B 2013-2014

MODENA CESENA 0-0

RISULTATO FINALE:  MODENA CESENA 0-0
Modena CESENA 0-0. Ultima giornata di campionato che potrebbe valere il quarto o quinto posto per Modena e CESENA. Braglia delle grandi occasioni con praticamente il sold out e anche un piccolo drappello di poco meno di 300 tifosi bianconeri al seguito. Il tifo della Curva Sud fa subito sentire la propria voce ma è la squadra di Walter Novellino che dovrà fare la gara per sorpassare proprio i bianconeri in classifica. Sorpresa CESENA ad una punta con Marilungo e Defrel al posto di D'Alessandro, mentre Garritano a sinistra. Parte benissimo il Modena con due corner conquistati, ma poi infruttuosi. Occasionissima per il CESENA: Defrel batte una punizione dalla destra sul secondo palo,Garritano getta dentro e Marilungo calcia a botta sicura da ottima posizione, solo la schiena di Gozzi dice no al gol! Incredibile al 7' cosa è successo!
Sulla battuta i bianconeri rimangono in avanti e Defrel ci prova dal limite, palla alta di un soffio con Pinsoglio sulla traiettoria. Risponde però il Modena al 10' con un sinistro teso di Rizzo dall'angolo dell'area di rigore. Brividi per il CESENA che vede sfilata la palla di poco! Gara molto combattuta con le squadre equilibrate. Si vola direttamente al 32': Garritano esce per un infortunio al tallone d'achille per uno scontro con Cionek, dentro quindi Marco D'Alessandro. Sfortunato l'ex interista che se ne va dolorante dal campo a denti stretti. Anche nei due minuti di recupero concessi dall'arbitro non accade nulla, squadre negli spogliatoi sullo 0-0.
Riprende la gara con subito una occasione per il CESENA al 47': Defrel butta dentro dalla corsia di destra, pasticciano due difensori e la palla capita sui piedi di Marilungo che calcia dal limite dell'area piccola,. Marzorati ci mette il corpo in scivolata e Pinsoglio salva tutto, rischio Modena. Seconda occasione al 50' sempre per Marilungo, in girata fa vedere i sorci verdi a Marzorati e calcia di destro sul primo palo, Pinsoglio smanaccia via!! Si fanno sentire intanto anche i tifosi bianconeri giunti in Emilia. Primo cambio per Novellino: Stanco subentra al 54' all'ex Granoche ha giocato una buona partita.
Al 69' fuori Rizzo e dentro Doudou, altro cambio per il Modena che prova ad invertire la gara. Anche Bisoli mette forze fresche con l'ingresso di Gagliardini per Coppola, al rientro dopo un infortunio l'ex Atalanta. Intanto poco prima, Marilungo si mangia un'altra occasione di sinistro, tutto solo in mezzo all'area di rigore non colpisce lo specchio della porta! Il Modena è calato molto in questa ripresa, tanto che il possesso palla è ritornato in equilibrio. A 10 minuti dalla fine entra Mazzarani per Molina, cambio che non muove gli schemi, anche se il Modena è molto offensivo ma non trova il bandolo della matassa.
Dai 25 metri ci prova Babacar, ma il suo missile di destro sfila a lato con Coser in volo. Entrati negli istanti finali, Bisoli si copre con Alhassan che sostuituisce Guido Marilungo, non troppo contento di abbandonare il campo. Si arriva quindi al recupero, ben 4 minuti ma la gara è già in archivio da tempo. CESENA che quindi finisce la stagione regolare al 4° posto, Empoli in Serie A da secondo posto. Ora la lotteria dei play-off!

PAGELLE - Diamo i numeri! 

Coser 6: i canarini volano poco attorno alla sua zona, da buon guardiano tira fuori gli artigli all'occorrenza. Sempre pronto e attento, vera sicurezza. GATTO SILVESTRO 
Volta 6: Babacar e Granoche fanno paura, tieni dritta la muraglia. Ritrovato dopo una parte centrale di campionato incerta. IN SESTO 
Capelli 6: ok, sta meglio al centro che in fascia. Babacar e Granoche vengono placati senza troppi sforzi. Ecco, uno come lui sarà utilissimo in semifinale...e magari pure in finale! GARANZIA 
Krajnc 6,5: giovane reuccio della retroguardia bianconera, passano pochi pericoli dalla sua zona. Riconfermatissimo titolare per la coda di stagione. AL COMANDO
Defrel 6: il primo tempo non è dei migliori, si prende dopo la birretta dell'intervallo. Male a destra, bravo al fianco di Marilungo. Quando alza la testa e non fissa il pallone riesce a giocare bene. FASI ALTERNE 
De Feudis 6,5: cagnaccio in copertura, fa anche meglio la palla ce l'ha il Cesena. Ha la meglio sui rivali gialloblu, il pareggio passa dai suoi piedi. INCISIVO 
Cascione 6,5: il tuttofare De Feudis lo aiuta nel playmaking, non deve fare nemmeno troppa fatica per prendere il timone del galeone bianconero. Poche sbavature, gioca bene anche se non segna. Un paio di consigli per la postseason: meno tocchi e più palloni corti. INTONSO 
Coppola 5,5: In sofferenza contro il centrocampo emiliano, appare ancora nervoso e frettoloso. La sua esperienza servirebbe tantissimo, tra quella con il Latina e questa non ha retto mentalmente. Ammonito, salta la prossima partita. VENA GROSSA
Renzetti 5,5: motorino ingolfato, non delude in copertura ma non incide affatto in fase offensiva. Ora una settimana di stop, in semifinale sarà sicuramente al top. CHECK UP 
Garritano 6: in avanti è l'unico a muoversi bene e a tenere palla. Nel primo tempo è lui a dare vita all'attacco bianconero. Brutto colpo subito prima del 45'...incrociamo le dita! GOOD LUCK 
Marilungo 5: un paio di occasioni per sbloccare il risultato, tutte sprecate. È davvero più bravo e decisivo rispetto a Rodriguez? ENIGMA
D'Alessandro 6: mezzo rotto, prova a dire la sua nel match che vale il quarto posto. Le sue corse sulla corsia destra creano grattacapi al Modena. ZANZARA 
Gagliardini e Alhassan sv 
Bisoli 6: solita conta degli infortunati e formazione titolare forzata. Il Cesena tiene bene il campo rischiando poco o nulla in un match delicato, il Modena ha provato a dire la sua senza riuscire a colpire. Ora serve svuotare l'infermeria, ricaricare le pile e mettere a posto la testa per la sfida di domenica 8 giugno.

Curva Sud Modena 6,5: preannunciato il tutto esaurito... in realtà la gradinata è piena solo per metà, la curva invece torna a riempirsi come ai bei tempi della serie A. Cori potenti per sostenere la squadra nel corso del match e numerosi "saluti" ai tifosi romagnoli entrati al Braglia. Il gruppo ultras della Curva Sud è tornato al proprio posto dopo qualche mese di autosospensione, forse li rivedremo anche nei playoff.

Curva ospiti Cesena 6: 400 circa i sostenitori cesenati presenti a Modena. A nostro parere avrebbero potuto essere molti di più ma vari motivi - la partita che non vale una promozione diretta, il giorno feriale, la TdT - hanno limitato il numero dei presenti. In un paio di occasioni l'audio di Sky ha permesso di sentire le risposte degli ospiti agli sfottò della Sud del Modena. Visibili numerosi striscioni dei club del coordinamento.

INTERVISTE POST PARTITA

Walter Novellino
"La nostra squadra abbiamo dominato sul piano del gioco e caratterialmente, peccato non aver vinto. Martedì ci tocca lo Spezia, sarà una partita importantissima. Granoche non ha preso bene il cambio, deve pensare che tra pochi giorni giocheremo ancora. Bellissimo il pubblico del Braglia. Ce l'abbiamo messa tutta e abbiamo ancora tanta benzina, ora conta la mente."

Pierpaolo Bisoli
"Abbiamo avuto le occasioni per vincere e abbiamo rischiato pochissimo contro una squadra che nel girone di ritorno ha impegnato tutti gli avversari. Bravi i miei ragazzi che hanno conquistato un gran punto su un campo difficile. Sono contento per l'andamento della gara, la difesa ha retto bene e Cascione ha dato una grossa mano. Marilungo ha fatto una grande prestazione, gli è mancato il gol. Elogio tutta la squadra, nei playoff dobbiamo giocare con questa personalità."

Gregoire Defrel
"Marilungo ha avuto l'occasione per segnare il gol vittoria ma capita a tutti di sbagliare. La vittoria non avrebbe cambiato nulla, abbiamo comunque evitato il turno preliminare e così potremo recuperare tutte le energie. Sono contento, da tempo non giocavo così bene."

Luka Krajnc
"Dietro siamo stati perfetti e attenti, il Modena ha provato solo tiri da fuori. Mi piace giocare sia con la difesa a tre che con quella a quattro, nel corso della partita cambiamo tanto, come quando Renzetti sale in avanti. Cascione le ha prese tutte di testa, è un giocatore importantissimo davanti al nostro reparto. Ha fatto bene anche Capelli da terzino."

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti