BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

mercoledì 26 marzo 2014

Il giorno dopo di.. Bari - Cesena 0-0

Corriere Romagna - Cesena, punto doloroso
Il Resto del Carlino - Cesena, più ombre che luci
La Gazzetta dello Sport - Bari mancano i gol
La Voce - A Bari il Cesena barcolla ma non molla
Qui Villa Silvia - Rientro nel primo pomeriggio odierno per la truppa guidata da Bisoli e subit lavoro di scarico per chi è sceso in campo al San Nicola, per tutti gli altri lavoro completo. Il punticino importante rimediato a Bari è tanta roba, anche se la prestazione non è stata proprio di buon livello. Nel finale accade di tutto e i bianconeri escono con le ossa rotte: Gagliardini si rompe il naso e sicuramente salterà la gara di sabato in posticipo col Novara al Manuzzi, mentre in precedenza De Feudis era uscito dal campo per un problema alla spalla. Da valutare rimangono anche Krajnc reduce da una pesante lombalgia e Cascione acciaccato. Camporese salterà la prossima gara per squalifica, come deciso dal Giudice Sportivo in seduta odierna.
Domani l'allenametno è previsto per le 17.30 al Manuzzi, a seguire la conferenza stampa di Bisoli

Il commento del post partita
L'A.C. Cesena stagione 2013/2014, ovvero come una squadra che tira in porta una volta a partita può essere sesto in classifica e a soli tre punti dal secondo posto. Le punte non la buttano dentro nemmeno per errore, più facile che segni un mediano o un centrale difensivo. Lo schieramento difensivo varia praticamente ad ogni incontro ma le reti subite sono davvero poche. Bisoli è il miglior allenatore della serie B, Bisoli è l'allenatore con il fondoschiena più vasto della serie B, Bisoli è il peggior allenatore della serie B. Le tre precedenti frasi ricorrono spesso nelle menti dei tifosi bianconeri, ormai abituati a vedere un gioco non proprio ortodosso e spettacolare. C'è una cosa che nessuno può contestare. Questa squadra è continua: ha vinto molti incontri di misura, ha raccolto numerosi pareggi e non perde quasi mai. In questo campionato la graduatoria vede tante squadre raccolte in pochi punti, ne vinci due in fila e ti ritrovi appena dietro le prime, ne perdi due e cominci a intravedere il fondo. Il Cesena ha tantissimi difetti non è il dream team del 2010, non andrà in A e magari non farà nemmeno i playoff però siamo certi che Novara, Brescia o Padova pagherebbero oro per essere nella situazione del cavalluccio.

Il triplice fischio
Il Sig. Saia di Palermo lascia molto correre ma quando è giusto fischiare lo fa. La gara è piuttosto fallosa, con il Bari più aggressivo. Gli ammoniti sono Ceppitelli al 13' per atterramento di De Feudis che era in contropiede, poi al 34' Cascione per un tackle in ritardo su Defendi. All'89' Camporese, in diffida, commette fallo su Calderoni e pure Polenta per proteste. Nel recupero, al 94' viene espulso Ceppitelli dopo il contatto con Gagliardini. Inizialmente sembrava Cani espulso ma poi vi è stata la rettifica. Mancano tuttavia due sanzioni per Romizi e Delvecchio, il primo per un intervento tardivo su Consolini ed il secondo per la manata rifilata a Gagliardini all'80'.
I minuti di recupero sono stati 2' nel primo tempo e 3 nella ripresa, anche se si è giocato fino al 97' a causa della perdita di numerosi minuti per la rottura del setto nasale di Gagliardini e l'arrivo dei medici.
Gli off-side sono stati 1 per parte, senza recriminazioni.
Il possesso palla è stato di 21 minuti per il Bari e 18,50 per il Cesena.
Saia 6
Bagnoli 6 - Santoro 6

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti